Stomaco storto, ernia e cattiva digestione

Partecipa al sondaggio
Buongiorno, sono una ragazza di 25 anni e abito a Bologna.
Vi espongo il mio problema, spero davvero che qualcuno mi risponda e mi possa aiutare.
E' da sempre che soffro di difficile digestione e proprio per questo è da sempre che mi attengo a un buon stile di vita e a corrette abitudini alimentari: mangio poco e a intervalli regolari, non bevo alcolici, non fumo, non vado a dormire subito dopo aver mangiato, pratico attività fisica, non eccedo con dolci e fritti soprattutto la sera, non bevo bibite gassate e caffè.
Negli ultimi mesi, tuttavia, il mio problema si è intensificato in modo esponenziale.
Nonostante io vada in bagno regolarmente 1/2 volte al giorno, evidentemente mi si accumula comunque del cibo nello stomaco perché ho la pancia perennemente gonfia e mi sento pesante. Inoltre, almeno una volta a settimana, non riesco a dormire perché ho diarrea liquida forte a intervalli di circa mezz'ora per tutta la notte (questa agonia può durare anche 20 ore), come se non andassi in bagno da mesi.
Oltretutto io soffro da sempre di spasmi vasovagali e quindi questi dolori forti mi fanno spesso svenire.
Tutta quella diarrea mi fa disidratare tantissimo e non riesco neanche a mangiare.
A parte questi episodi forti che si verificano almeno una volta a settimana, le altre sere devo stare sempre e comunque sveglia almeno 4 ore dopo cena sennò non sento di aver digerito.
Preciso che in questi ultimi tre mesi a cena, vista la situazione, mangio quasi niente. Nonostante questo ho sempre la pancia super gonfia.
Non so cosa mangiare. Mi fanno star male in particolare verdura e frutta. Ho già fatto le prove allergiche e non sono allergica a niente. Non sono celiaca.
Un mese fa mi sono rivolta ad un gastroenterologo che mi fatto fare una endoscopia digestiva.
Il referto dice questo:
Esofago: mucosa regolare. Line a z a circa 38 cm con risalita di mucosa gastrica sopra lo jatus per circa 1 cm.
Stomaco: contiene abbondante succo acido e bile. Pliche soffici e ben distensibili. Mucosa antrale diffusamente iperemica con minimi aspetti erosivi. Piloro simmetrico e transitabile.
Duodeno: bulbo duodenale e seconda porzione nella norma
Conclusioni: piccola ernia jatale riducibile. Gastrite in corso di definizione istologica.
Mi hanno fatto anche due biopsie, una duodenale e una angulus.
Purtroppo non mi restano abbastanza caratteri da scrivere i referti, per cui vi scrivo i quadri istologici. Al dottore che vuole aiutarmi risponderò con il referto completo.
Duodeno: quadro istologico di duodenite cronica aspecifica, di modesta entità.
Antro: quadro istologico di gastrite cronica superficiale.
Oltretutto, a voce, il gastroenterologo mi ha detto che ho lo stomaco storto, orientato orizzontalmente, per cui il cibo fa fatica a scorrere.
Detto questo, mi ha dato da prendere prima di pranzo e prima di cena il SINAIRE Combi e dopo pranzo e dopo cena il GastroActive. Questi integratori non mi servono assolutamente a nulla. Cosa posso fare? Ormai non ho più vita sociale.
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
Il suo stomaco <<storto>> non c'entra nulla.
Credo che vi sia, oltre ad una piccola ernia iatale che può favorire il reflusso,
una forte componente emotiva causa di un colon irritabile:
<<ho la pancia perennemente gonfia>>
<<ho diarrea liquida forte a intervalli>>
<<soffro da sempre di spasmi vasovagali>>.

Le consiglio di utilizzare del Simeticone per il meteorismo,
di effettuare il breath test per il lattosio e di ascoltare un secondo gastroenterologo.

Cordialmente

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva - Ospedale "Mater Dei" - Bari
www.enterologia.it
www.transnasale.it

Celiachia

Cos'è la celiachia e come si manifesta? Caratteristiche della malattia celiaca in adulti e bambini, esami da fare e consigli di alimentazione senza glutine.

Leggi tutto