Reflusso, ernia iatale o altro?

Partecipa al sondaggio
Salve dottori, scrivo per un consulto riguardo alcuni fastidi che accuso recentemente.

E' infatti da circa un mese che avverto un senso di pienezza dopo i pasti, con la sensazione di un nodo sia in gola che alla bocca dello stomaco. E' proprio qui che avverto, in un punto ben preciso, quasi a contatto con la costola destra adiacente la bocca dello stomaco, un doloretto, anche al tatto, che spesso fa capolino assieme al nodo/fastidio in gola, come di riflesso. All'inizio pensavo fosse qualcosa relativo al fegato ed ho cercato di curare un po di più l'alimentazione, ma nel corso dell'ultimo mese i sintomi son diventati più specifici.

Dopo i pasti c'è quasi sempre la sensazione di stomaco gonfio/pieno, accompagnata dal fastidio suddetto, che spesso si placa solo con eruttazioni che si protraggono anche dopo la digestione, a stomaco vuoto, con la sensazione di crampo allo stomaco tipica del digiuno....frequenti i rigurgiti, più o meno acidi e la sensazione di nodo in gola/bocca dello stomaco e sensazione del passaggio del cibo nell'esofago, con dei doloretti o fastidi che rimbalzano dalla bocca dello stomaco, alla gola, all'esofago. Rado, o quasi assente, dolore sulla schiena in corrispondenza dello sterno.

I suddetti sintomi si sono acuiti nell'ultimo mese, ma facendo mente locale e andando indietro nel tempo ricordo che alcuni di questi si son presentati saltuariamente anche in passato, come delle frequenti extrasistoli, che so che molti tendono ad associare a una malattia da reflusso.

Conosco ed elenco bene i sintomi perchè anche mia madre soffre di ernia iatale e reflusso GE, ma essendo io un tipo piuttosto ansioso, sono con la costante paura che si tratti di qualcosa di ben più grave, visto che mio padre è stato operato tempo fa per un tumore al colon.

Il medico mi ha prescritto una gastroscopia e un'ecografia, somministrandomi anche i tipici medicinali per la cura del reflusso (Gaviscon etc etc).

Secondo voi i sintomi sono coincidenti con un'ernia iatale e/o reflusso o c'è qualcos'altro da intendere come un campanello d'allarme?

VI ringrazio anticipatamente per le vostre risposte.
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.3k 1.1k 12
Segua le indicazioni del suo medico!
Sembra proprio una semplice malattia da reflusso amplificata da una notevole quota di ansia che traspare dalle sue parole!
Resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
Attivo dal 2013 al 2014
Ex utente
La ringrazio per la risposta celere.

Quello che mi preoccupa è il dolore/fastidio/pesantezza alla bocca dello stomaco, che si irradia diciamo per tutta la lunghezza dell'esofago fino in gola, ma solo dal 'lato destro' della bocca dello stomaco/gola....

La MRGE implica anche questo genere di fastidi?
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.3k 1.1k 12
certo!
[#4]
Attivo dal 2013 al 2014
Ex utente
Salve Dottore...scrivo gli sviluppi della mia situazione:

Dopo due settimane di cura con Omeprazen prima di colazione, Motilex prima dei pasti principali e Gaviscon dopo i pasti, settimane nelle quali ho intravisto pochi vantaggi (pesantezza di stomaco poca o assente, dolore/fastidio anche esso saltuario), aquasi due settimane dalla sospensione della cura son tornato praticamente al punto di partenza.

Quindi si ricomincia con la pesantezza di stomaco, frequenti eruttazioni e quel dolore/fastidio, a volte simile a fitte, a volte come un dolore sordo alla parte destra dello stomaco, in corrispondenza della bocca, che si estende a volte verso la parte destra del busto, a volte nella zona retrosternale (solo con leggeri fastidi)....nessun bruciore.....solo episodi di eruttazioni acide con la conseguente senzazione della gola che brucia leggermente....il tutto sempre lontano dai pasti, diciamo durante la digestione o comunque lontano dai pasti o di notte.


Domani è in programma la gastroscopia che spero non rilevi nulla di grave, come ho già scritto, la mia paura è quella di scoprire di avere un tumore....

Mi chiedo ancora, è possibile che un reflusso o gastrite possano dare questi sintomi?
[#5]
Attivo dal 2013 al 2014
Ex utente
Allego i risultati della EGDS fatta poche ore fa:

"Esame condotto fino al duodeno II porzione, Esofago Intensamente Iperemico. Linea Z risalita a 37cm dall'arcata dentaria. Compressione diaframmatica a 40cm. Stomaco con presenza di notevole refluito biliare, rivestito da mucosa edematosa e friabile. Prelievo per test rapido dell'Ureasi. Duodeno Regolare

Quadro Endoscopico come da Esofagite non erosiva. Ernia Iatale da scivolamento, Gastrite C. Si Consiglia Ecotomogradia Add.Sup."


Approfittando ancora di voi medici, avrei alcune domande in merito:

1- La gastrite C. starebbe una gastrite cronica?
2- L'evelata presenza di refluito biliare, a cosa è da attribuire?


L'ecografia all'addome, a detta dello specialista, è per verificare eventuali calcoli alla colecisti.....pensate che alla fin fine i miei malesseri dipendano da essa?

Vi ringrazio anticipatamente.
[#6]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.3k 1.1k 12
Probabilmente molto è dovuto al reflusso biliare!
Reflusso gastroesofageo

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto