Utente
Buongiorno gentili dottori,sono una ragazza di 27 anni.
Ad agosto ho partorito il mio primogenito,ho avuto una gravidanza a rischio,ho effettuato la seguente terapia : cardioasa dal test positivo alla 34esima settimana convertita poi in eparina 4000 fino a sei settimane dopo il parto,eutirox 50 e folina. All inizio del quarto mese ho cominciato a soffrire di cattiva digestione e reflusso,la mia sensazione era quella dopo i pasti di avere l acqua in gola e continue eruttazioni,ho fatto terapia con omeoprazolo e riopan ma non ho riscontrato grandi miglioramenti,anche perché la fame era tanta e introducevo parecchio cibo ai pasti aimè.
Subito dopo il parto ho interrotto la terapia perché mi sentivo meglio senza più quel macigno sullo stomaco,invece a breve ho continuato ad avere rigurgiti soffocanti durante il riposo e cattiva digestione,purtroppo ho trascurato l alimentazione fino a quando l altra settimana sono stata più male ,mi tornava su tutto ,mi e diventato impossibile fare colazione con il latte,anche se vegetale e mangiare frutta dopo il pasto,se lo faccio,è un continuo eruttare e sensazione di acqua alla gola. Ho fatto qualche giorno di riopan e la situazione è migliorata mantenendo questi accorgimenti,cosi ho interrotto siccome allatto al seno il mio bimbo.
Circa tre anni fa a seguito di un dolore acuto allo stomaco il mio dottore mi fece fare un esame delle feci che risultò positivo all helyco batter ,debellato poi con doppia terapia antibiotica.
Quando sono nata ho vomitato a getto per i primi otto mesi di vita.
Secondo voi a cosa e dovuta questa permanenza del reflusso/cattiva digestione? Ci tengo a precisare che sono un po ansiosa . Dimenticavo di aggiungere che in gravidanza ho avuto un incremento ponderale di circa 23 kg,all inizio pesavo 50 kg,ora sono circa 63 kg .
Cordiali Saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ansia, incremento ponderale e dieta incongrua,
sono fattori favorenti il reflusso.

Sarà utile, oltre che rispettare norme terapeutiche e dietetiche,
effettuare una gastroscopia diagnostica.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la sua celere risposta dottore,lei crede che sia proprio necessario effettuare una gastroscopia anche se i sintomi sono più lievi grazie ad alcune accortezze dietetiche? Siccome non mi alletta molto l idea di effettuarla,poi se non sbaglio va effettuata sotto sedazione di benzodiazepine e io sto allattando.
Il mio medico non ha ritenuto che io debba farla,ha detto che probabilmente sono un soggetto più predisposto ad avere problemi di reflusso. Cosa andrebbe a diagnosticare ? Prima della gravidanza non ho avuto problemi può aver scatenato qualcosa? Grazie
Cordialmente.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La gravidanza può aver esasperato una situazione anatamica (ernia iatale, incontinenza) preesistente, favorendo maggiormente il reflusso.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
E quello che temevo.. comunque posso aspettare di finire l allattamento per effettuarla ? In effetti mia cugina di primo grado ha un ernia iatale probabilmente dalla nascita,crede possa esserci un collegamento?

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Una familiarità è possibile ma non mi sembra importante,
concordemente con il suo medico può decidere di rinviare la procedura.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Il mio medico non me ne ha nemmeno parlato a dire il vero,mi ha solo detto di prendere il riopan al bisogno.
Grazie mille dottore

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si figuri.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
Gentile dottore volevo chiederle ma se nel frattempo il reflusso regredisse dovrei ancora sottopormi alla gastroscopia? perché so già che non riuscirò a farla... non ce un esame meno invasivo? Volevo anche specificarle che dopo il parto mi è rimasto molto grasso nella parte addominale potrebbe essere questo a provocare questi fastidi anche? La mia sensazione è come se questo grasso mi prema proprio sullo stomaco.
Cordialmente

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Penso che per ora la cosa migliore sia trattare il reflusso,
per il futuro consideri che non esistono alternative al pari della gastroscopia.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente
Grazie mille dottore è sempre molto gentile. Stanotte e oggi non ho avuto per niente reflusso,sto seguendo dieta salutare come consigliatomi da una settimana ed è migliorata tantissimo la situazione.
Saluti.

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Molto bene.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Utente
Gentile dottore,oggi purtroppo bevendo una camomilla velocemente mi è tornato il reflusso ed è molto fastidioso,nonostante il riopan.
Secondo lei sarebbe opportuno affiancare un inibitore di pompa protonica alla dieta? Se si quali sono compatibili con l allattamento? Mi sono dimenticata di dirle che ho avuto un parto operativo con ventosa , mi sono letteralmente saltati addosso in due facendo leva proprio sulla parte dello stomaco per far avvenire l espulsione,puo anche questo aver provocato qualcosa?
Distinti saluti.

[#13]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non le hanno provocato nulla, si tranquillizzi!

Curi il suo reflusso, magari affidandosi ad un bravo specialista.

Distinti saluti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#14] dopo  
Utente
:) Avevo letto su un sito di osteopatia che tale manovra poteva aver traumatizzato le coste e provocare disturbi della digestione,
Domani mi recherò dal mio medico richiedendo una visita gastroenterologica.
La ringrazio,buona serata.

[#15]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Di gastroenterologia parli con gastroenterologi, ... ;)

Buona serata anche a lei.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#16] dopo  
Utente
:) Si ha ragione... stamattina il mio medico ha deciso di darmi per dieci giorni peridon tre volte al di più esoxx one sempre tre volte, se non passa, mi prescriverà una gastroscopia.
Ma dottore mi scusi se approfitto della sua gentilezza,ma sono molto confusa, non riesco a capire se in effetti si tratta proprio di reflusso a qst punto,praticamente ora qualsiasi cosa mangio immediatamente dopo la sento fino in gola,cosi come della semplice acqua,xo non avverto bruciore se non sporadicamente allo stomaco o nel caso di rigurgito,in più erutto continuamente e a tratti mi viene un singhiozzo singolo molto forte,si tratta comunque di reflusso?
Cordialmente.

[#17]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il singhiozzo è un fenomeno comune e non necessariamente espressione del reflusso.
Quando deciderà di sottoporsi alla gastroscopia dissiperà i suoi dubbi.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it