x

x

IPP e gastroscopia

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Gentili dottori
oggi mi sono recato presso la mia ulss per prenotare una EDG, dal momento che soffro da tempo di pirosi gastrica con nausea. Non si tratta di sintomi molto gravi, dal momento che non ho veri e propri dolori, ma fastidi che si protraggono da molto tempo (sebbene a momenti alterni), quasi due anni.
Circa 8 mesi fui sottoposto a visita gastroenterologica, con il seguente responso:

il paziente lamenta da circa un anno pirosi e acidità con eruttazioni, rigurgiti con digestione lenta. La sintomatologia risponde bene a esomeprazolo 20mg ma ricompare rapidamente alla sospensione.
Il paziente ha avuto 4-5 anni fa un importante calo ponderale di circa 20 kg, che potrebbe essere alla base di un reflusso gastroesofageo. Obiettivamente addome trattabile, indolente con spesso pannicolo adiposo sottocutaneo flaccido. McBurney e Murphy negatici. Dato il preduirare della sintomatologia, credo sia opportuno eseguire una EGDS per valutare l'eventuale presenza di ernia jatale e/o di lesioni mucose esofagee da reflusso, e poter così impostare correttamente la terapia. Nel frattempo può continuare con Esmeprazolo 20 mg al bisogno.

Essendo poi spariti i sintomi ho preferito aspettare per prenotare la EDGS, ma circa un mese fa, essendo ritornati i sintomi, ho iniziato nuovamente ad assumere Esomeprazolo 20 una volta al giorno. Sono anche un po' preoccupato, perchè, pur non accusando sintomi di nessun altro tipo oltre a quelli elencati, e conducendo una vita abbastanza sana, ad ogni momento di piccolo stress mi si presenta pirosi e digestione lenta, che sparisce appena prendo un IPP.
Oggi sono riuscito a prendere appuntamento, per lunedì prossimo, tra 5 giorni (ho avuto fortuna, non avendo nessuna priorità nell'impegnativa) Ho assunto però anche oggi stesso una cpr di esomeprazolo al mattino, e ho intuito che dovrebbero essere sospesi 2 settimane prima dell'esame. Come devo comportarmi in tal caso? Nelle indicazioni datemi assieme alla prenotazione non è menzionata la sospensione da IPP. Ringrazio
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25.8k 643 349
Corretto.Non si preoccupi,faccia la gastroscopia,tranquillo senza problemi riguardo agli ipp.

Dottor Andrea Favara

http://www.andreafavara.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2012 al 2013
Ex utente
Giusto una domanda per scrupolo, stabo leggendo il suo articolo sull'eventuale sedazione. Sto assumendo lormetazepam alla sera per problemi di insonnia, è necessario avvisare il medico che esegue l'esame nel caso mi venga somministrato del sedativo?
[#3]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25.8k 643 349
Certo.
[#4]
dopo
Attivo dal 2012 al 2013
Ex utente
E' necessario sospenderlo?
[#5]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25.8k 643 349
No
[#6]
dopo
Attivo dal 2012 al 2013
Ex utente
Grazie dottore, ho sospeso comunque gli ipp da mercoledì, ho pochi sintomi, se non qualche bruciore molto leggero. Ho comunque molta ansia, nonostante dalla descrizione sembra tutto abbastanza tranquillo. Al mio ospedale non praticano la transnasale. Sono un po' terrorizzato dai possibili risultati ma allo stesso tempo cerco di tranquillizzarmi perchè, in 2 anni i sintomi si sarebbero dovuti aggravare, cosa che non è successa. Il mio medico curante ha detto che non c'è niente da preoccuparsi, ma, cosa vuole che le dico, sono abbastanza terrorizzato comunque.