Utente
Salve.
Qualche giorno fa a causa di una cistite (recidiva) ho preso ciproxin 500, come tutte le altre volte che mi è venuta la cistite, una volta al giorno. Dopo i primi due giorni sono comparsi fastidi come nausea, reflusso, bruciore di stomaco, fino ad arrivare al vomito. Non riuscivo più a mangiare nulla, neanche riso in bianco, non riuscivo più a stare neppure in presenza di odori particolari, ho vomitato anche a stomaco vuoto, e mi dava fastidio persino l'acqua. Così sotto consiglio del mio medico ho sospeso ciproxin 500 (Avrei dovuto prenderlo per 5 giorni, ma mi sono fermata al terzo) e ho cominciato a prendere Maalox e Plasil cpr. Ho cominciato a sentirmi molto meglio, dunque il medico mi ha visitato e ha detto di sentire una certa infiammazione del colon; mi è stato detto di riprendere la cura per la cistite, stavolta con Ciproxin 250 una volta al giorno per tre giorni. Ieri l'ho preso e oggi mi sento nuovamente male, non tanto come gli ultimi giorni, ma potrei decisamente stare meglio: oltre alla nausea che mi impedisce di mangiare con tranquillità ho anche diarrea, dolore di stomaco e gonfiore addominale. Forse è l'antibiotico, forse non dovevo mangiare pasta al forno con il cavolfiore? Ho preso enterogermina stamattina per vedere se la situazione migliora, continuerò a prenderla e vedremo, finora non ho avuto (comprensibilmente, visto che l'ho presa una volta sola) nessun beneficio. Ma che dovrei fare? Posso continuare a prendere il ciproxin 250 per questi due giorni rimanenti, magari assumendo prima enterogermina durante il giorno? E posso prendere, oltre all'antibiotico e l'enterogermina, plasil (ho le gocce in casa) e maalox se dovesse servirmi? Ringrazio in anticipo, purtroppo in questo periodo il mio medico è in ferie, vorrei anche sapere se è possibile (visto anche il periodo di feste!) cosa mi è sconsigliato mangiare.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
<<ha detto di sentire una certa infiammazione del colon>>
ciò non è possibile (occorrerebbe la colonscopia)

è possibile che sia una diarrea da antibiotico,
ma anche una gastroenterite è una ipotesi plausibile,
... occorre pertanto la visita diretta del medico,
anche quello della Guardia Medica può giovarle.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Salve. Sono stata al pronto soccorso e mi hanno dimesso con la sola diagnosi "colica addominale". Mi hanno dato il Debridat da prendere 20 minuti prima di pranzo per 30 giorni e limpidex sempre per 30 giorni da prendere a digiuno. Per la cistite mi hanno consigliato di abbandonare la terapia con ciproxin e ripiegare su una cura naturale e bere tanto. Posso mangiare tutto? In caso contrario per quanto tempo devo controllarmi sul cibo?

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
<<"colica addominale">>
è un sintomo, non una diagnosi!

... comunque legga il capitolo
"Trattamento e Alimentazione"
al seguente link
https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1686-influenza-intestinale-gastroenterite-virale-non-va-confusa-con-altre-forme-di-diarrea.html
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Anche a me è sembrata una cosa piuttosto insensata, eppure è quello che c'è scritto nel campo "diagnosi". Ma è normale una terapia così lunga? Ma qualcuno di questi medicinali mi aiuterà ad alleviare la nausea o devo aspettarmi che ricompaia?

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Stiamo parlando di terapia aspecifica ... assegnata senza diagnosi!

Le consiglio di rivolgersi ad un bravo gastroenterologo.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it