Utente
Salve Dott. Cosentino, mi permetto di scrivere direttamente a lei perchè ho letto su questo stesso sito un suo articolo su un problema che ho scoperto di avere.
Sono un ragazzo di 24 anni e da circa 1 anno soffro di alterazioni dell'alvo e attualmente prevale la stitchezza, soffro inoltre di gonfiore addominale ,flatulenza e mi è capitato di avere aerofagia. Un anno fa, agli inizi di questi problemi l'elemento prevalente era la diarrea che invece ora si presenta quasi sempre la mattina al risveglio ma solo se la sera prima mi alimento con cibi che mi fanno male ( ovviamente non posso mangiare sempre le stesse cose la sera e a volte se mangio cose "nuove" e che comunque non mangio da tanto tempo non posso sapere se il mattino dopo mi provocano diarrea e a volte succede che questa si presenta ) ma ripeto salvo un paio di scariche notturne , quando ho diarrea ce l'ho solo al risveglio e sempre più o meno alla stessa ora e ho quasi sempre una scarica non di piu in quei giorni.Ho fatto anche una visita gastroenterologica e il gastroenterologo sospetta un colon irritabile anche se facendo delle analisi del sangue e una MOC si è evidenziata una osteoporosi secondaria e un calo della vitamina D3 tanto da far pensare al medico l'ipotesi del morbo di crohn (anche se sono anche celiaco ) ma secondo lui rimane più probabile il colon irritabile.Ieri pero dopo aver defecato ho notato nella carta igienica la presenza di muco frammisto a sangue e piccole tracce di sangue con muco le ho riviste pochi minuti fa e sono veramente nel panico anche perche mi hanno diagnosticato una idronefrosi del bacinetto renale sx e ho letto che potrebbe essere causata da un cancro al colon di tipo infiltrante . aggiungo che ho perso peso nel'ultimo anno ma per una dieta e che nell'ultimo prelievo di metà aprile non ero anemico. Vorrei quindi chiedere un suo parere in base a questi miei problemi e in attesa di una risposta porgo distinti saluti.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non penserei affatto a brutte patologie, ma resterei su una problematica alimentare o di intolleranze. Ha scritto che è celiaco: osserva attentamente una dieta aglutinata ?

Le tracce ematiche le collegherei ad un problema emorroidario.

Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore mi sento un po meglio ora,aggiungo comunque che il sangue quando c'è ( ad esempio stamattina dopo evacuazione non c'era) è in piccole quantità appena visibili e di colore rosso chiaro , inoltre mi sono ricordato che anche in altre evacuazioni c'era presenza di muco giallognolo o biancastro o marroncino per via delle feci ma sicuramente non roseo nè accompagnato a sangue.Concludo dicendo che non posso assicurare al 100 percento di essermi alimentato con una dieta priva di glutine sempre ma di sicuro ho messo sempre il massimo della attenzione per mangiare cibi aglutinati.distinti saluti e grazie ancora.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di nulla ed auguroni.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Salve dottore , in merito a questi episodi di sanguinamento mi sono ricordato un paio di dettagli che vorrei descriverle: circa un mese fa mi capitò di avere un fastidio anale e questo mi provocò una espulsione di tracce ematiche (senza feci e senza muco) si trattò di un singolo episodio isolato e inoltre invece nell'episodio recente nel quale ho notato il muco con sangue, vorrei dire che le tracce ematiche erano piu di una e non erano compatte tra di loro (anche se devo aggiungere che essendo io affetto da Spina bifida con estreme difficoltà di evacuazione in quel caso mi sono aiutato a evacuare con le dita della mano).Concludo dicendole che a fine maggio ho fatto un esame delle urine ed un esame uretrale e ieri ho avuto i risultati: ho una positività alla Klebsiella pneumoniae e ho una carica di un milione di Esc. coli e leggendo su questo stesso sito ho notato che si consiglia di parlare di questi batteri anche con un gastroenterologo.Vorrei sapere quindi alla luce di questi dettagli sui sanguinamenti che ho avuto (che comunque sono casi isolati perche di solito anche se sono stitico o ho diarrea non ho quasi mai visto sangue) cosa ne pensa? e cosa ne pensa di quei due batteri che mi hanno dato esito positivo? premetto che fino a 3 mesi fa sono stato a lungo allettato a causa di un intervento chirurgico a una gamba.Secondo lei posso escludere con alte probabilità il cancro al colon retto?sinceramente ho letto che avere una idronefrosi a un rene solo (nel mio caso il sinistro) potrebbe essere associato a un cancro del colon sinistro e che quest'ultimo non dà segni di anemia se non raramente.La pregherei di rispondermi a questi miei quesiti in modo tale magari da tranquillizzarmi quanto piu possibile.
ps: ho avuto una bisnonna deceduta per cancro colon a 91 anni e la figlia (mia nonna ) di 80 anni soffre da tempo di diverticoli e un mio zio di 46 anni ha i polipi intestinali.
Chiedo scusa della grande mole di domande che le ho fatto ma se mi potesse schiarire le idee sarebbe di grande aiuto. distinti saluti.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per i batteri si pensa che ci possa essere un passaggio dal colon alle vie urinarie, ma non è facile dimostrarlo ...

Per il resto direi di non allarmarsi a pensare al cancro del colon. Non vedo alcun razionale....


Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
grazie dottore la vorrei disturbare per una ultima domanda: se per una ipotesi lontana avessi ancora il sospetto di cancro al colon secondo lei in caso di cancro a colon sinistro è vero che la anemia da sanguinamento NON è un sintomo che si verifica spesso ed è quindi un sintomo raramente diffuso in questo tipo di tipologia di cancro al colon? promettendo di non disturbarla piu con inutili paranoie (anche perche almeno ieri e oggi sto abbastanza bene ) se non in casi estremi porgo distinti saluti

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il cancro del colon può essere del tutto asintomatico .....



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
salve dottore , rileggendo la sua penultima risposta mi sono posto un dubbio che voglio porre alla sua attenzione e quindi vorrei chiedere: quei due batteri che dal colon si sono spostati nelle vie urinarie oltre a provocare infezioni cosa possono provocare ? è possibile escludere malattie almeno a carico del colon retto? glielo chiedo anche perche ho letto su un sito che è stato scoperto di recente che determinati batteri possono veicolare lo sviluppo di malattie piu o meno gravi. distinti saluti e la ringrazio anticipatamente per la sua cortesia e disponibilita.

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non ci puó essere alcun veicolo di malattie gravi ......


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
va bene dottore la ringrazio

[#11] dopo  
Utente
Salve dottore Cosentino, volevo tenerla aggiornata sulla mia situazione e porle alcune domande.
Qualche giorno fa dopo due evacuazioni caratterizzate da stipsi con emissione di feci caprine ho di nuovo notato tracce di sangue miste a muco giallognolo,questa volta il sangue si presentava sottoforma di piccoli puntini rossi di colore rosso vivo.Successivamente però , il giorno successivo ,visto che soffro anche di colon irritabile con alterazione dell'alvo , mi è capitato di avere una forte scarica diarroica causata quasi sicuramente da un qualcosa che mi avrebbe fatto male a pranzo e stavolta il sangue si presentava con due macchie un pò piu grandi sempre nel muco.Secondo lei a cosa potrebbero essere dovute? ritiene ancora valida la ipotesi emorroidi? inoltre volevo chiederle : vista la mia patologia con cui sono nato (Spina Bifida) secondo lei c'è la possibilità che sono esposto a un maggior rischio in futuro di contrarre malattie del tratto intestinale ? vista soprattutto la stitichezza perenne alla quale sono esposto con le feci che rimangono piu tempo del normale nell'intestino. Distinti saluti.
ps: continuo ovviamente a seguire una dieta aglutinata e senza lattosio per via della intolleranza ad esso e faccio anche una dieta ricca di fibre anche se faccio poco movimento fisico.

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nessun rischio intestinale x la spina bifida e le minime tracce di sangue non devono destare preoccupazione.





Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#13] dopo  
Utente
Grazie dottore gentilissimo e cordiale come sempre,vorrei porre alla sua attenzione un'ultimo paio di quesiti ai quali non riesco a dare risposta:Come le ho gia detto sono intollerante al lattosio e celiaco e ho un colon irritabile e quindi vorrei chiederle secondo lei a quale delle tre problematiche posso attribuire la mia osteoporosi secondaria?
Inoltre purtroppo ieri sera dopo aver cenato , circa un'ora dopo cena ho iniziato ad accusare un gonfiore addominale generalizzato con fastidio anche allo stomaco e il tutto si è alleviato solo dopo due scariche diarroiche nel giro di pochi minuti (senza sangue) ma con una discreta quantità di frammenti di cibo non digerito evidentemente presenti nella diarrea,ho inoltre accusato episodi di flatulenza e aerofagia.
Vorrei quindi chiederle se posso continuare a pensare che sia tutto causato dal colon irritabile o magari da qualche altra sindrome? ovviamente non parlo di cose gravi.

[#14] dopo  
Utente
aggiungo relativamente alla prima domanda che ho un calo della vitamina D3

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Lo scarso assorbimento di calcio, per l'intolleranza, può portare ad osteoporosi.




Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente
Salve gentile dottore mi scuso innanzitutto per le mie continue domande ma purtroppo la mia situazione intestinale si evolve in continuazione.
Come le ho detto nei recenti consulti sto attraversando un periodo diarroico e in particolare ieri notte sono stato svegliato alle 4 da gonfiore addominale e dalla solita scarica diarroica .Essa si presentava con un colore giallognolo e con feci pastose che si sono attaccate alle pareti del water e avevano un pessimo odore simile a quello che comunque caratterizzavano le ultime scariche avute di recente.Stessa problematica si è verificata stamane al risveglio ,e inoltre pesandomi stamane ho notato di aver perso 4 kg nel giro di 2-3 settimane e sono attualmente arrivato a perdere 20 kg in un anno da quando ho anche iniziato una dieta ricca di fibre.Vorrei chiederle quindi se è possibile ipotizzare che soffro di malassorbimento intestinale ? aggiungo che le feci erano accompagnate da mucorrea .Se fosse davvero malassorbimento cosa posso fare per stare meglio? tra le altre cose stamattina ho ritrovato nelle feci pastose anche il farmaco antiepilettico che assumo 2 volte al giorno mattina e sera e questa situazione non è la prima volta che accade e non vorrei che fosse anche questo farmaco a contribuire a questo problema.distinti saluti

[#17]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Una perdita così importante di peso non può essere gestita on line. Si affidi ad un buon gastroenterologo. Ogni nostra supposizione a distanza può essere erronea senza una valuta diretta, clinica e degli esami effettuati.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#18] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, mi scuso ancora per il disturbo ma ci tengo a precisare alcune cose.
Innanzitutto la perdita di peso è dovuta a una dieta a base di fibre e povera di grassi che mi è stata consigliata da un medico oltre un anno fa e gran parte di quei kg (che comunque non sono 20 ma sono 17-18 perche ho contato male io) li ho persi gradualmente nei primi 5-6 mesi di questa dieta per poi iniziare a perderne altri in maniera più lenta e questa perdita di peso viene considerata assolutamente normale dalla dottoressa che mi ha prescritto la dieta anche perche l' ho fatta sia per perdere peso dal momento che un anno fa ero obeso ma anche perche questa corretta alimentazione mi ha aiutato a ridurre gli episodi diarroici che avevo in quel periodo evidentemente causati da una alimentazione scorretta.
Per quanto riguarda invece il gastroenterologo,è dovuto andarci mio padre per conto mio nel mese di dicembre perche io ero allettato a causa di una frattura al femore favorita dalla osteoporosi ,e ci è andato per motivi burocratici legati alla celiachia,ma quando il dottore ha saputo della mia frattura gli ha suggerito di farmi fare una MOC che in effetti ha confermato la sospetta osteoporosi e mi ha prescritto delle analisi del sangue tra i quali emocromo, calcio, vitamina d3 e le analisi del sangue per la tiroide e la ripetizione delle analisi per la celiachia e tutti i valori risultano essere nella norma ad eccezione della vitamina d3 ( non sono nemmeno anemico ).Queste analisi le ho effettuate il 15 Aprile di questo anno , e in quello stesso periodo nonostante la dieta citata sopra ho ripreso ad avere scariche diarroiche soprattutto al risveglio ,causate da alcuni cibi che ingerivo soprattutto la sera prima a cena.Nel mese di maggio poi, vista anche questa situazione, mi sono recato dal gastroenterologo il quale mi ha fatto una ecografia addominale che risulta essere negativa se escludiamo quella lieve idronefrosi al rene sinistro,e dopo aver ascoltato i miei sintomi (alterazione dell'alvo con stitichezza favorita anche dalla spina bifida,aerofagia,flatulenza, gonfiore addominale) ha ipotizzato un colon irritabile ,consigliandomi però di sottopormi a una colonscopia in caso di diarrea frequente e mi ha prescritto i farmaci per integrare la vitamina d suggerendomi di stare anche molto al sole.Mi sono quindi permesso di contattarla ultimamente perche la scorsa settimana ho notato che avevo improvvisi gonfiori addominali dopo i pasti che mi creavano fastidi allo stomaco e avevo scariche diarroiche giallognole e di pessimo odore con feci chiare miste a mucorrea (senza sangue visibile) che rimanevano attaccate al water,e avevo anche abbondante flatulenza e aerofagia, e facendo delle ricerche ho notato che tutto questo era probabilmente legato a un malassorbimento e ne volevo ottenere conferma da lei. So benissimo che fare una diagnosi a distanza e senza vedermi è comunque praticamente impossibile ma vorrei sapere un suo parere o una sua opinione sulla situazione .Sempre se se la sente di darla ,in caso contrario comunque la ringrazio per la sua pazienza e per la sua disponibilità e le mando cordiali saluti.

[#19] dopo  
Utente
dottore le sarei infinitamente grato se potesse appena le è possibile rispondere al mio ultimo consulto se non se la sente di darmi una sua opinione me lo dica pure .cordiali saluti

[#20]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nella mia replica #17 mi era sembrato di essere stato chiaro. Non é questione di "volere o non volere" rispondere, ma il consulto a distanza non può andare oltre in alcuni quadri clinici complessi come, appunto, il suo.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#21] dopo  
Utente
va bene , prima di chiudere definitivamente il consulto mi potrebbe almeno dire se la mucorrea giallognola abbondante e che tende a ripetersi per un periodo anche di un anno (anche se non tutti i giorni) in feci diarroiche e a volte in feci caprine può essere sintomo di una neoplasia colon rettale? ho letto e ascoltato pareri discordanti. aggiungo che nella maggior parte dei casi la mucorrea l' ho vista senza sangue che con ogni probabilita è causato da emorroidi nel mio caso perche dopo quegli episodi di meta giugno non l ho piu notato. cordiali saluti
capisco bene che fare diagnosi a distanza è impossibile e appunto mi limito a questo ultimo quesito e visto che non voglio fare affidamento a siti internet di cui non conosco gli autori preferisco chiederlo a lei .
ricordo che mi ha gia detto che il cancro non necessariamente è presente con sintomi.

[#22]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Se i suoi sintomi, che durano da un anno, fossero legati ad un tumore, non saremmo qui a parlarne. Non crede ?

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#23] dopo  
Utente
va bene la ringrazio cordiali saluti

[#24]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Auguroni.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#25] dopo  
Utente
Gentile dottor Cosentino ,come mi aveva suggerito mi sono rivolto nuovamente a un gastroenterologo il quale dopo aver ascoltato le mie problematiche ha suggerito la ipotesi di un mal assorbimento di alcuni alimenti .Ora però la contatto per provare a ottenere un consulto su un problema avuto la scorsa notte,infatti sono stato risvegliato in piena notte con coliche addominali e dopo aver evacuato feci solide e dure ,ho notato sulla carta igienica un paio di macchie di sangue rosso vivo il cui diametro NON supera i 2 cm prendendo ciascuna macchia singolarmente,il tutto come spesso mi succede accompagnato da feci chiare e stavolta con un leggero bruciore che avverto da qualche giorno al momento della defecazione all'altezza dell'ano e a livello addominale (addome inferiore sinistro) e aggiungo che ho molto spesso la solita mucorrea bianca o giallognola.Secondo lei quindi vista la lieve entità del sangue posso stare sereno e pensare magari a emorroidi o ragadi o visto anche il bruciore e la mucorrea devo pensare ad altro?

[#26] dopo  
Utente
aggiungo che il gastroenterologo ha ripetuto ecografia addominale e a parte la idronefrosi lieve e un fegato leggermente ingrossato non ci sono problemi visibili ecograficamente all'intestino che risulta non essere ispessito ,concludo che sono tornato a ingrassare in termini di peso .

[#27]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Pensi solo alle emorroidi e non al tumore ....



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#28] dopo  
Utente
gentilissimo come sempre la ringrazio cordiali saluti

[#29] dopo  
Utente
Gentile dottore vorrei tenerla aggiornata sulla mia situazione.
Come detto mi è stato diagnosticato un malassorbimento intestinale legato probabilmente alle mie varie intolleranze alimentari credo (lattosio e celiachia) tuttavia,nonostante io faccia una dieta priva di glutine e lattosio ,ho ripreso ad avere ieri sera ed oggi altre 2 scariche diarroiche giallognole e pastose dall'odore fetido (senza sangue) .Quindi le chiedo: è possibile che ci siano determinati alimenti oltre al glutine e al lattosio che se ingeriti mi provocano gonfiore ,flatulenza e diarrea? ho notato la presenza di steatorrea e quindi le feci mi sembravano grasse e contenevano tracce di cibo . In particolare ieri avevo mangiato delle melanzane e le ho trovate nelle feci e non è la prima volta che questo alimento mi provoca una cosa simile quindi non penso sia solo una coincidenza visto che è gia la seconda volta che sto male a causa loro. leggendo un paio di suoi articoli qui su medicitalia ho letto che le feci gialle possono essere sintomo di problemi al pancreas o al fegato ma facendo ecografia se escludiamo un lieve aumento della grandezza del fegato non risulta niente di anomalo.Cordiali saluti.

[#30]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ecco un articolo che le potrà essere d"aiuto::

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1858-pancia-gonfia-colon-irritabile-la-dieta-fodmap-puo-essere-una-soluzione.html


Saluti


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#31] dopo  
Utente
Gentile dottore, la ringrazio per il prezioso consiglio ,cercherò di seguire allora questa alimentazione con il supporto del medico nutrizionista che gia mi segue e nel caso valuterò in futuro di farmi visitare da lei (sono anche io calabrese) nel caso ci dovessero essere ulteriori problemi.Ne approfitto per complimentarmi con lei per la splendida iniziativa del " colon gigante" gonfiabile di cui lei è stato protagonista e che ha permesso a molte persone di conoscere in Calabria le problematiche del colon. . Inviandole cordiali saluti le auguro buon lavoro e una buona estate.

[#32]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Dovrei essere ancora in calabria in autunno con il "Colon gonfiabile" che è stato realmente molto apprezzato ...

Buona estate.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#33] dopo  
Utente
Gentile dottore, mi perdoni se la contatto nuovamente questa volta però non per me ma per mia nonna (spero di non violare nessuna regola del sito medicitalia).Comunque la contatto per dirle che mia nonna di 80 anni,affetta da almeno un decennio da diverticoli al colon, accusa da qualche mese un fastidio addominale al lato sinistro dell'addome alla altezza dell'ombelico,gonfiore addominale ,aggiungo che non esegue controlli endoscopici da circa 5-6 anni e negli ultimi due mesi ha avuto una perdita di 5 kg di peso e accusa stitichezza soprattutto se si alimenta con cibi integrali .Secondo lei cosa potrebbe fare per ridurre il fastidio e le chiedo se esso potrebbe essere causato dai diverticoli?cordiali saluti

[#34]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il dolore può essere causato dalla diverticolosi. Dovrà migliorare la defecazione incrementando i liquidi, ma ne parli con il suo medico o il gastroenterologo.


Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#35] dopo  
Utente
gentile dottore la ringrazio per l'ultima risposta ma vorrei un altro suo cortese parere sulla mia situazione.
Ieri pomeriggio anche in seguito a espulsione di feci solide (poche a dire il vero) ho rivisto le solite macchie di sangue ,piu grandi ed evidenti rispetto al passato ma sempre rosso vivo.Ieri sera poi,dopo cena (ho iniziato qualche giorno fa la dieta fedmap con discreti risultati) ho avuto ancora gonfiore addominale ,flatulenza e diarrea liquida con le feci che erano accompagnate da lieve quantità di sangue .Stamattina sempre dopo la colazione,stessa cosa: nuova scarica di diarrea preceduta da gonfiore e flatulenza e stavolta il tutto accompagnato da bruciore anale e quando sono andato a pulire con la carta igienica ho trovato le solite tracce di sangue ,e le ho trovate sempre oggi, ogni volta che sono andato al wc e anche senza aver defecato ho avvertito bruciore e pulendomi con la carta igienica ho trovato le solite tracce ematiche .
Ora , partendo dal presupposto di poter escludere la neoplasia rettale e che secondo mia madre ho un taglietto esternamente al sedere e che tamponandolo mi ha provocato il sanguinamento ,,secondo lei è possibile che tutto questo sia causato da una ragade invece che dalle emorroidi come mi aveva suggerito in passato? avverto lieve bruciore a volte anche da seduto e un pallino sul retto (faccio molta vita sedentaria) è possibile coniugare le regadi con la mucorrea che ho molto spesso anche se in modeste quantita e soprattutto le chiedo cosa posso provare a fare per ovviare al problema e se ritiene utile che devo riferire il problema al medico curante? le chiedo scusa se mi sono dilungato troppo con il racconto e se le ho fatto troppe domande ma sono decisamente ansioso e preoccupato .cordiali saluti

[#36]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Può trattarsi di ragade o emorroide, ma solo con visita diretta si può avere conferma.



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#37] dopo  
Utente
come al solito puntuale e disponibile la ringrazio ,cerchero di valutare la evoluzione della situazione ed eventualmente contattero il gastroenterologo .cordiali saluti e ancora una buona estate.
la contatterò solo in caso di gravi peggioramenti o comunque la terrò aggiornata sull'evolversi della situazione dopo visita gastroenterologica.

[#38]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Buona estate.....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#39] dopo  
Utente
gentile dottore buonasera, volevo chiedere un suo parere in merito a una cosa che ho iniziato a notare ieri: dopo aver defecato ho notato che le feci avevano una forma appiattita ma non ai lati ma al loro interno ,NON avevano la forma a matita di cui ho letto su diversi siti ma sembravano avere lo stesso aspetto della pasta quando viene stesa col mattarello e in questo modo le ho notate anche stamattina.
Quindi volevo chiederle se tale aspetto fecale è da considerarsi normale o se si tratta comunque di feci nastriformi attribuibili al colon irritabile? come le ho gia detto in passato, alterno diarrea a feci caprine e quindi non avendo mai notato questo aspetto delle feci mi sono permesso di disturbarla ancora.cordiali saluti.

[#40]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nulla di rilevante. Tutti sintomi ed aspetto (delle feci) da colon irritabile.


Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#41] dopo  
Utente
gentile dottore ancora grazie per la sua professionalita e per le sue puntuali risposte vorrei però cortesemente farle un ultimo paio di domande prima di chiudere il consulto.
Come le ho detto piu volte soffro di colon irritabile da almeno 1 anno con alterazioni dell'alvo aggravate dalla mia stitichezza ostinata da spina bifida, ma cio che vorrei chiederle è se nel colon irritabile è normale avere mucorrea abbastanza frequentemente e in quantita variabili (a volte un po abbondanti e a volte scarso) ed è normale che una situazione simile si protrae (anche se senza sangue quasi sempre) per oltre 1 anno?non penso piu assolutamente alla neoplasia anche perche ho ripreso ad aumentare di peso e la rettorragia è quasi sempre assente e se presente lo è in maniera scarsa , ma volevo sapere se magari una situazione simile può invece anche configurare un processo infiammatorio,so che è impossibile fare diagnosi a distanza senza vedermi ma vorrei solo un suo parere,anche perche da 2-3 gg avverto anche un fastidio sovrapubico e se palpo nella zona ,questo fastidio lo avverto anche in zona colon sinistro,puo comunque anche essere colon irritabile? cordiali saluti e grazie in anticipo per la sua cordiale risposta
ps:avverto anche bruciore rettale.

[#42] dopo  
Utente
Gentile dottore vorrei tenerla aggiornata sul mio problema.
Purtroppo continuo ad avere episodi di stitichezza con periodi lunghi anche 3-4 giorni nei quali non riesco ad evacurare alternati a giorni nei quali emetto "un tappo" di feci solide perlopiù caprine con discrete quantità di muco giallognolo accompagnato da sangue a volte (ieri il sangue l'ho notato in una piccola goccina ancor prima di iniziare ad evacurare le feci solide) oppure mi capita di notarlo in piccole striature miste a mucorrea anche senza evacuazione,comunque dopo aver evacuato il tappo solido che le ho citato sopra , le feci diventano più liquide e pastose o a volte si verifica proprio la diarrea. volevo quindi chiederle se anche questo può essere attribuito alle emorroidi? preciso che comunque spesso quando si presenta questa situazione sono costretto ad aiutarmi con le dita.Volevo inoltre chiederle: cos'altro posso fare per combattere questa stitichezza che mi perseguita dalla nascita complicata dalla Spina Bifida? mi alimento gia con cibi ricchi di fibre e sto cercando di non mangiare carne rossa,banane e cibi ricchi di amido per non peggiorare la situazione e inoltre bevo molta acqua ma nonostante ciò il problema rimane.Purtroppo a causa della mia patologia di base e avendo problemi agli arti inferiori riesco a fare scarso movimento fisico anche se cammino (con le difficoltà che può immaginare).avevo sentito parlare di una nuova molecola che può aiutare a combattere la stitichezza e volevo sapere anche il suo parere. cordiali saluti

[#43]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
I sintomi e l'emissione di muco fanno parte del colon irritabile. Per la stipsi si può ricorrere, per non diventare schiavo dei lassativi, a sistemi di irrigazione del retto (idrocolonpulizia) adesso disponibili anche per impiego a domicilio.


cordialmente



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#44] dopo  
Utente
perfetto la ringrazio ,come sempre gentile e preciso .ancora cordiali saluti.

[#45] dopo  
Utente
gentile dottore mi spiace disturbarla anche di domenica ma sono nel panico più totale e sono molto spaventato e ora le spiego perche.
Stranamente stamattina avvertendo un leggero stimolo evacuativo sono riuscito ad evacuare poche feci solide senza problemi e fastidi e dopo essermi pulito con la carta igienica non ho notato alcun problema,successivamente però sono stato costretto a ritornare al bagno perchè avvertivo ancora la sensazione di evacuare e infatti ho fatto ancora feci sempre solide e stranamente (almeno per me visto la mia conclamata stitichezza) le feci erano più voluminose del solito,purtroppo però esse erano frammiste a evidenti tracce rosse , inoltre il sangue ,oltre a vederlo frammisto alle feci, l'ho notato con una evidente chiazza abbastanza grande anche sulla carta igienica e lo stesso sangue però lo noto se con la carta igienica tocco la parte esterna dell'ano oltre a notarlo se pulisco il retto, esso comunque si presenta rosso vivo (misto alle feci è più scuro) e tutto questo è accompagnato da evidente mucorrea e da un fastidio che avverto nella parte bassa dell'addome centralmente. Che cosa potrebbe essere? so bene che a inizio del consulto le ho gia posto simili domande ma a differenza del passato ,ora le tracce ematiche sono molto più evidenti e sono frammiste alle feci e a volte al muco.cordiali saluti e buona domenica.

[#46]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


Consulto chiuso:


https://www.medicitalia.it/consulti/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/430534-diarrea-e-cibo-nelle-feci.html



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#47] dopo  
Utente
pazienza me ne farò una ragione , per me di fatto era gia chiuso da giorni...