Asma da reflusso?

Salve dottore.
Torno a scrivervi per far luce su una questione abbastanza strana.
Ho da qualche anno alcuni problemi digestivi (pancia gonfia anche se mangio poco,episodi di feci poco formate ma non diarrea ecc.) in veritá probabilmente correlati ad una situazione di vita piuttosto stressante, e ad un periodo ansioso, che ho felicemente superato.
Dopo svariate analisi del sangue, ed una gastroscopia, ho effettuato, nel mese di Marzo di quest'anno, una ECO addome superiore, dalla quale non é risultato nulla di anomalo. Questa è stata l'ultima visita specialistica da me fatta.
I miei sintomi, però, sono in evoluzione, poichè da quando sono iniziati quei problemi, ho dei gorgoglii al tratto superiore dell'esofago uniti a rigurgiti, che mi fanno tornare il sapore di ciò che ho mangiato (anche se il pasto é distante ore dalla manifestazione del rigurgito).
Successivamente ho accusato episodi che identificherei come "asmatici". Ben conscio del fatto che l'asma non l'ho mai avuto, che pur avendo setto nasale deviato (respiro molto poco con il naso) ed essendo fumatore, svolgo regolare attivitá fisica ed il fiato non mi è mai mancato.
Informandomi su questo sito ho letto della possibile correlazione tra reflusso ed asma, e questo mi ha spinto a scrivervi.
Parlando con il mio medico, lui mi ha dato delle indicazioni nutrizionali di base (che sto seguendo), ma mai nessun medicinale specifico, mi ha detto di evitare grandi abbuffate, ma non mi ha mai detto espressamente, dopo aver ascoltato i miei sintomi, che soffro di reflusso gastrico.
Questo mi porta a farmi una domanda, gli attacchi saltuari di difficoltá a respirare, di sibilii tipici dell'asma e questi gorgoglii che sento, possono essere correlati ad altre patologie?
Ho letto anche di medicinali antiacidi da poter prendere, ma la cosa strana é che non ho mai il rigurgito ACIDO vero e proprio, lo definirei più gassoso. E non ho mai sofferto di bruciori (per la precisione li ho avuti, ma molto molto raramente).
Confidando in una vostra risposta, vi ringrazio dell'attenzione e vi rinnovo i miei saluti.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.6k 2.3k 74
I sitomi potrebbero essere realmente correlati al reflusso, ma sarebbe necessaria una terapia specifica per capirlo. Chieda un consulto gastroenterologico.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino Gastroenterologo Endoscopista - Milano (Clinica la Madonnina), Monza (Wellness Clinic Zucchi)- Reggio C (Villa Sant'Anna)

[#2]
Utente
Utente
Perfetto, quindi mi sembra di capire che questi sintomi non possano essere ricondotti ad altre patologie giusto?
Ho giá avuto un consulto Gastroenterologico, 3 anni fa, e mi sono stati dati degli antispastici.
Evidentemente però la causa di questo fastidio ora é diversa e provvederò a sentire un'altro Gastroenterologo
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.6k 2.3k 74
Molto bene. Auguroni.


[#4]
Utente
Utente
Grazie per gli auguri e per l'esaustivitá.
Sto cominciando seriamente a pensare che tutti i problemi che ho avuto anche in passato (per i quali mi sono spaventato da morire e ho chiesto anche quì consulti), possano essere dipesi da questo reflusso.
Vorrei porle un'ultimo quesito approfittando della sua disponibilitá. Ho letto qua e lá che i principali sintomi del reflusso sono: bruciore di stomaco, dolori in epigastrio e retrosternali ecc...
Io non accuso questi sintomi, allo stomaco non ho bruciore, ne ho dolori retrosternali (ho soltanto frequenti rigurgiti non acidi e questi gorgoglii a livello dell'esofago, prevalentemente quando inspiro profondamente. Anche essi non acidi).
Noto soltanto un fastidio irritante all'altezza della gola o poco sotto, poco prima degli attacchi "asmatici".
È possibile quindi che anche se non avverto questi sintomi "di base", il reflusso mi possa provocare questi attacchi di "asma" (che regrediscono in circa una mezz'ora)?
Grazie ancora per la cortesia.
Saluti
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 71.6k 2.3k 74
Un reflusso alto può dare disturbi alla gola e problemi respiratori. Non escluderei quindi tale strada.


Cordialmente


Asma

Cos'è l'asma? Quali esami fare per riconoscerla? Diffusione tra adulti e bambini, cause e correlazione con allergia e rinite, possibili cure e prevenzione.

Leggi tutto