Utente
Gentili dottori,
Vorreu porre alla vostra attenzione un problema che mi affligge dal mese di febbraio.
All'inizio presentavo le papille alterate, una patina bianca sulla superficie della lingua,che presentava anche dei piccoli tagli e un sapore strano in bocca del tipo amaro,impastato.
Siccome assumo cortisone da undici aanni per un pemfigo i dermatologici hanno pensato ad una candidosi.Ho fatto sciacqui col mycostatin ma non ho risolto. Mi sono rivolta più volte ad un odontostomatologo , il quale prima ha attribuito il problema ad una carenza di ferro avuta in precedenza e poi ha confermato la candidosi. Di nuovo mycostatin e diflucan ma senza risolvere nulla. La sera e il mattino continuo ad avere la bocca amara e impastata, durante il giorno è molto raro che si presenta il problema. Le papille attualmente si sono abbassate e non ho più la patina bianca .
Per ultimo i dermatologici mi hanno segnato degli esami ematici per il pancreas e hanno pensato ad un problema legato alla digestione.
Con i sintomi descritti, potrebbero essere indicati di qualche problema gastrointestinale. ???
Gli esami ematici generali sono nella norma.
Da poco ho anche fatto un eco addome completo e tranne i calcoli alla colecisti, il resto era nella norma.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il reflusso biliare può generare il fenomeno della bocca amara,
le cui cause sono numerose organiche e non (psicogene).

Concordo con quanto le è stato già indicato
https://www.medicitalia.it/consulti/odontoiatria-e-odontostomatologia/406347-bocca-amara.html


Ha consultato un gastroenterologo?
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
No, ancora non mi sono recata da un gastrointerologo perché fino ad ora i dottori hanno pensato ad un problema localizzato solo in bocca :candidosi, infiammazione che potrebbe essere causata dall'eccessivo consumo di farmaci, mancanza di ferro.
Solo ora che sono stata a controllo dai dermatologi , mi hanno consigliato di fare gli esami ematici per il pancreas.
Per poter escludere o confermare un problema causato dal reflusso biliare devo recarmi da un gastrointerologo (si trova solo in ospedale e i tempi di attesa sono lunghi) o potrei fare qualche esame nel frattempo?
Che sintomatologia provocherebbe il reflusso biliare?
Grazie.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
<<Che sintomatologia provocherebbe il reflusso biliare?>>

... per l'appunto "bocca amara".

Utile anche, se il gastroenterologo lo riterrà, una gastroscopia.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Si, intendevo solo questo sintomo che al momento già è presente o anche altri per avere una conferma!
Un'altra cosa: il reflusso biliare può provocare anche "attacchi di sete"?
Gli esami ematici che mi hanno prescritto i dermatologici per il pancreas sono utili per escludere che tipi di problema?
Grazie per l' attenzione.

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Direi di no.
Il pancreas è fuori dalle competenze specialistiche dermatologiche.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Il reflusso biliare, quindi, potrebbe presentarsi anche con un solo sintomo quale la lingua/bocca impastata la sera tardi e al mattino, o dovrebbe essere associato a qualche altro sintomo ?. Inoltre, questo disturbo che lei ha indicato potrebbe essersi presentato all'inizio con le papille alterate che sembravano tante bollicine e la sulla superficie della lingua dei piccoli taglietti fastidiosi che al contatto con cibi troppo dolci o acidi dava un gran fastidio!
Mi scuso per le tante domande ma ho perso molto tempo per avere un appuntamento con un odontostomatologo e se ne perde altrettanto per averne uno con un gastrointerologo, essendo medici che esercitano la professione quasi sempre solo in ospedale!
Nel frattempo dopo varie diagnosi il fastidio ancora non passa e non so che esami poter iniziare a fare da sola.

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Purtroppo è necessaria la valutazione specialistica per programmare opportuni ttest s per la valutazione del reflusso.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
Grazie. Quindi anche se prendo il gastroprotettore ogni giorno non significa che non possa avere il reflusso biliare? Perché ne ho parlato col medico generico, non potendo riuscire a prenotare una visita specialistica e mi ha detto che prendendo il gastroprotettore non dovrei avere questi tipi di problemi.

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
<<se prendo il gastroprotettore ogni giorno non significa che non possa avere il reflusso biliare?>>

... esatto!


<<mi ha detto che prendendo il gastroprotettore non dovrei avere questi tipi di problemi.>>

... ovviamente non è esatto!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it