Utente 253XXX
Buongiorno,
sono una ragazza di 26 anni che da anni soffre di colon irritabile, da circa 10 giorni la situazione è notevolmente peggiorata, nonostante stia assumendo fermenti lattici prolife10.
I miei disturbi sono solo alla mattina appena sveglia, ho dalle due alle tre scariche nel giro di un'ora e mezza, mai completamente liquide, ma sempre molli, o poco formate, caratterizzate da colore giallo e presenza di muco. Se scarico dopo pranzo la consistenza delle feci e completamente diversa, più solida e dal colore leggermente più scuro.
A ottobre dello scorso anno ho avuto una brutta enterite, con anche perdita di sangue, sono andata dal gastroenterologo che mi ha visitata e ha riscontrato delle emorroidi interne ma alvo normale. Mi ha fatto fare esami per la tiroide e la celiachia, tutti con esito negativo.
Ho una leggera intolleranza al lattosio, sono due anni che non mangio latte e derivati, e leggo attentamente le etichette degli alimenti che acquisto. Seguo una dieta scrupolosa, mangio poca carne rossa, assumo regolarmente frutta e verdura, non mangio le classiche "schifezze", assumo alcol con moderazione.
Ma in questo ultimo periodo le feci molli mattutine mi stanno demoralizzando molto, la mattina è un incubo, i fermenti non aiutano, anzi sembra che abbiano peggiorato la situazione.
Inoltre assumo la pillola prima di coricarmi e con questi problemi intestinali vivo nel terrore che non si assorba correttamente, nonostante dall'assunzione alle scariche passino sempre 8/9 o anche 10 ore.
Non so se rivolgermi ancora al gastroenterologo o allo psicologo per aiutarmi a controllare l'ansia, più sono ansiosa più vado in bagno, più vado in bagno più mi preoccupo e mi demoralizzo. Insomma un cane che si morde la coda

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
cara utente
bisogna proprio interrompere questo circolo vizioso.
si possono assumere terapie che agiscono sia sul colon che sull aspetto ansioso .
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2] dopo  
Utente 253XXX

Grazie per la Sua gentile e celere risposta.
Secondo Lei dovrei rivolgermi sia al gastroenterologo sia allo psicologo?
Mi sono dimenticata di dire prima che sono donatrice avis, e gli ultimi esami di novembre 2014 erano perfetti, l'unico asterisco era per le piastrine più basse di un punto rispetto al limite del laboratorio, anche il colesterolo e la glicemia erano nei range.
Potrebbe essere il lattosio contenuto nella pillola anticoncezionale a farmi stare male appena sveglia?
Come vede si accumulano ansie su ansie, i problemi intestinali, come risolverli, cosa mangiare per non stare male, la contraccezione, sono consapevole di avere diversi problemi da risolvere e non so da quale cominciare

[#3]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
cara
il lattosio contenuto nelle terapie ha una concentrazione troppo bassa per darle problemi.
cercare di risolvere il disturbo sia con il gastroenterologo sia con lo psicologo
può esserle di maggiore aiuto.
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica