x

x

Rischi celiachia

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buongiorno,
il mio fidanzato ha 28 anni e gli è stata scoperta la celiachia all'età di 18. Una volta iniziata la dieta priva di glutine ha cominciato ad aumentare di statura e i valori degli esami sono rientrati nella norma. Pur continuando con questo stile di vita, però, soffre spessissimo di dolori addominali, che riesce a tenere a bada con il pantorc. A seguito di vari controlli (seppur non invasivi, perchè la gastroscopia l'ha fatta circa 5 anni fa e il medico non ha voluto ripeterla) il gastroenterologo che lo segue ha sostenuto che si tratta solo di dolori psicosomatici.
Ultimamente, in previsione dell'imminente matrimonio, sto cercando di informarmi di più sulla celiachia ed ho scoperto cose poco rassicuranti che mi hanno mandato in ansia. Chiedo a voi delle spiegazioni che spero vogliate darmi esaustivamente, dato che in internet si trova di tutto e di più.

1) Quanto sono pericolose le possibili CONTAMINAZIONI?
Vicino a noi non ci sono ristoranti per celiaci ma spesso ci capita di mangiare fuori con amici e parenti. Il mio ragazzo dice sempre ai camerieri di essere celiaco e alla fine ordina carne o pesce. Il punto è che non so quanto si possa stare tranquilli che in cucina non vengano contaminati gli alimenti sebbene i camerieri gli rispondano che la carne la può mangiare. Ma quindi cosa fare? E' molto rischioso comportarsi così? Dovrebbe evitare in assoluto di mangiare fuori casa? la stessa cosa vale per il caffè al bar. L'ha sempre ordinato senza problemi mentre ora ho scoperto che c'è anche lì il rischio che sia contaminato dall'orzo.

2) la mia paura più grande è la correlazione che ho scoperto esserci tra celiachia e TUMORI.
E' un rischio reale? Per quanto si voglia stare attenti nella vita di tutti i giorni è facilissimo incorrere nelle contaminazioni, come nel caso che ho detto prima. Ho letto che anche minime quantità di glutine reintrodotte per sbaglio creano gravi danni. Quindi mi chiedo, è possibile che questi piccoli ma frequenti errori lo portino a sviluppare un tumore? Quali accertamenti dovrebbe fare per tenersi controllato? e il fatto che nonostante la dieta abbia spesso dolori addominali pùò essere causato da un tumore?

In passato ho sofferto di doc e mi rendo conto di essere più ipocondriaca della media, ma ho davvero bisogno di queste delucidazioni perchè da quando ho scoperto tutte queste cose sto vivendo in ansia costante per la salute del mio fidanzato.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Si tranquillizzi. I sintomi possono essere compatibili con una malattia acido-correlata ed indistinta dalla celiachia. Le contaminazioni ci possono essere ma non determinano gravi danni. Al massimo daranno una certa simtomatologia. Ovviamente bisogna cercare di evitarle, anche se non è facile.

Viva la sua vita da celiaco in tranquillità.




Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta. Vorrei chiederle però se può spiegarmi in modo più chiaro quanto queste contaminazioni possono influire sul rischio tumori. vivrei la cosa molto più tranquillamente se sapessi che mangiare carne in ristoranti qualunque, seppur con il rischio di contaminazioni in cucina, non comporta un aumento di rischio tumore.
Fortunatamente non ha sintomi evidenti legati all'ingestione involontaria di glutine, ma per questo è anche più difficile accorgersi se un ristorante contamina o meno i piatti.
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,5k 2,1k 88
Non ci sono rischi aggiuntivi di tumore per le contaminazioni. Comunque, se c'è contaminazione c'è sintomatologia.

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test