Utente
Gentili dottori,
ho 40 anni e oggi ho ritirato gli esiti istologici della gastroscopia che ho effettuato un mese fa, ve li trascrivo.
A: gastrite cronica di entità lieve-media con metaplasia intestinale (mucosa antrale)
B: gastrite cronica superficiale (mucosa di tipo fundico)
Negativa la ricerca di helicobacter pylori.
prescrizioni:
egds tra 3 anni.

Ho letto che la metaplasia è l'anticamera del cancro e sono molto spaventato.
oggi stesso ho inviato una mail al mio gastroenterologo e presto inizieremo una cura. ma vorrei un vostro parere.
Grazie mille per l'attenzione.
PS: il fatto che faccio un lavoro che prevede il turno notturno può contribuire alla gastrite?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Nessuna paura, nessun allarmismo. Si tratta di una situazione di normalità alla sua età e il lavoro non contribuisce alla sua condizione.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore,
Grazie per la celere risposta. Cosa intende per situazione di normalità? Non devo essere preoccupato di una metaplasia? Mi fa piacere leggere le sue parole...sono in cura da qualche mese con esoprazolo per reflusso, questi farmaci possono tenere sotto controllo la metaplasia? Devo seguire una dieta particolare? Ultima cosa: da cosa è dovuta una metaplasia, io conduco una vita piuttosto sana, può bastare lo stress?
Grazie x l attenzione

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La metaplasia intestinale è la trasformazione della mucosa gastrica in mucosa intestinale. É un'evoluzione della gastrite cronica e in regione antrale, come nel suo caso, é frequentemente presente. La semplice presenza di metaplasia non deve destare assolutamente preoccupazione. Inoltre, per la valutazione del rischio evolutivo, bisogna considerare la diffusione nello stomaco della metaplasia (e nel suo caso é presente solo in antro), la presenza di metaplasia di tipo incompleto e l'associazione con una grave gastrite atrofica (non presente nel suo caso).

Come vede, può stare tranquillo.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore per la spiegazione e x la rassicurazione

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di nulla. É stato un piacere.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
gentile dottore,
questa è l'esito della gastroscopia fatta:
Esafago: Non ostacoli al transito faringo-esofageo. Non lesioni mucose. linea z irregolare a livello del margine superiore delle pliche gastriche e dello hiatus. cardias ampio.
Stomaco: Vuoto a digiuno. mucosa di corpo a fondo rosea. mucosa antrale iperemica ede edematosa prevalentemente in sede pilorica. piloro pervio. in retroversione si osserva incontinenza cardiale.
Eseguite biopsie:
- cont 1: mucosa di antro (sede pilorica) ed angulus
- cont 2: mucosa del corpo gastrico
Duodeno: villi e cripte normorappresentati fino alla seconda porzione.

Conclusioni: Segni indiretti di modica incontinenza cardiale e note di gastrite antrale.
Si suggerisce: omeprazolo 20mg cp, 1cp alla sera x 2 mesi poi a cicli di 1 mese ai cambi di stagione.
esame istologico: si.
le biopsie non hanno trovato l'helicobacter ma la metaplasia antrale e gastrite cronica...
Sono in cura da mesi con ipp; prima 40mg poi 20mg e antiacidi e debridat. ho avuto miglioramento ma ad oggi ancora ho spesso dolore alla bocca dello stomaco soprattutto dopo i pasti. Cerco di seguire norme dietetiche antireflusso.
Non capisco, quando non avrò più dolore? Oggi ho avuto feci gialle e mi son chiesto non è che i gatroenterologi si sono sbagliati e il mio dolore ha a che fare col pancreas e non al reflusso...sono um pò scoraggiato e spaventato.
Cosa ne pensa?
Grazie per la sua gentilezza,

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non si scoraggi e non si allarmi pensando ad altre patologie. Eventualmente aggiunga un procinetico per favorire lo svuotamento gastrico.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Grazie dottore per la sua solita disponibilità e per la sua gentilezza,
Pensavo che il debridat fosse un procinetico..comunque ne parlerò col mio Gastroenterologo. Volevo chiederle come mai seguendo la dieta indicata da lei nel suo esauriente articolo e con i farmaci in questi giorno ho avuto meno fastidio alla bocca dello stomaco ma in compenso ho un continuo fastidio retrosternale. A cosa può essere dovuto?
Ora i farmaci che prendo sono per il reflusso, ma per la gastrite cronica che ho non dovrei prendere farmaci diversi?
Grazie per l'attenzione.

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
I farmaci vanno bene sia per il reflusso che per la gastrite. Non tenga conto, ribadisco, della gastrite cronica che costituisce un aspetto evolutivo, e non sempre patologico, della nostra mucosa gastrica.



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Grazie dottore...ma è possibile avere dolore retrosternale e non dolore alla bocca dello stomaco?

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si é possibile ,......

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
Grazie dottore,
Ma come mai nonostante stia attento a quello che mangio, in alcuni momenti ho ancora dolore? Sono 3 mesi che seguo la terapia (può essere molto lunga la terapia per il reflusso?)...ammetto che non sempre sono stato attentissimo ai pasti ma ultimamente sono bravo...quanto durerà questa situazione? Non potrò avere sempre fastidio, magari alti e bassi ma non sempre fastidio. Sbaglio? si può vivere a lungo con una metaplasia e il reflusso... avolte sono ancora spaventato.
Grazie per l'attenzione e buon lavoro dottore.

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per la metaplasia non ci pensi, mentre con il reflusso si può convivere a lungo, ma nel suo caso é ancora presto perché capire se vi é necessità di una terapia continuativa.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente
Grazie dottore x l attenzione e per la gentilezza.

[#15] dopo  
Utente
Dottore, un'ultima domanda poi non la disturbo più:
siccome è da qualche settimana che ho dolori all'anca un amico fisiatra mi ha consigliato di assumere al bisogno un antinfiammatorio; però so che per chi soffre di reflusso i fans sono sconsigliati..come posso fare?
PS: da 3 giorni non ho più dolori retrosternali ne alla bocca dello stomaco...la dieta sta facendo il suo effetto! 8non vorrei rovinare tutto!
Grazie come sempre per l'attenzione

[#16]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Se sta già assumendo i farmaci per il reflusso non ci saranno problemi.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#17] dopo  
Utente
Gentile dottore Cosentino,
ho letto nel sito di medicitalia un articolo sugli effetti collaterali degli ipp, tra i quali vi è l'osteoporosi dell'anca e vari dolori articolari...ebbene io è da un paio di mesi che ho dolore all anca sinistra e a due dita della mano. Il fisiatra dopo una visita mi ha parlato di reumatismi... e se fossero effetti collaterali da ipp???
mi dica cosa ne pensa se può.
Grazie mille

[#18]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ci credo ben poco che tali disturbi siano legati al farmaco.....

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it