Utente
Buongiorno,
sono di nuovo a chiedere delucidazioni sui miei problemi di salute.
Ormai combatto contro il Reflusso, o qualcosa che ha gli stessi sintomi da settembre, senza ottenere grossi risultati se non per brevissimi periodi.
Ho seguito una terapia a base di omeprazolo 20 (una compressa la mattina) per circa due mesi, con buoni risultati solo nell'ultima settimana, con una vita quasi normale, altrimenti ho sempre avuto problemi a dormire e di giorno dolori con ampie sudorazioni e rash cutanei a livello della fronte, di solito un due ore dopo il pranzo, meno alla sera, dolori che si protraggono per un tempo variabile tra la mezz'ora e le due-tre ore.
Sospesa la terapia a fine ottobre, ho dovuto ricominciare dopo una settimana per il ripresentarsi di tutti i sintomi precedenti, anche accentuati.
Ho quindi ripreso per un altro mese omeprazolo 20 (una compressa la mattina) ed anche in questo caso per le prime 3 settimane non ho avuto quasi nessun giovamento, e solo la scorsa settimana ho ripreso ad avere meno problemi.
Lo scorso giovedì ho interrotto nuovamente, come prescrittomi, ed oggi ho ripreso ad avere grossi problemi di stomaco.
Cosa devo fare?
Il Gastroenterologo che mi segue ha detto di prendere l'omeprazolo "al bisogno", ma non ho capito bene il concetto: vuol dire per esempio prenderlo come se fosse un'aspirina ai primi sintomi, o aspettare?
Gli esami diagnostici che mi hanno fatto fare fino ad adesso sono state delle ecografie ad addome e anse intestinali, che non hanno riscontrato nulla, una visita OTRL per disfagia che ha evidenziato mrge, ed esami 5-HIAA per il rash in faccia, con risultato per fortuna negativo (4.6). Questo esame mi ha procurato notevole ansia per il risultato che ha tardato circa un mese: alcuni giorni dopo aver ricevuto l'esito i sintomi allo stomaco hanno iniziato a migliorare.
Adesso invece, dopo la nuova sospensione dell'omeprazolo tutti i sintomi si sono ripresentati, quasi di colpo, con anche un fastidiosissimo mal di testa.
Gli esami del sangue erano tutti nella norma a settembre, a parte la ferritina a 580. A dicembre mi hanno fatto rifare i controlli per la ferritina, che è scesa a 460 ma anche l's-ferro è crollato a 40, mentre tutti gli altri valori controllati (emocromo, e s-trasferrina) sono nella norma.
Mi hanno detto di non preoccuparmi ma comunque di eseguire una visita da un ematologo, prenotata per gennaio.
Mi è stato anche detto dal GAE di prenotare una visita allergologica che effettuerò la prossima settimana.

Al momento nessun medico ha ritenuto di prescrivermi una gastroscopia (ho 43 anni).
Oltre al fatto di stare male, il mio terrore è di avere un tumore allo stomaco/intestino.

Grazie mille per la vostra disponibilità

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non esiste l'omeprazolo "al bisogno".
Occorre a questo punto una gastroscopia che faccia diagnosi e che la rassereni.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la sua risposta. A questo punto insisterò per una gastroscopia.
La mia ossessione ormai è quella di avere un tumore allo stomaco o all'intestino: ci possono essere altri motivi per cui i trattamenti con l'omeprazolo che ho fatto non sono stati risolutivi?
Il mio medico di base mi dice che molti pazienti devono prendere omeprazolo in maniera continuativa per anni ma questa cosa mi spaventa un poco: davvero non ci sono effetti collaterali a lungo termine?

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
[#4] dopo  
Utente
Buongiorno, volevo avere dei chiarimenti sulla posologia dell'omeprazolo.
Al momento ho una diagnosi di Reflusso, confermata anche da un Gastroenterologo, che mi segue ormai da mesi, sempre sconsigliano la gastroscopia in quanto a suo dire non ncessaria.
Al momento sto prendendo Omeprazolo 10, una volta al giorno la mattina, ma ho fastidi e sintomi per tutta la mattinata, soprattuto dopo la colazione, ed ogni volta che bevo un bicchere d''acqua. I sintomi invece si riducono all''ora di pranzo e per tutto il pomeriggio e la sera sono molto ridotti, per poi ripresentarsi verso le 5 di mattina, ora in cui mi sveglio e non riesco più a riprendere sonno.
Il medico di base mi ha quindi detto di incrementare la dose, cosa confermata anche dal Gastroenterologo, prendendo una compressa la mattina ed una la sera.
Leggendo però il foglio illustrativo non ho trovato questa posologia.
Sarebbe lo stesso prendere due compresse da 10 la mattina?
In modo da prendere la dose consigliata da 20 tutta insieme?

Grazie mille e tanti auguri di buone feste


[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Certo anche così va bene.

Auguri di Buone Feste anche a lei.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno,
ho effettuato in questi giorni una gastroscopia, con il seguente referto:

Esofago di calibro regolare, pareti elastiche, rivestite da mucosa indenne da lesioni. Cardias regolarmente posizionato.
Cavità gastrica ampia, ben dispensabile, pareti elastiche, rivestite da mucosa scabra, di aspetto atrofico
, indenne da lesioni ulcerative o infiltrative. Lago muoio non contaminato da sangue o bile. Placcatura e peristalsi regolari.
Piloro pervio elastico. Bulbo duodenale elastico, rivestito da mucosa rosea, indenne da lesioni.
Seconda porzione duodenale nella norma.
Si eseguono biopsie a livello dell'antro per tipizzazione istologica e ricerca Helicobacter Pylori.

Conclusioni:
sospetta GCA in attesa di istologico

Volevo sapere se devo preoccuparmi, soprattutto in merito a tumori, con questo referto e se il fatto di aver preso per ormai 4 mesi l'omeprazolo possa aver alterato o nascosto patologie più gravi durante l'esame. Ho interrotto il trattamento solo il giorno prima dell'esame, quindi all'esame erano circa 48 ore che non prendevo omeprazolo (20mg)

Grazie mille e tanti auguri

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nessuna preoccupazione.

Si goda l'anno nuovo.
Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it