x

x

Dolore stomaco

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Buonasera, sono una ragazza di 23 anni e 4 mesi fa ho effettuato una gastroscopia con biopsia . Mi hanno riscontrato un'ernia iatale lieve, dopo aver effettuato la gastro, ho avuto nei giorni seguenti, forti dolori allo stomaco e nausea che sono passati con punture di plasil e buscopan .Durante la visita ho avuto un sacco di conati di vomito per il tutto il tempo e senza anestesia. Il problema è che dopo aver effettuato questa visita, non riesco più a prendere dei farmaci come antibiotici, e anche la stessa cura per l'ernia mi fa venire l'amaro in bocca , nausea e una volta anche un leggero vomito. Premetto che prima di essa non avevo avuto nessun problema ad assumenre farmaci di qualsiasi tipo, ed ho anche notato che da quando ho fatto la gastro ho la bocca dello stomaco indelensita. Ora non so come devo fare perchè devo assumenere degli antibiotici per curare un'infenzione ma non lo riesco a fare perchè dopo una pillola , sto già malissimo. Perfavore se potete darmi anche solo un consiglio! Sono molto preoccupata e non so più cosa pensare, la mia dottoressa dice che è normale ma io di normale non ci vedo nulla ! Grazie in anticipo per la Vostra disponibilità.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,1k 2,2k 88
La sintomatologia non può essere considerata come un effetto collaterale della gastroscopia. È probabile che che lo "stress " della procedura abbia condizionato il suo stato psicologico. Potrebbe assumere dei procinetici, tipo levosulpiride, concordando con il suo medico.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio