Utente 492XXX
Buongiorno,
Torno a chiedere un parere dopo la prima volta a maggio. Ho 46 anni e a maggio ho fatto la cura per l’helicobacter, avevo avuto bruciore allo stomaco e un leggero reflusso, scoperto tramite l’esame delle feci. Vivo all’estero e qui la gastroscopia non viene fatta senza la richiesta del proprio medico curante e lui ha deciso che non era necessaria. Dopo la cura mi sono sentita molto meglio e dopo 3 mesi senza disturbi ho ricominciato ad avvertire bruciore allo stomaco, sapore amaro in bocca, ogni tanto bruciore retrosternale e anche una sorta di fitta che sembra come spostarsi a destra e a sinistra. Domani dovrei avere il risultato dell’esame delle feci, l’ho fatto di nuovo per vedere se l’helicobacter è ancora presente, e poi discuterò con il medico il da farsi. Chiederò di nuovo la gastroscopia che purtroppo qui fanno senza anestesia quindi non so quando troverò il coraggio di farla, e nel frattempo vorrei avere un po’ di chiarezza su alcuni punti.
Ho ricominciato a prendere il Prantoprazolo 40 mg la mattina e il Gaviscon dopo mangiato da circa una settimana e sembra che i sintomi si siano leggermente attenuati, ma non troppo. È normale che le mie feci abbiano assunto un colore scuro? Prima di iniziare la cura avevano un colore normale e mi chiedevo se può essere l’effetto del medicinale o può essere qualcosa di grave? Premetto che vado di corpo con regolarità e nulla è cambiato se non il colore più scuro. Il nuovo esame delle feci l’ho fatto dopo 3 giorni dall’inizio delle cura, è possibile che l’helicobacter venga nascosto dal Prantoprazolo o 3 giorni non sono sufficienti ( non so se mi sono espressa bene, spero di si). A giugno ho fatto anche un’eco completa addominale accompagnata da esami del sangue ed è risultato tutto nella norma. So che la gastroscopia è l’unica certezza per confermare una qualsiasi patologia quindi o qui o in Italia la farò quanto prima.
Il dolore/fastidio che si sposta a destra e sinistra potrebbe essere un’ulcera? A volte è in basso poi più in alto, non riesco a comprendere neanche io dove mi dia fastidio certe volte. Potrebbe essere il colon irritabile? Ogni tanto ho anche questo disturbo.

Grazie in anticipo e cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Con la terapia non ha alterato il test sull'helicobacter e il colore delle feci è legato ai farmaci. Gli altri sintomi sono riferiti al colon irritabile e non penserei a brutte patologie.


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 492XXX

Grazie infinite per la risposta tempestiva, mi rincuora! Buona domenica.