Utente 291XXX
Buonasera 37 anni,dal 2011 soffro di Gastrite cronica e Reflusso che con controlli effettuati tramite Gastroscopia nel 2012-2014-2015 hanno sempre confermato la patologia..
Curata con Lansox 30 e Riopan.Gel.
A settembre 2017 causa dolori e forte reflusso ho eseguito un altra Egds che riporto: eseguita Gastroscopia.
indicazione:epilgastria e reflusso
-Esofago
L'esofago è ben distensibile,rivestita da mucosa liscia ed integra sino al terzo inferiore dove si osserva singola erosione a reflusso.
Cardias in sede ipocontinente.
-Stomaco:Ben distendibile,con modesto residuo limpido.
La mucosa del fondo-corpo è liscia ed integra.
A livello antrale si osserva mucosa iperemica ma integra.(Biopsie)
-Il piloro è reoglare.
-Duodeno:Il bulbo e la II porzione sono regolari.
Conclusioni:
Esofagite da Reflusso Grado A di Los Angeles.
Ipocontinenza Cardiale
Gastropatia Iperemica in Attesa di Istologico.
Eseguiti prelievi per ricerca HP.
esame Istologico:
Materiale inviato:Antro Mucosa Iperemica ma Integra.
Descrizione:due Frammenti 0.2cm
Giudizio Diagnostico:
Lembi di mucosa Gastrica Antrale con Gastrite Cronica Atrofica moderata ad Attività focale lieve e Metaplasia intestinale.
Helicobacter Pylori:postivo
Sono andato a visita da due Gastroenterologi visto la preoccupazione per sentire almeno due pareri diversi:
Il primo mi ha detto:
La metaplasia intestinale è uno dei segni di accompagnamento della gastrite cronica ... significa materialmente cellule normali in un posto sbagliato cioè come esito di infiammazione si riproducono cellule intestinali in stomaco ... esclusivamente luogo di minor resistenza e quindi da tenere sotto controllo e cercare di eliminare l helicobacter
Non è assolutamente detto che diventi displasia... una volta compiuto il tentativo di eradicazione dell helicobacter può essere consigliato effettuare la gastroscopia ogni 2anni.
Il secondo Gastroenterologo è stato piu crudo,dicendo che la Gastrite cronica antrale Atrofica con Metaplasia è già uno stadio di precancro;che in breve tempo si potrebbe trasformare in displasia e di consuguenza in neoplasia o comunque tumore.
Dopo questa visita sono rimasto senza parole..afflitto e condannato..mia moglie con il volto segnato,quindi per entrambi preiccupazione.
Vorrei una volta per tutta chiarezza dopo aver fatto due visite in pratica con diagnosi opposte.
A questo punto ho cercato sul Web notizie e in molti articoli ho trovato la conferma che è una forma precancrosa..
quindi domanda secca la mia Gastrite cronica antrale Atrofica con Metaplasia intestinale
È destinata a diventare displasia e poi mutare in Tumore?
In quanto tempo si può avere un peggioramento o mutamento?
Controlli endoscopici per essere sereni ogni quanto tempo?
Scusate ma l'ultima visita effettuata mi ha molto amareggiato.
Grazie per le future risposte.

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il secondo gastroenterologo dovrebbe cambiare mestiere. Per il resto ne abbiamo già discusso :

https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/585749-gastrite_reflusso_e_dolore_simil_cardiaco.html

....e non deve assolutamente pensare alla metaplasia astrale del tutto innocente e frequente in tale sede ed alla sua età. Se deve fare un controllo endoscopico fra non meno di 5 anni.


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 291XXX

Coinciso e chiaro.
Grazie

[#3] dopo  
Utente 291XXX

Buonasera dottore ora cambiando terapia sono passato da Lansox 30 a Pantorc 40..
E per 15giorni pieni ho fatto 40mg appena sveglio e 40mg prima di cena..
Ora sono tornato da 3-4 giorni a prendere solo 40mg appena sveglio ma ho come la sensazione che il reflusso sia riaumentato..possibile che la dose idonea per me giornaliera sia 40+40??
Leggendo il bugiardino del farmaco ho trovato ciò:
Il pantoprazolo, a pH neutro è un inibitore della pompa protonica più debole (circa 3 volte) dell'omeprazolo, mentre a pH acido il suddetto potere inibitorio risulta essere maggiore di quello dell'omeprazolo e del lansoprazolo.
Cosa significa in parole povere?
Per me è adeguato?...cioè nello stomaco il
PH non è solo Acido?
Grazie Saluti

[#4] dopo  
Utente 291XXX

Buonasera dottore..
Cortesemente potrei avere una risposta alla replica" 3" di questo post.
Altra domanda:
Ho letto che facendo terapia per eredicare HP o eredicandolo aumenta il Reflusso.
Possibile?
Motivazione?
Grazie Saluti

[#5] dopo  
Utente 291XXX

Buongiorno,
Vorrei capire o indicazioni su che alimentazione seguire per la mia gastrite cronica atrofica antrale,
In rete cercando info ho trovato queste indicazioni:
I cibi acidi o acidificanti rappresentano la prima categoria alimentare da escludere quando si cerca un rimedio alla gastrite antrale. Risulta quindi opportuno eliminare agrumi, succhi di agrumi, bevande gassate, pomodori, melanzane, kiwi, arachidi, noci e derivati, alcuni latticini, mais, avena, ma soprattutto pane, pasta, pizza, focaccia, biscotti, grissini, gallette, piadine, patate, banane, riso, frutta dolce, la menta, il pepe, bevande alcoliche devono essere bandite, così come la cioccolata e la caffeina.

Ok sapevo che devo evitare bibite gassate,
Agrumi,menta,cioccolato,o cibi che provocano acidità,e irritano la mucosa..
Ma anche tutto il resto?(pane, pasta, pizza, focaccia, biscotti, grissini, gallette, piadine, patate, banane, riso,latticini freschi).
Grazie Saluti

[#6] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Vedo purtroppo che non riesce a svincolarsi da tale sua innocua gastrite.

Gli IPP vanno assunti in caso di ipersecrezione gastrica (ph acido) quindi non ha razionale il primo quesito

L'eradicazione dell'HP incrementa il reflusso.

La sua metaplasia non ha necessità di terapie particolari

Non deve eliminare nulla dalla dieta, ma solo controllare i cibi che le creano disturbi.


Torni a vivere......
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente 291XXX

Buonasera dottore,
A Settembre dopo 15/20 gg dalla riassunzione del Lansox avevo eseguito la Gastrinemia,risultato:
Gastrina CDC(met.Chemilum.) 158pg/ml determinazione ripetuta Valori Normali fino 115..
Ora che sono passato al Pantorc e dopo 1mese abbondante a pieno dosaggio 40mg mi hanno fatto ripetere l'esame ecco risultato:

Gastrina CDC(met.Chemilum.) 297pg/ml determinazione ripetuta Valori Normali fino 115..
Significa solo che IPP funziona o il valore è troppo alto per altri motivi?
Grazie

[#8] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Significa che il farmaco funziona.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente 291XXX

Buongiorno dottore Cosentino,
Ho dedicato un pò di tempo nel cercare e leggere sul sito "medicitalia" molti consulti simili o uguali alla mia patologia,
Nonostante diverse volte lei ha cercato di rassicurarmi dicendo che la mia "Gastrite atrofica antrale con metaplasia";
Alla mia età(37anni)può essere abbastanza comune e che per lei non desta motivo di grande preoccupazione;eseguendo come Follow up Gastro ogni 2anni.
Ora siccome continuo ad essere un preoccupato per le informazioni trovate(ho notato che è una cosa comune tra gli utenti con questa diagnosi)può chiarirmi o essere chiaro nel modo possibile che permette il consulto su:
-La metaplasia è uno stadio pre cancroso come compare scritto da molti parti?
Può rimanere così a vita??regredire?o negli anni si va incontro per forza a displasia?
-La gastrite Atrofica(il mio caso)cosa è nello specifico??...pare sia il caso più grave che associato alla metaplasia intestinale aumenti in modo esponenziale la percentuale di avere il tumore allo stomaco.
-Antrale:è la parte di stomaco colpita;questa è l'unica cosa che ho ben capito.
Scusi le domande ma voglio solo capire cosa ho di preciso;come monitorare e a cosa potrei andare incontro negli anni.
Grazie
Saluti

[#10] dopo  
Utente 291XXX

Cortesemente anche se forse ripetitivo,ma continuo a non essere sereno,
chiedo nel possibile solo delucidazioni per le domande dell'ultima replica del consulto.
Grazie Saluti

[#11] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ribadisco, non ritengo la sua condizione a rischio neoplastico e maggiori delucidazioni si possono dare solo con visita diretta.
Purtroppo non nessuno può garantirle la sicurezza totale. Il rischio generico esiste per tutti.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente 291XXX

Buonasera,
Prima di tutto grazie ancora per il tempo che dedica nel continuare a rispondermi..
Ovvio lei non ha la sfera di cristallo per prevdere il futuro,
Ma le mie domande mirate erano fatte in merito alla sua esperienza e professionalità,
La visita presso di lei è una cosa che voglio fare prossimamente nonostante la distanza per chiarire dubbi paure ed ansia.
Come dice lei quando di cerca nel mondo mediatico"Gastrite Atrofica e Metaplasia intestinale"si trovano centinaia di post o informazioni spesso non corrette;
Che non fanno altro che aumentare lo stato di ansia in cui ci si trova...
Per molti post chi ha questa patologia è dato per spacciato nel tempo.
La ringrazio nuovamente per la replica e stimo la sua professionalità.
Saluti

[#13] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Quindi non ci pensi e a risentirci (o vederci).
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente 291XXX

Sera dottore,
Ieri sera mi sono recato dal medico di famiglia a mostrare gli esami e la Egds effettuata,anche lui mi ha fatto un pò agitare più di quanto già sono,
Dicendo che atrofia e metaplasia sono pericolose e da monitorare ogni 18/24 mesi,a parte questo mi ha consigliato di aggiungere il Sucralfato(Sucralfin)con lo scopo di proteggere la mucosa dello stomaco alla terapia che sto facendo:
-prima di colazione Pantorc 40
-prima dei pasti Levopraid
-1compressa di Valpinax in giornata
-dopo i pasti Gaviscon Advance

Mi ha prescritto 1compressa di Sucralfin
1 ora prima di cena o in alternativa 1ora dopo cena.
Cosa ne pensa?È utile assumere il sucralfato come mi ha suggerito.
Grazie
Saluti

[#15] dopo  
Utente 291XXX

Buongiorno dottore,
Riscrivo perchè ieri sera verso le 22 dopo cena ho avuto di nuovo un forte attacco alla bocca dello stomaco,petto(sterno)irradiato fin sopra la zona del cuore,mi sono dovuto sdraiare e dopo 1oretta si è calmato ma di conseguenza sono andato in paranoia non sapendo mai se si tratta di attacco cardiaco o dovuto ai problemi gastrici.
Come è possibile che mi vengano questi attacchi nonostante stia seguendo la cura..cerco di seguire un alimentazione corretta anche se a volte esagero con qualcosa e poi il sovrappeso centrano con questi episodi?
Ho trovato una sua risposta al post di un consulto che riporto:
IPP e cancro ? Certamente. In pazienti in terapia prolungata (oltre 10 anni) con gastrite cronica atrofica e metaplasia intestinale, con positività all'helicobacter, e soprattutto in quelli che vivono il paesi con alta incidenza di cancro gastrico (paesi asiatici). Se si trova in tali condizioni è consigliabile evitare l'uso prolungato degli IPP.
Ecco io mi trovo nella condizone di Gastrite cronica Antrale Atrofica,Metaplasia intestinale ed Esofagite di 1grado di L.A...ed uso PPI
Quindi sono predestinato a un cancro?
Cerco di non pensarci ma comunque il fatto di avere Gastrite Cronica Atrofica e Metaplasia mi mette nello sconforto,
Mi sento segnato perchè ovunque si cercano notizie si arriva sempre al cancro.
E poi sto facendo le cure..l'esame della Gastrinemia indica che il Pantorc funziona ma perchè sto maledetto reflusso e sintomi legati non si calmano..
Scusi lo sfogo ma non sò se riesci a capire come ci si possa sentire.
Grazie Saluti

[#16] dopo  
Utente 291XXX

Rimango cortesemente in attesa di una replica al post se possibile.
Grazie

[#17] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non so cos'altro dirle. Lei ormai si sente un predestinato al cancro ed io invece credo che debba stare tranquillo facendo una gastroscopia di controllo non prima di tre-cinque anni.

Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#18] dopo  
Utente 291XXX

Ok dottore tengo presente sempre quello che mi replica anche se per quanto mi riguarda non è semplice non pensarci..
Magari non predestinato ma ho un alta probabilità rispetto alla norma..
Quello che mi manda ancora più in crisi e agitazione sono gli episodi di dolore che vi vengono nostante stia seguendo la cura con i farmaci prescritti.
Grazie
Saluti

[#19] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non sempre è ben definibile la causa del dolore e ad ogni modo la soluzione deve essere trovata con il suo gastroenterologo.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#20] dopo  
Utente 291XXX

Buonasera dottore volevo condividere la terapia attualmente in atto che il Gastroenterolo mi ha dato:
-Pantorc 40 appena sveglio
-valpinax mezza mattinata
-Levopraid prima di pranzo(è un procinetico?)
-Gaviscon dopo pranzo
-Levopraid prima di cena
-Gsviscon prima di dormire
Siccome continuo ad avere gli episodi di dolore e il reflusso dovuto all'esofagite mi ha dato due alternative:

Pantorc 40 appena sveglio e 40mg prima di cena
-valpinax 1cpr mezza mattinata e 1cpr tardo pomeriggio
-Levopraid prima di pranzo(è un procinetico?)
-Gaviscon dopo pranzo
-Levopraid prima di cena
-Gaviscon prima di dormire
Oppure al posto del pantorc 40 prima di cena di provare con la Raniditina 300 dopo cena.
Secondo lei la cura è sensata?
A me sembra di non avere benifici..
Grazie

[#21] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Proverei il secondo schema terapeutico.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#22] dopo  
Utente 291XXX

Buongiorno dottore,
Quindi quello di prendere la Raniditina 300 fopo cena...giusto?
Ma Pantorc e Raniditina possono coesistere insieme nella terapia?
Ho letto che in caso di Gastrite Antrale Atrofica e Metaplasia fare una cura con PPI a lungo tempo può peggiorare le cose...cioè bloccando la secrezione dell'acido...
anche questa informazione è vera?
L'esame che ho eseguito della Gastrinemia con valore intorno ai 200,può essere influenzato proprio dalla Gastrite Atrofica e non solo dal PPI che assumo?
Rinnovo i ringraziamenti per le risposte sulle domande che le pongo,
ma sono tutti punti interrogativi che trovo documentandoni a cui vorrei informazioni precise
La ringrazio.
Saluti

[#23] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
IPP e ranitidina possono coesistere ma vanno assunto a stomaco vuoto, usualmente 15 min prima dei pasti.

I farmaci vanno assunti se ha necessità senza pensare ai rischi (molto teorici) sulla gastrite atrofica.

La gastrinemia può essere influenzata da una gastrite atrofica e dagli IPP.


Auguroni
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#24] dopo  
Utente 291XXX

Grazie per la risposta,
Beh ovviamente Pantorc e Ranidina sono stati associati in quanto continuo ad avere un fastidioso reflusso e per curare l'Esofagite di grado A.

Le chiedo la mia Gastrite Antrale Atrofica con Metaplasia intestinale può regredire e guarire o solo peggiorare?
Sò che non ha la sfera di cristallo ma scientificamente a livello medico la Metaplasia in che lasso di tempo(medio)può evolvere in qualcosa di peggiore?
La ringrazio..
Le porgo Buon Anno e Saluti

[#25] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La metaplasia non può regredire e non è possibile fare previsioni sulla eventuale evoluzione. Può fare solo dei controlli ogni 5 anni.


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#26] dopo  
Utente 291XXX

Grazie per la replica,
Le faccio ancora una domanda:
Può essere utile come terapia l'assunzione di Sucralfato che pare sia utile in caso di gastrite cronica per proteggere lo stomaco in quanto forma una sorta di pellicola di protezione sulla parete di esso?
Se si in che modalità o in sostituzione di cosa?
Grazie
Saluti

[#27] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Assolutamente no.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#28] dopo  
Utente 291XXX

Buongiorno dottore..
Ormai è da Settembre che ho ripreso con le terapie:
-Pantorc 40
-levopraid
-Valpinax
-Gaviscon
Prima di dormire Raniditina.
Nonostante la terapia ogni tanto in modo del tutto casuale;come questa notte come ultimo episodio,mi viene quel dolore tra la fine dell'esofago e la bocca dello stomaco,che si irradia sul petto(come se l'esofago si stringesse)e si irradia sul cuore,tale da sembrare un attacco cardiaco.
Tempo 1oretta e passa ma poi il giorno seguente mi sento con la muscolatura sul petto e sul cuore tipo contratta.
Devo tornare a fare visite cardiache e nuovamente esami che erano risultati negativi?
Possibile che sia l'Erosione in esofago al terzo distale chd invece di migliorare sta peggiorando e provoca tutto ciò?
Perchè comunque quando viene l'episodio è molto debilitante..doloroso e poi mi sento uno straccio.
Devo fare qualche esame particolare?
Grazie Saluti

[#29] dopo  
Utente 291XXX

Buongiorno dottori,
soprattutto al Dott.Cosentino che fino ad ora è stato cordiale nel rispondermi.
Questa è la mia terapia attuale da:
-Pantorc 40
-levopraid
-Valpinax
-Gaviscon
Prima di dormire Raniditina300

Su questo sito ho letto diversi consulti dove altri specialisti(esempio dott.Quartaro)ribadiscono che in caso di Gastrite Atrofica assumere PPI o Raniditina non fanno altro che peggiorare e aggravare la situazione dell'Atrofia...è vero?Potrei avere un charimento?
Grazie in tal caso.
Io ho necessità di prendere PPI per l'esofagite di 1grado riscontrata..i soli antiacidi non sono sufficienti,
Dunque sbaglio o continuo con la terapia indicata?
Per finire scusi dottore se sono ripetitivo..stressante..ma a 37anni avere Gastrite Antrale Atrofica moderata e Metaplasia intestinale,dopo.tutte le informazioni lette e i consulti,
Mi fanno sentire veramente in ansia,
Paura di sviluppare in breve tempo,o comunque nrl tempo un tumore gastrico....
Non ci sono linee guida da seguire?
Un controllo con Gastro ogni 2anni è sufficiente per tale patologia?
Per stare sereno sareo disposto a fare un controllo anche annuale.
Peccato che lei si trova a Milano..sarei voluto venire a visita diretta da lei per avere tutti i chiarimenti e parlare a voce di dubbi e paure.
In attesa di una sua risposta.
Cordiali Saluti

[#30] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Deve essere indirizzato dalla sintomatologia per cui se si giova degli antisecretivi dovrà assumerli. Non si disperi sulla sua gastrite ed un controllo ogni 3 anni è sufficiente.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#31] dopo  
Utente 291XXX

Buonasera dottore,
Oggi pomeriggio verso le 16...quindi lontano dai pasti mi è venuto il solito dolore,inizia in modo lieve e poi sfocia in modo acuto...
Parte dalla bocca dello stomaco o compunque da subito sotto lo sterno,
Un dolore forte che mi prende il petto.e la zona cardiaca.
Potrebbe trattatsi di "spasmo esofageo" o di "Acalasia"....
Cioé possibile che con la cura che seguo questo dolore che negli anni precedenti non ho mai avuto ora mi debba tormentare?
Mi propone ulteriori accertamenti che potrei eseguire.
Grazie
Saluti

[#32] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non credo assolutamente sia un problema cardiaco. Da rivalutare la terapia per il reflusso.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#33] dopo  
Utente 291XXX

Grazie per la risposta dottor Cosentino,
Cardiaco non penso..ho già fatto diversi Ecg..ecg sottosforzo e accurata visita cardiologica ed era tutto ok.
Io parlavo di spasmo Esofageo o Acalasia...
Terapia da rivalutare ne parlo con il mio Gastroenterologo;ora assumo:
Pantorc 40(in passato Lansox30)
Valpinax
Levopraid
Gaviscon Advance
Raniditina 300
Eppure non riesco a risolvere questi episodi di dolore acuti che mi vengono.
Grazie
Saluti

[#34] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Allora non si tratta di reflusso se la terapia è inefficace. Purtroppo non è facile inquadrare il problema via web.


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#35] dopo  
Utente 291XXX

Grazie per la nuova risposta...
Potrebbe essere anche la terapia per il reflusso che è inneficace??nonostante l'esame della Gastrina dica il coontrario.
Cosa potrebbe essere??eventuali esami che potrei eseguire?
Ne riparlo con il mio Gastroentetologo anche se lui sostiene che il dolore che mi viene sia provocato dall'onda d'urto del reflusso.

[#36] dopo  
Utente 291XXX

Buonasera dottore oggi sono stato a visita dal Gastroenterologo...
Dunque dovrei sospendere per almeno 3settimane tutta la terapia(pantorc-Gaviscon-raniditina) per eseguire il
Breath Test per vedere se ho eradicato l'HP...come posso fare ciò se ho un Esofagite di Grado A riscontrata a Settembre ed ancora soffro di Reflusso,
In 3settimane non potrei peggiorare la situazione?
Il Gastroenterologo ha anche detto che ho la Gastrina troppo elevata a 297(range 15-115)ed assumendo Pantorc non fa bene alla mia Gastrite Atrofica...perchè in questo modo vado ancora a fare più danno sulla zona Atrofica...
E dunque come faccio a curare l'esofagite e il reflusso se prendendo PPI peggioro la mia Gastrite Atrofica?
Mi sembra un gatto che si morde la corda..cerco di curare l'Esofagite con i PPI ma peggioro così la Gastrite Atrofica.
Secondo lei cosa dovrei fare.
Grazie

[#37] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Può eseguire il test sulle feci per l'helicobacter senza sospendere la terapia ed è normale avere la gastrinemia alta se assume gli IPP (significa che il farmaco funziona). Quindi, proceda così.



Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#38] dopo  
Utente 291XXX

Grazie per la risposta..
A Settembre Il test per l'HP nelle feci era risultato negativo..mentre in sede di Gastroscopia era stato trovato..
Per quello il Gastroenterologo vuole farmi fare Urea Breath Test e non il fecale.
Mentre per l'assunzione di PPI è vero che vado a peggiorare la Gastrite Atrofica?
Grazie
Saluti

[#39] dopo  
Utente 291XXX

Grazie per la risposta..
A Settembre Il test per l'HP nelle feci era risultato negativo..mentre in sede di Gastroscopia era stato trovato..
Per quello il Gastroenterologo vuole farmi fare Urea Breath Test e non il fecale.
Mentre con l'assunzione di PPI è vero che vado a peggiorare la Gastrite Atrofica?
Ed il Gastroenterologo dice che devo eradicare l'HP perchè è lui che mi provoca la gastrite cronica antrale Atrofica...se lo elimino vado a migliorare la situazione.
Mi preoccupa interrompere per almeno 3/4 settimane la terapia visto l'Esofagite di grado A...non vorrei fare ulteriori danni in esofago.
Grazie
Saluti

[#40] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non si allarmi per la gastrite atrofica e i farmaci li deve assumere per il reflusso. Ovviamente deve sospenderli per il BT per l'helicobacter.


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#41] dopo  
Utente 291XXX

Grazie dottore per la risposta ma la mia perplessità è:se ho necessità del PPi per l'esofagite di grado A riscontrata,interrompendo per 3settimane la terapia (sperando di resistere)non vado a peggiorare l'Esofagite?Nel frattempo almeno il gaviscon advance potrei assumerlo?
Altra domanda:una Gastrite Atrofica con Metaplasia in quanto tempo si può evolvere in Displasia?...un controllo ogni 12mesi sarebbe sufficiente per evitare sorprese?
Grazie
Saluti

[#42] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Può assumere degli antiacidi in assenza di IPP. Non è possibile prevedere l'evoluzione della metaplasia, ma nel suo caso le linee guida indicano controlli ogni 3-5 anni. Questo significa che non ci sono motivi di apprensione.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#43] dopo  
Utente 291XXX

Dottore Grazie per la replica,
Senta sinceramente penso di essere andato in panico in un vortice..ansia o sorta di depressione,brutto dirlo ma non riesco al momento a riprendermi...non riesco a vivermi la vita..
Dopo le informazioni lette sono entrato in crisi...il riscontro di Gastrite Atrofica con Metaplasia mi fa sentire una sorta di predestinato al tumore gastrico,
Associo il fatto che Atrofia e Metaplasia che in breve tempo possano diventare Displasia e di conseguenza neoplasia;sarà che sono pessimista già di mio e questo non fa altro che amplificare tutto.
Ho paura che anche facendo un controllo ogni anno non possa essere utile a nulla per riscontrare in forma precoce una cosa più grave.
Ora vedrò se in qualche modo posso venire a visita da lei a Milano.
Grazie Saluti

[#44] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Deve solo credere in quello che le dico.


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#45] dopo  
Utente 291XXX

Grazie...
Senta per fare chiarezza:
1-Il Pantorc 40..Gaviscon Advance..Raniditina 300 li devo assumere per curare l'Esofagite di grado A..
Secondo lei da Settembre fino ad ora a terapia piena l'Erosione potrebbe essere guarita?
2-visto la Gastrite Atrofica e l'obbligo di uso dei PPI per il reflusso non vado a peggiorare l'Atrofia come letto e detto a visita?..quindi continuo con il Pantorc?
3-Gastrite Cronica Antrale Atrofica e Metaplasia intestinale è sufficiente monitoraggio annuale?
Ultima domanda dalla sua esperienza..passaggio da Metaplasia a Displasia( o si può passare subito da Metalpasia a neoplasia?) in quanto tempo può avvenire?
Poi cerco di provare a stare tranquillo!
Grazie

[#46] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
1 - l'erosione è già risolta

2 - può continuare con la ranitidina

3 - sono indicati controlli a tre anni

Non è possibile fare alcuna previsione ma ciò potrebbe avvenire in un lasso di tempo molto lungo.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#47] dopo  
Utente 291XXX

Grazie per le risposte ma le pongo ancora due domande:
1-Avendo Atrofia il passaggio da Metaplasia-Displasia-Neoplasia è obbligatorio oppure il processo potrebbe rimanere a Metaplasia?Lasso di tempo molto lungo intende 5-10 anni?
Il Gastroenterologo che mi segue ha spiegato che in caso di Displasia si esegue la resenzione(pulizia)della mucosa malata per ritornare allo stato originale.
Lui indica Gastro ogni 2anni vista la mia ansia.
2-Rigurado l'Esofagite per tenerla sottocontrollo ed evitare il peggioramento dell'Atrofia mi ha detto di usare la Raniditina che è un farmaco meno potente del Pantorc40 che assumo quotidianamente..dovrei assumere una dose di 300x2 giornaliera di Raniditina a questo punto?
Ora vedo di resistere 3settimane senza PPI per fare l'esame Breath Test HP...
Posso almeno tamponare il reflusso con Riopan Gel e Gaviscon Advance fino ad arrivare all'esame?Altrimenti mi ritornano i problemi in esofago.
Grazie
Saluti

[#48] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
OK. Condivido tutto.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#49] dopo  
Utente 291XXX

Buonasera dottore,
Da metà Settembre fino a 10gg fa ho assunto Levopraide 2volte al giorno sempre interrottamente..
Fino a fine Gennaio che ho iniziato ad accusare indolenzimento e dolore alle ghiandole mammarie(capezzoli) e zona circostante...
Ho cercato gli effetti indesiderati del Levopraide e potrebbe essere questo farmaco?
Ho sospeso da 10gg di prenderlo ma continuo ad avere dolore...quanto ci vuole perchè passi del tutto?
Grazie Saluti

[#50] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si tratta di un effetto collaterale della levosulpiride che comporta, se presa in modo continuativo, un aumento della prolattinemia. I disturbi sono transitori e si risolveranno con la sospensione del farmaco.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#51] dopo  
Utente 291XXX

Buongiorno dottore..
Visto che nonostante l'uso di PPI(l'esame della Gastrina alto indica che su di me il farmaco funziona) na i pochi benefici della terapia che ho...ni hanno proposto di fare manometria esofagea e PH impendozometria 24h per capire il tipo di reflusso..perchè potrei avere a questo punto un reflusso biliare o misto.
Ma i sintomi del reflusso biliare sono gli stessi di quello acido?
Per curare il reflusso biliare che farmaci si dovrebbero usare?
Grazie saluti

[#52] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
I sintomi sono uguali mentre per la terapia del reflusso biliare non abbiamo molte armi. Attendiamo l'esito.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#53] dopo  
Utente 291XXX

Dottore in attesa di fare l'impendozometria prox settimana e il persistere dei sintomi ieri ho rifatto una Gastroscopia di controllo dopo 5mesi terapia.
-Esame eseguito dopo 15gg di sospesione Pantorc40.
-Esofago ben distensibile,rivestito da mucosa liscia ed integra.
Cardias ipocontinente con area iperemica e flogosata.Eseguita biopsia.
-Stomaco ben distensibile con modesto residuo limpido.
La mucosa gastrica è ovunque liscia ed integra.
Il piloro è regolare.
-Duodeno
Il bulbo e la II porzione sono regolari.
Conclusioni:
Ipocontinenza cardiale con segni flogistici.
Eseguiti prelievi e Ricerca HP
In attesa di istologico.
Dottore cardias iperemico con area flogosata cosa indica?...Metaplasia o Barrett possibile al cardias?
Sà che vado in ansia facilmente.
Mentre la Gastrite Atrofica Antrale non è stata menzionata come possibile?
Grazie Saluti

[#54] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Già risposto nel nuovo consulto. Questo si chiude.


https://www.medicitalia.it/consulti/archivio/611866-gastroscopia_di_controllo_dopo_5mesi.html
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it