Utente
Buonasera,
a causa fastidi continui allo stomaco (pirosi, dolore retrosternale, tosse) ed al colon (stipsi e diarrea + padre con rettocolite e polipi) mi sono deciso ad effettuare gli esami strumentali del caso che hanno dato il seguente responso:
colonscopia: A carico del retto lesioni iperemiche erosive. Lieve iperemia della mucosa colica fino all'ascendente dove si reperta piccolo polipo asportato con pinza. Alla ileoscopia retrogada si reperta mucosa granulosa ed iperemica.
Istologia: frammenti di mucosa colica con iperplasia dell'epitelio di superficie ed un frammento con modificazioni come da polipo serrato iniziale. Adenoma tubulare inizialmente villoso con displasia di basso grado. Frammenti di mucosa colica con notevole iperplasia della componente linfoide e presenza di noduli intramucosi. Frammenti di mucosa ileale con notevole iperplasia della componente linfoide.
gastroscopia:a carico dell'esofago acantosi glicogenica. Salienze mucose ad apide eroso a livello cervicale e toracico. In sede sovracardiale piccola area rosa salmone. Incontinenza cardiale. In cavità gastrica lago mucoso limpido abbondante. la mucosa si solleva in pliche ed edematose. Diffusa iperemia mucosa. duodeno indenne fino alla II porzione.
Istologia:Frammenti di epitelio pavimentoso pluristratificato di rivestimento esofageo sede di papillomatosi ed acantosi come esofagite. mucosa gastrica tipo antro sede di gastrite cronica follicolare attiva con lieve atrofia della mucosa. Presenza di microorganismi riferibili ad helicobacter Pylorii.
Terapia prescritta per il colon solo fermenti lattici mentre per lo stomaco eradicazione del batterio con terapia pantoprazolo 20 mg mattina e sera, velamox 1 cpr mattina e sera + FLAGYL (Metronidazolo) 1 cpr da 250mg ogni 8 ore per 7 giorni. Poi pantoprazolo 20 mg al mattino, motilex mezz'ora prima di pranzo e cena e esoxx one dopo pranzo e cena per 1 mese.

Il quadro nel complesso mi è stato detto che rientra in una condizione infiammatoria. La mia preoccupazione è per i polipi asportati al colon, il batterio e la papillomatosi esofagea se è da associare ad infezione hpv e se sono stadi precancerosi che vanno monitorati nel tempo.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Nessuna condizione/patologia a rischio. Di rilevante c'è solo la positività dell'helicobacter.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Buonasera dottore, la ringrazio per la sua risposta, per quanto riguarda la terapia per l’eridicazione dell’hp, pensa che sia sufficiente??? Il mio dubbio nasce dal fatto che documentandomi non ho trovato associazioni simili di antibiotici sia per dosaggio che per tipologia di farmaco.
inoltre a distanza di due settimane dalla fine della terapia antibiotica continuo ad avere dolori allo stomaco. Cosa mi consiglia???
Per quanto concerne il follow up per il colon, a che distanza mi consiglia di farli???
La ringrazio ancora per la sua disponibilità

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per i disturbi gastrici deve procedere con la terapia antisecretiva. La terapia per l'helicobacter fa parte di quelle standard, ma non delle più recenti. Colonscopia fra 5 anni.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,
ho da porvi degli ultimi quesiti:
i disturbi gastrici potrebbero essere dovuti alla mancata eradicazione del batterio?? Secondo Lei dovrei rifare il test?? Se si con quale tecnica?
Per quanto concerne l’istologico che parla di papillomatosa può essere riferibile ad un’infezione da hpv e può avere un’evoluzione patologica.
La ringrazio per la sua professionalità e disponibilità

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non sono sintomi legati alla mancata eradicazione.

Può eseguite il test sulle feci (ricerca dell'antigene HP)

Nessuna relazione con l'Hpv. Si tratta di una patologia esofagea del tutto benigna.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Buonasera dottore,
ho ripetuto il test sulle feci per la ricerca dell’hp esattamente dopo 40 gg dalla terapia antibiotica e 10gg dall’assunzione di Pantoprazolo. Il test è risultato negativo ma continuo ad avere forti bruciori, pesantezza di stomaco e fastidi legati all’esofagite.
Lo specialista mi ha detto che il fastidio non è da imputare alla mancata eradicazione ma alla riacutizzazione della gastrite ed esofagite per il cambio della temperatura.
Mi ha prescritto ranitidina 300 due volte al giorno e faringel, ha detto che è meglio alternare l’assunzione di Pantoprazolo con ranitidina.
Lei ritiene che dovrei ripetere il test o condivide quanto dello dallo specialista ??

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Concordo con lo specialista..
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Buonasera dottore, la ringrazio per la sua risposta e volevo porle qualche altro quesito:
Mi è stata prescritto 300 mg di ranitidina due volte al giorno per 5 giorni e poi solo al mattino per 20 giorni; secondo Lei lo schema terapeutico è appropriato??? Ho letto che la dose massima al giorno è di 300 mg. Va preso sempre prima dei pasti??
C’è differenza tra i farmaci equivalenti e quelli di marca???il mio medico mi ha prescritto lo Zantac.
Grazie ancora per la sua disponibilità

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Lo schema terapeutico è corretto e non c'è differenza sostanziale tra farmaci equivalenti e quelli griffati.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
sono preoccupato per la diagnosi istologica relativa all’esame egds eseguito:
Frammenti di epitelio pavimentoso pluristratificato di rivestimento esofageo sede di papillomatosi ed acantosi come esofagite. mucosa gastrica tipo antro sede di gastrite cronica follicolare attiva con lieve atrofia della mucosa.
Lei in precedenza mi ha già rassicurato che si tratta di una patologia infiammatoria però documentandomi ho visto che la stessa descrizione ( epitelio pluristratificato, acantosi, papillomatosi...) è utilizzata anche nei casi dell’esofago di Barrett.
È opportuno ripetere a stretto giro???
La ringrazio anticipatamente.

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Lasci perdere i controlli e non faccia deduzioni errate leggendo internet. Consideri l'esame del tutto negativo.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua rapida risposta, ma il persistere della sintomatologia mi porta a ricercare la possibile causa e le eventuali conseguenze, Adesso sto assumendo Zantac 300 1 cpr al giorno ma continuo ad avere nausea, pirosi con fastidio fino alla gola e dolore retrosternale.
Volevo chiederle nella fase acuta quale può essere la terapia appropriata, qual’e’ l’alimentazione da favorire.

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ecco l'alimentazione che può aiutarla:

https://www.medicitalia.it/salute/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/44-reflusso-gastroesofageo.html
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente
Buonasera dottore,
purtroppo continuo ad avere disturbi legati alla pirosi nonostante la massima attenzione all’alimentazione ed alla terapia prescritta. Inoltre appena sospendo l’assunzione del pantoprazolo i disturbi riprendo più di prima. In questo periodo ho notato anche un dimagrimento che il medico imputa all’eccessiva attenzione all’alimentazione e cioè dice che mangio pochissimo.
Secondo Lei è il caso di ripetere la gastroscopia e per quanto concerne la mia patologia (gastrite, MRGE da incontinenza cardinale) la terapia dovrò farla a vita?