x

x

Reflusso sintomi atipici?

Egregi dottori

Vi scrivo per un problema relativamente recente che mi sta lasciando un po perplesso e in apprensione.
Premetto che sono soggetto ansioso e da quando ho lasciato il lavoro alcuni mesi fa dopo 5 anni iperstressanti ho cominciato a soffrire di svariate patologie che il mio medico mi dice hanno origine psicosomatica (prostatite, emicrania, stato di ansia generalzzata).
Circa un mese fa a seguito di una influenza piuttosto violenta sfociata in bronchite ho cominciato a sentire un leggero fastidio al petto in alto alla altezza del capezzolo solo a sinistra, una sorta di peso in profondità e il dolore somigliava a quando si ha un livido e vi si preme sopra. Nel mentre ho fatto una lastra al torace che ha evidenziato una bronchite in fase risolutiva. Dopo circa una settimana il fastidio si è accentuato fino ad arrivare al centro e a destra e ho notato di avere il respiro corto a volte (sono fumatore piuttosto accanito) e non riuscire sempre a fare quel respirone diciamo a pieni polmoni.
Sono andato al ps e ho fatto elettrocardiogramma esami del sangue e un'altra lastra. Tutto negativo e la diagnosi è stata toracoalgia con prescrizione di tachipirina. Ho riferito al mio nuovo medico curante il quale con grande sicurezza mi ha detto che si tratta di reflusso o gastrite e mi ha prescritto gaviscon dopo i pasti principali e prima di coricarmi. Da quel giorno direi che la dolenzia si è ulteriormente accentuata.
La mia domanda è questa: il dolore al momento è presente già da pochi minuti dopo il risveglio fino a sera (la notte non ho problemi a dormire), è sempre più accentuato a sinistra, ma a volte solo a destra, a volte invece in tutto il torace (sempre nella.parte alta) e quando il fastidio è maggiore ho anch la sensazione di non riuscire a respirare bene, ma.non ho nessun altro sintomo! Non ho bruciore non ho acido non mi sale il.cibo né nient'altro e vi chiedo è possibile che un reflusso abbia solo questo sintomo che è veramente spiacevole ed invalidante o è possibile che si tratti di qualcos'altro? So quanto questa cosa sia sciocca ma.il fatto che io fumi così tanto mi fa avere.paura di avere un tumore e il fatto di non avere altri sintomi mi fa continuamente rimuginare, anche perché la mia dottoressa sembra non dare particolare importanza a questo sintomo. Grazie infinite in anticipo per un vostro gradito parere e consiglio al riguardo.
[#1]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6,2k 257
In effetti, da come viene descritto il dolore, non sembra essere dovuto al reflusso.. Si pUò dire che non sembra un dolore pericoloso, come già hanno ritenuto i medici del P.S., i quali, dopo aver fatto analisi e radiografia, non hanno potuto fare altro che dimetterla con una diagnosi generica di " toracoalgia ", che, ovviamente, non è una diagnosi, ma un sintomo. Sembra che sia un dolore che proviene, non da visceri interni, ma dalla parete, cioè, muscoli, tendini, nervi intercostali ,o irradiato dal dorso, dalla colonna vertebrale.

Prof. alberto tittobello

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dottore,

Intanto grazie per aver risposto.
Nell'ultima settimana sono tornato dalla dottoressa la quale sentendo che il Gaviscon non ha agito mi ha prescritto ecocardiogramma (che ho già fatto ed è risultato nella norma, solo un lieve e trascurabile prolasso di un lembo mitralico che la cardiologa mi ha assicurato non provoca sintomi e non è diciamo patologico) , visita gastro e visita pneumologica che devo ancora fare entrambe.
Per quanto riguarda la sua tesi effettivamente io ho un'ernia l5-s1 da luglio, il neurochirurgo mi ha detto che dall'rm che ho fatto non è niente di grave e ho fatto 10 sedute di posturale, ma ho comunque sempre un dolorino durante i movimenti o sollevando dei pesi o tenendo la stessa posizione in piedi per molto tempo. Lui però mi ha detto che questa ernia non può assolutamente provocare dolori altrove, neanche alle gambe, che io spesso sento invece indolenzite (non so se io sia un alieno ma tutti quelli con l'ernia lombare riferiscono dolori anche alle gambe e sembrano sempre legittimati dai dottori!!).
Le farò sapere gli esiti delle altre visite, per ora la ringrazio nuovamente per la risposta
[#3]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6,2k 257
Si potrebbe discutere sul fatto che un ' ernia del disco traL5 eS 1 non provochi dolori alle gambe. In ogni caso, quando c'è una alterazione del tratto lombo-sacrale, anche il tratto toracico della colonna può essere in qualche modo deviato e provocare dolori.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore

Ho letto ora la sua risposta e volevo ringraziarla.
Ho fatto una visita dal gastroenterologo e mi ha detto che si potrebbe trattare di un reflusso con sintomi atipici. Mi ha prescritto una cura di 6 settimane con pantoprazolo e un integratore antiematico. Venerdi avrò la visita pneumologica.
In questi giorni il dolore toracico è sempre presente, così come la dispnea e ho notato che questi due sintomi si fanno più decisi sempre verso sera, anche se poi quando vado a letto dormo molto bene e la mattina al risveglio mi sento meglio.
Sinceramente mi sento abbastanza preoccupato, ormai sono passati due mesi e mi sembra di stare sempre alla stessa maniera.. c'è qualche accertamento che si sente di consigliarmi?
Grazie mille per il suo tempo
Cordialmente
[#5]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6,2k 257
O.k. , ma mi piacerebbe avere anche l ' opinione di un ortopedico o di un fisioterapista
[#6]
dopo
Utente
Utente
Dottore buongiorno,

Seguirò il suo consiglio e prenoto una visita ortopedica. Le farò sapere.
Grazie ancora e buon lavoro

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio