Utente 382XXX
Buonasera, sono una ragazza di 35 anni affetta da connettivite indifferenziata. A seguito di sospetto di morbo di crohn (poi escluso) 3 anni fa ho effettuato una prima colonscopia con delle biopsie dove è stato asportato anche un polipo: - microadenoma tubulare con displasia di basso grado -bipsie verie colon nulla da segnalare tranne biopsia ileo, frammento piccolo intestino con iperplasia follicolare reattiva del tessuto linfoide mucosa associato.

Il mese scorso a distanza di tre anni ho effettuato una nuova colonscopia per monitorare la situazione. prima della colonscopia ho eseguito analisi del sangue con valori infiammatori negativi e calcprotectina negativa, e il gastroenterologo mi ha fatto fare una cura di pentacol.

Non sono stati riscontrati altri polipi. In sede di esame si riscontrano microafte senza eritema dell'agolo colico destro, paziente asintomatica.
vengono esguite delle bipossie:

A: mucosa ileo
B: mucosa colon destro
C:mucosa angolo colico detro
D: mucosa colon sinistro
E: mucosa retto

REFERTO BIOPSIA:
A: frammento di mucosa ileale esente da alterazioni di rilievo
B-E quattro frammenti di mucosa colica con architettura ghiandolare in gran parte conservata e lieve deplezione della muciparità. Non evidenza di displaia. nella lamina propria è presente edema e modesto infiltrato infiammatorio cronico.

Cosa indicano queste ultime biospie? rimane comunque escluso il morbo di crohn? la situazione è peggiorata rispetto all'esame del 2015?
Io non ho particolari 0roblemi, tranne qualche fastidio sporadico in fossa iliaca destra e qualche episodio di stipsi.

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lieve infiammazione aspecifica, niente Crohn.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 382XXX

Grazie mille per la risposta rapidissima. Cosa significa infiammazione aspecifica? È un problema cronico o dovuto da qualche fattore temporaneo?

[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Può essere entrambe. Normale infiammazione come si trova in una grande percentuale di persone.
NON È UNA IBD.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia