Utente 333XXX
Buonasera, circa un mese fa avevo già chiesto un consulto per una situazione troppo fastidiosa che non si è ancora risolta. Da quasi 2 mesi ho iniziato ad avere scariche di diarrea (massimo 4 in un giorno, minimo una sempre dopo il pranzo e a prescindere da ciò che mangio). Ho già fatto una visita con uno specialista e dopo avermi fatto fare diversi esami (celiachia, calprotectina fecale, emocromo) protende per la sindrome del colon irritabile. Da un mese sto quindi seguendo la terapia con duspatal e florvis ma purtroppo la sintomatolgia non è scomparsa, per svolgere le azioni quotidiane indispensabili (andare a lavoro, ad es.) prendo una compressa di imodium ogni 2/3 giorni. Credo ci sia stato un leggero miglioramento ma considerato che la cura doveva essere fatta per un mese e oggi ho di nuovo avuto 4 emissioni di feci mollicce temo non sia stata sufficiente. Il gastroenterologo mi aveva anticipato che avremmo dovuto valutare la possibilità di effettuare colonscopia e l'idea non mi alletta ovviamente. Per completezza aggiungo che ho 39 anni, sono colecistectomizzata da gennaio 2017 e sicuramente è per me un periodo (che dura da tanto) molto stressante a causa di diversi problemi di salute importanti dei miei cari.
Vorrei un parere, potrebbe nonostante la storia essere sindrome del colon irritabile o devo temere per qualcosa di peggio? E' opportuno eseguire la colonscopia oppure si potrebbe variare la terapia?
Grazie se vorrete rispondermi.
Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Potrebbe trattarsi di una diarrea da sali biliari.
Ha provato con la colestiramina?
Resto a sua disposizione.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 333XXX

Gent.mo Dott. Bacosi,
La ringrazio intanto per la Sua celere risposta.
Non ho provato la colestiramina, mi potrebbe indicare in che dosi la dovrei prendere? Nel frattempo posso continuare ad utilizzare l'imodium?O la colestiramina dovrebbe avere effetto immediato sulle feci? Lei pensa che dovrei eseguire la colon? Mi scusi per le tante domande, ma è un problema, magari non gravissimo, che sta limitando tanto le normali attività quotidiane, con conseguente incremento del mio nervosismo... Infine vorrei sapere da Lei se è ancora possibile che si tratti della sindrome del colon irritabile o se lo esclude.
Grazie infinite e mi scuso ancora per le tante domande.
Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Ovviamente non posso dare terapie via web.
Potrebbe trattarsi di intestino irritabile.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 333XXX

Grazie