Utente 191XXX
Buongiorno, ieri ho effettuato una esofagogastroduodenoscopia ed il referto è stato il seguente:
Esofago normale per lume e mucosa. Non segni di esofagite ("mucosal breaks") in atto. Giunzione squamo-colonnare (linea Z) di aspetto regolare a 35 cm dall'arcata dentale superiore. Cardias (giunzione esofago-gastrica/limite superiore delle pliche gastriche) risalita. Impronta dello jatus diaframmatico a 38 cm. dall'arcata dentale superiore. Piccola ernia jatale, da scivolamento, con lunghezza della parte erniata di circa 3 cm. Lume gastrico normoconformato con pareti elastiche e ben distensibili. Mucosa gastrica rosea ed esente da alterazioni nella zona del fondo gastrico e nella zona del corpo gastrico. Alcune erosioni a livello dell'antro gastrico. Piloro pervio. Duodeno normoconformato con mucosa esente da alterazioni d rilievo a livello del bulbo e della II porzione duodenale."
Ero a conoscenza della presenza dell'ernia jatale che in alcuni periodi dell'anno,purtroppo, favorisce il reflusso, per il resto non avendo ricevuto particolari spiegazioni dal medico, confesso di averci capito ben poco... I fastidi per cui mi sono sottoposta a tale esame consistevano in una forte sensazione di aria nello stomaco la sera dopo cena, fastidio che mi costringeva a stare seduta o in piedi, ma non sdraiata neanche con molti cuscini dietro la schiena. La situazione era migliorata con una compressa di Lansox da 15mg al mattino ed una bustina di "Esoxx One" prima di dormire. Sono preoccupata dalla diagnosi di "gastropatia erosiva antrale" visto che non ho mai assunto antinfiammatori, non fumo e non bevo alcolici. Devo dire che in passato, una sola volta, è stato necessario eradicare HP, e la terapia aveva avuto successo. La domanda per voi, gentili dottori, è la seguente: cosa fare per frenare "l'erosione" e quali sono le eventuali conseguenze di una degenerazione della stessa?
Grazie del vostro, sempre prezioso, aiuto

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Si tratta di una lieve gastrite.
Può fare terapia ciclica con IPP (come già ha fatto) magari a dosaggio pieno
Degenerazione?
Scherziamo!
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 191XXX

Grazie mille, mi sento più tranquilla! Buon lavoro

[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Di nulla!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia