Utente 542XXX
Salve,
Sono una ragazza di 29 anni, da circa 15 anni soffro di problemi intestinali, inizialmente mi è stata diagnosticata intolleranza al lattosio dopo breath test positivo, in seguito nonostante dieta priva di lattosio, le coliche continuavano e mi è stato diagnosticato Sindrome di intestino irritabile. Anche se i problemi intestinali non sono mai passati, ho affrontato questi anni cambiando varie cure e gestendo l’alimentazione, fino a quando circa tre anni fa ho avuto un forte calo di peso dovuto ad episodi perenni di diarrea mangiando anche solo pasta in bianca o riso in Bianco. Effettuati vari tipi di esami: colonscopia, esami del sangue per celiachia, esami feci. Tutto negativo. Tranne scompenso di vitamine e gastroscopia con riscontro di ernia iatale e reflusso biliare.Così mi diagnosticano sindrome da malassorbimento e sospetta sensibilità al glutine. Iniziai una dieta a ridotto contenuto di glutine e priva di lattosio con aggiunta di varie vitamine. I problemi intestinali migliorarono, non molto ma gestibili tanto che sono riuscita ad affrontare gravidanza e allattamento. Da qualche mese però nonostante una dieta sempre precisa e scrupolosa, ho avuto di nuovo forti problemi intestinali: crampi, meteorismo, scariche/stipsi. Ho riprovato con le cure, ma nulla. Da una settimana ho forti scariche acquose, giallastre e meleodoranti con movimenti intestinali forti. Con un test delle feci (fatto però prima di quest’ultimo episodio di scariche) mi è stata accertata SIBO, ho iniziato il primo ciclo di normix, ma la situazione non sta cambiando. Non mangio più nulla e qualsiasi cosa ingerisco fa male. È normale il colore giallo delle feci con la sibo?potrebbe essere altro? Sono sintomi diversi dalle solite coliche da IBS, che non riesco a gestire quindi non so più come comportarmi. Sapreste darmi altre indicazioni. Vi ringrazio.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
1) la SIBO NON si diagnostica con un esame delle feci ma con un test del respiro (BREATH test al lattulosio)!!!!
2) con una gastroscopia (solo reflusso biliare ed ernia iatale) le hanno diagnosticato un malassorbimento??????
Credo che il suo quadro debba essere studiato da principio.
Faccia una visita gastroenterologica!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 542XXX

La ringrazio innanzitutto per la risposta.
Ma ho fatto il test delle feci in cui hanno analizzato la microbiota intestinale e da lí è risultata una sovraccrescita batterica.
La gastroscopia con biopsia mi fu fatta d’urgenza per verificare i villi intestinali, poiché continuavo ad avere episodi di diarrea, calo di peso e scompenso di vitamine. Ma mi risultò solo reflusso. ( anche se prima della gastroscopia io eseguivo una dieta da circa due mesi a ridotto contenuto di glutine perché non stavo bene). Così mi dissero malassorbimento e possibile sensibilità al glutine. Quindi ho continuato tale dieta.
Per quanto riguarda le visite gastroenterologiche ne ho fatte diverse. Tutt’ora. Per questo mi rivolgo a voi, per capire se devo considerare altri esami, visto questi ultimi episodi e il peggioramento. Vi ringrazio.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Inizi con il breath test al lattulosio.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 542XXX

Va bene. La ringrazio.

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
mi aggiorni se le fa piacere!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia