Utente 546XXX
Buongiorno, a seguito di visita dall'otorino per una tosse secca che perdurava da circa 3 mesi (non con particolare continuità giornaliera) ho ricevuto diagnosi di reflusso faringo laringeo.
La fibrolarimgoscopia ne ha mostrato i segni.
Abbiamo già escluso l'allergia di cui soffro, perchè già effettuate prove Ige con l'allergologo, ma non riguardano questo periodo dell'anno.

L'otorino mi ha dato cura con pantorc per 2 mesi e deflux integratore.
Eliminando ovviamente i cibi che mi diano irritazione: cioccolata, caffè, pomodori, alcool.
Ho già 8 gg alle spalle di cura, ma i sintomi sono ancora in parte presenti: senso di nodo in gola simile al soffocamento e a tratti tosse secca.
Devo preoccuparmi ancora??
O vado avanti con pazienza?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Deve andare avanti con pazienza ma deve anche affidarsi ad un gastroenterologo che è lo specialista di riferimento per tale patologia

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 546XXX

Ero seguita da un gastroenterologo fino a qualche anno fa perchè avevo indagato altri problemi relativi alla ricerca di celiachia. Ho fatto una gastroscopia nel 2017 e non era emerso nulla. L'otorino mi ha suggerito intanto di fare questa cura e capire poi eventualmente come muovermi. Io mi chiedevo solo se generalmente i primi segni di miglioramento si potessero avvertire sin da subito o occorre del tempo. Grazie mille

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Almeno 7 - 10 giorni
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it