Feci nastriformi e/o con cibo non digerito e scarse

Salve sono un ragazzo di 23 anni e ultimamente ho sofferto di un problema all'orecchio in particolare alle tube che sono ostruite con acufeni che mi ha procurato molta ansia ma che per fortuna sembra migliorare e gli acufeni sparire.

Dico questo perchè so che l'ansia può influire sui processi digestivi e irritare molto facilmente l'intestino ma ormai non spiego più il motivo di questo cambio improvviso delle mie abitudini intestinali che andrò a spiegare.

E' ormai due mesi che soffro di attacchi di ansia per colpa del mio problema all'udito che a sua volta mi provocava forti scariche di diarrea di diversa consistenza a volte liquida a volte molle oppure feci normali ma con residui di cibo tipo "semini".

Quando circa due settimane fa sembrava andare tutto meglio sia per l'orecchio sia per il mio intestino, esco per andare a buttare la spazzatura e prendo freddo alla pancia, tempo 5 minuti corro al bagno e faccio una scarica fortissima di diarrea liquidissima che dopo 3 giorni più o meno "scompare" o meglio migliora di consistenza.

Dopo la diarrea ho iniziato a defecare sempre meno con feci nastriformi marrone classico a feci sempre nastriformi più scure con pezzi di cibo es.
Spinaci e/o insalata del giorno prima.

Invece oggi come da 3 giorni ormai soffro di stipsi e defeco piccole quantità di feci a volte a "palline" a volte nastriformi sempre con verdure tipo spinaci nel mezzo e soprattutto pochi minuti fa (cosa che mi ha spinto a cercare consiglio qui) le mie feci avevano una consistenza che non avevo mai visto prima come se fossero un "grappolo" di feci marrone chiaro quasi giallo con venature marroncine più scure, il giorno prima avevo mangiato il pollo arrosto consumando anche la pelle quindi magari è per quello ma comunque volevo un parere di un professionista.

Aggiungo che a volte e non sempre dopo aver defecato avverto un pizzichio/prurito che dura qualche minuto.

Premetto che non accuso nessun dolore al ventre se non poco dolore nel basso ventre che classifico come semplicemente lo stimolo di andare in bagno e le uniche cose che ho notato oltre a quelle elencate prima sono aria e che espello prima di defecare e subito dopo mangiato eruttazioni dalla bocca ma penso sia normale perchè non ho nessun reflusso acido.


Altra piccola premessa è che ho ritmi di vita abbastanza sedentari e sballati per via del lockdown che da un anno a questa parte ci ha costretti in casa consumo 1 / 2 pasti al giorno massimo mangiucchiando ogni tanto qualcosina dopo e tra i pasto, vado a dormire piuttosto tardi la notte e mi sveglio sempre tardi.

E' ormai un anno che faccio questa vita ma le mie abitudini intestinali non sono mai cambiate se non ora.


La ringrazio per aver letto magari le mie inutili preoccupazioni e aspetto suoi consigli per magari ricercare un parere di un medico specialista come lei nella mia zona dato che al momento essendo disoccupato la visita mi costerebbe e vorrei un parere prima.
[#1]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,6k 219
Le preoccupazioni non sono mai inutili, vanno spiegate e chiarite. Tra le prime cose che può fare è un esame completo delle feci; poi assumere abbondanti fibre : non solo la verdura , la frutta e legumi, ma eventualmente anche quei prodotti a base di cereali non raffinati, con la crusca, per colazione. Infine, se ha gonfiore per la formazione di aria, può prendere due compresse insieme di simeticone da 120 mg, dopo i due pasti principali.

Prof. alberto tittobello

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ho provveduto al mio problema con dell'enterogermina 4 miliardi e ho notato che stamattina dopo aver dormito ho avuto lo stimolo di andare in bagno e le feci erano di un normalissimo colore , normale quantità e consistenza anche se di forma ancora non regolare.

Aumenterò liquidi e fibre nella dieta e seguirò il suo consiglio riguardo l'analisi delle feci.

Grazie mille.
[#3]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,6k 219
O.K.

Prof. alberto tittobello

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio