x

x

Diarrea paura tumore

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buonasera dottori,
ho 34 anni, vi scrivo in merito ad un problema annoso che ho da almeno 10 anni, ma più passa il tempo e più credo possa trasformarsi in un cancro o magari già lo è...vi spiego:
Da tanti anni, precisamente dopo essere dimagrito 35 KG quando faccio pasti abbondanti (matrimoni, festività, ecc.
) dopo 5/6 ore accuso un dolore/fastidio sotto la costola destra, ho fatto mille ecografie all'addome, esami del sangue sempre normali, visite specialistiche, il risultato finale è sempre stato colon irritabile, l'ultima visita specialistica con tanto di ecografia è stata fatta precisamente a novembre 2021.

Il dottore mi aveva prescritto il debridat prima di pasti abbondanti e devo dire che i problemi sono molto diminuiti anche se non scomparsi completamente.

Sono sempre andato in bagno 2/3 volte a settimana quasi mai diarrea se non per aver mangiato qualcosa in particolare o influenza intestinale, questi ultimi giorno sto notando che alterno giorni normali con giorni dove ho una scarica di diarrea liquida (singola), non ho mal di pancia ne altri sintomi, il colore delle feci è normale, non sangue, ripeto nelle ultime due settimane ho avuto 2/3 scariche liquide.

E' un grande periodo di stress e ansia, e per giunta settimana scorsa ho beccato il covid (ma la prima scarica era prima quindi non credo sia correlata al covid la diarrea), sono cancerofobico, ogni sintomo lo associo al tumore dall'intestino poi pancreas e poi fegato, non so più che fare, vivo male.


Sono nel panico più totale, mi dispiace per il mio piccolo che è nato da poco e non me lo sto godendo per niente per la mia ansia e paura di avere il cancro.

Non so se fare un'altra ecografia o altro, cosa mi consigliate?
devo rifare tutti gli accertamenti?
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 27.1k 1k 13
Fermo restando che anche a distanza e senza visita sembra proprio intestino irritabile, le consiglierei di affidarsi ad uno psicologo perché il suo problema è mentale non intestinale.
Cordiali saluti.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ha ragione Dottore, sto valutando anche questo, infatti sarà il mio prossimo passo.
Sto in una fase bruttissima, settimana scorsa ho avuto la notizia di una mia amica che ha un tumore e pochi giorni dopo ho avuto la prima scarica.

Le volevo fare un'altra domanda, è possibile che questi episodi di scariche (singola ogni 2/3 giorni), siano correlati al covid (sono ancora positivo) e che la prima scarica si sia verificata qualche giorno prima dei sintomi tipici (mal di gola, febbricola, tosse e catarro).
Io ho la fobia di andare in bagno in questi ultimi giorni.

Ritiene opportuno che debba fare esami? Ecografie colonscopia gastroscopia?

Se anche si trattasse davvero di colon irritabile, ormai da più di 10 anni, esiste qualche farmaco che possa attenuare i sintomi? Come le dicevo lo specialista mi diede proprio un anno fa una compressa di debridat prima dei pasti abbondanti, ma i sintomi si fanno sentire anche quando sono pieno di ansia e stress, lei ha altri suggerimenti?
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 27.1k 1k 13
Per suggerirle una terapia dovrei visitarla.....

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia