Utente
gentile dottor Santoro,vorrei prima di tutto complimentarmi con Lei per l'umanità ed il coinvolgimento umano e professionale che traspare dalle risposte che gentilmente e quotidianamente fornisce.
A seguito di diagnosi di aborto interno alla nona sett. di amenorrea,ho subito il 7/9 un intervento di isterosuzione(brevissimo,in quanto a causa dell'applicazione di uvulo che aveva stimolato le contrazioni il meteriale era quasi stato espulso totalmente salvo alcuni residui fermi nel canale cervicale che sono stati aspirati).Le perdite ematiche,abbondanti il primo g.ma medio-scarse in seguito,sono durate circa due sett.Il giorno 24 ho effettuato un controllo con eco TV in cui il ginecologo che mi segue mi dice che tutto è tornato a posto e che l'endometrio si è riformato regolarmente(ha parlato anche di mm ma non ricordo).Premettendo che insieme a mio marito ho già ripreso una vita di coppia regolare vorrei chiederle se è proprio così necessario attendere 2-3 cicli prima di tentare una nuova gravidanza(ho 37 anni e pur avendo già due figli questo terzo figlio che per molte ragioni indipendenti dalla mia volontà ho dovuto rimandare a lungo sta diventando un pensiero fisso!).Voglio precisare che l'esperienza dell'aborto non è nuova per me:la prima gravidanza risultò essere un uovo chiaro e seppure allora il medico mi avesse consigliato di attendere tre cicli, dopo un solo ciclo(raschiamento il 25-6-96,ciclo il 2-8-96)rimasi incinta (inaspettatamente) di Simone che ora ha 12 anni e che durante la gravidanza non mi diede alcun problema!
certa di un suo interessamento La ringrazio rinnovando i miei complimenti

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La ringrazio delle belle parole e della fiducia che, immeritatamente ritengo di avere ai suoi occhi.
Veniamo al caso.
Un raschiamento o una isterosuzione (che pure si giova di una manovra di raschimaneto delle pareti uterine di completamento) della cavità uterina, si associa, invariabilmente, ad una risposta di natura infiammatoria, specie nell'area dove tali manovre sono state eseguite: la mucosa che tappezza l'interno del viscere, ovvero l'endometrio.
Questo stato flogistico, evidente anche dopo il taglio cesareo o dopo un parto vaginale, è detto "endomiometrite reattiva", dato il frequente e quasi costante coinvolgimento della parete muscolare dell'utero in questo processo.
Sul piano citologico, il miometrio (tonaca muscolare) e l'endometrio (tonaca mucosa), divengono sede di infiltrati costituiti da leucociti (neutrofili, eosinofili, basofili, linfociti), istiociti, plasmacellule e macrofagi di varia origine, che costituiscono una sorta di "strato" cellulare che agisce anche sul microcircolo attraverso la produzione in lco di sostanze vasoattive, le stesse che si formano in corso di ogni reazione infiammatoria (istamina, SRSA, bradichinina ecc.ecc.).
In parole povere: dopo un raschiamento, sia modifiche infiammatorie sia modifiche del microcircolo, sia stravasi emorraagici, coaguli ecc.ecc., rendono la mucosa uterina inadatta (immediatamente) all'impianto di una blastocisti (embrione).
L'endometrio è, però, tessuto che si rinnova ad ogni flusso mestruale che altro non è se non la desquamazione dello stesso, associata alla sua espulsione dall'organismo della donna.
Questa "rigenerazione", allontana, di fatto, anche meccanicamente, questo "tappeto cellulare" inadatto rendendo l'endometrio dei cicli successivi maggiormente recettivo.
E' vero che le eccezioni vi sono sempre e Simone, in questo senso, è una bellissima eccezione per Lei!!
Però, regola vuole che si debba attendere. Cosa sono due o tre cicli di fronte alla prospettiva di un nuovo aborto, semmai legato proprio a tali cronologie di eventi non rispettate?

Si rilassi. Si goda quest'autunno ed attenda il prossimo Natale che, con i doni, Le porterà anche quello che, con tanta trepidazione, sta attendendo con Suo marito.

Che la vita le sorrida sempre.


Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
La Sua risposta è stata,come sempre del resto,molto esaustiva e per questo La ringrazio.
Approfitto per un nuovo consiglio:in questo periodo di pausa posso eseguire una mammografia o ecografia al seno? oppure le modificazione che il tessuto ha subito invaliderebbero l'esame?abitualmente ogni estate mi sottopongo ai controlli di routine,che fino ad ora hanno sempre dato esiti negativi,ma questa estate,prima del concepimento,non avevo fatto la solita ecografia al seno.Attendo un Suo parere,grazie infinite.

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La mammografia no. La rimanderei ai 40 anni.
L'eco mammaria sì.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio nuovamente e per ora mi riservo di ricorrere ancora alla Sua professionalità nel momento in cui mi accorgerò... di essere in attesa!

[#5] dopo  
Utente
gentile dottor Santoro torno a disturbarla x informarla che proprio ieri ho ritirato il risultato delle bhcg(208),con l'ultimo ciclo avuto il 15/11.
ebbene si........sono di nuovo in attesa(x la quinta volta!!!).
Il mio ginecologo mi ha prescritto già oggi gli ovuli di progeffik 100(2 al di)e un'aspirinetta al giorno(a parte naturalmente all'acido folico).
il controllo lo ha previsto per il 28/12.
in seguito ad un colloquio con il medico di famiglia a novembre ho effettueto degli esami del sangue per indagare la coagulazione del sangue e sono risultati tutti a posto.
sarei veramente felice ed onorata se in questo percorso che mi aspetta potessi giovarmi dei suoi preziosi consigli e del suo supporto professionale, pertanto ora le chiedo se ha qualcosa da aggiungere riguardo a quanto scritto da me e la ringrazio anticipatamente per l'attenzione che mi metterà a disposizione.

[#6]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Intanto complimenti e felicitazioni per la bella notizia.

Personalmente prescrivo il Progesterone solo a camera gestazionale visualizzata in utero. Ripeterei la beta dopo 3 - 5 giorni dalla prima e valuterei il risultato (per andar bene la seconda dovrebbe essere almeno il doppio della prima) ed eseguirei un'eco con valori di beta superiori ad 800 - 1000 mUI/ml.


Per il resto non posso che concordare sulla scelta del Curante che, ovviamente, meglio e più di me può monitorare la Sua situazione clinica.

Auguri di un Santo e sereno Natale.

A risentirci dopo il 28.12.2009.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#7] dopo  
Utente
naturalmente auguro un BUON NATALE anche a lei e ai suoi cari e spero di non avere ragioni per doverla interpellare prima del 28 dicembre.

[#8] dopo  
Utente
Gentile Dott.Santoro,come promesso sono qui ad informarla dell'esito del controllo effettuato ieri presso il mio ginecologo.Stento tutt'ora a crederci ma era tutto a posto e stavolta(a differenza della volta scorsa) sono riuscita a vedere anch'io il cuoricino tremolante!!!
Naturalmente tutte le paure del caso rimangono in quanto l'esperienza mia diretta e quella fatta leggendo gli interessantissimi consulti offerti da voi medici su questo sito mi hanno insegnato che tutto potrebbe ancora accadere.Ho fissato un rapido controllo ecografico per il giorno 4/1(da quello che ho capito il ginecologo vorrebbe controllarmi ogni settimana fino al compimento della 12°).
Per ora le auguro di iniziare serenamente il nuovo anno,la ringrazio per l'immensa disponibilità e spero di non dover ricorrere alla sua sapienza troppo presto.

TANTI AFFETTUOSI AUGURI DI BUON ANNO

[#9]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ricevo con gioia i Suoi auguri, partecipo alla Sua grande emozione di questi giorni e condivido la speranza che, stavolta, tutto andrà bene.
Ci vuole ottimismo nella vita!!!
Rinnovo a Lei ed a tutti Suoi cari l'augurio che il nuovo anno sia foriero di tranquillità interiore, solarità e...belle notizie.
Buon 2010.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#10] dopo  
Utente
gentile doot. Santoro nell'augurarle il buongiorno le rinnovo i miei auguri di buon anno e ci tengo ad informarla riguardo al controllo effettuato questa mattina in cui (stento a crederci)tutto sembra procedere regolarmente, e tra l'altro senza che io sia afflitta dai classici disturbi dei primi mesi!Dalla ecografia l'embrione viene visualizzato bene e così il battito;se ho ben capito misura 8.3mm.Il mio medico sembra ben sperare in quanto la volta scorsa,seppure la constatazione di aborto interno sia avvenuta alla 9°sett. di amenorrea,l'embrione era apparso piccolo sin dalla prima eco e nn aveva mai raggiunto queste dimensioni.A scopo precauzionale ed in linea con i comportamenti da tenere in caso di poliabortività mi ha prescritto "deltacortene 25 mg",1 cp al di,almeno fino al prossimo controllo che avverrà fra 2 settimane.
Ci terrei ad avere anche la sua preziosa opinione in merito e poi se mi permette le porgo una piccola e banale domanda:posso fare il classico bagno caldo in vasca al posto della doccia?in proposito ho sentito delle "dicerie" contrastanti tra loro e nn riesco a capire quanto di vero ci sia nelle teorie che lo sconsiglierebbero.
Per ora non posso che attendere la sua risposta,ringraziarla dell'attenzione,e sperare di non doverla disturbare fino al prossimo controllo!
saluti.

[#11]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
la scelta della terapia da instaurare è ad esclusivo appannaggio di chi la può seguire di persona, come ben sa.
Sul quesito, molto frequente in verità, fra doccia e bagno, in realtà non vi è molta differenza.
Entrambi vanno bene...a patto di non utilizzare acqua bollente e di tenere la temperatura dell'"ambiente bagno" entro limiti accettabili.
Spesso, infatti, molte signore, per utilizzare acqua fin troppo calda, fanno riempire il bagno di vapori incandescenti che, specie nella gravidanza iniziale, possono nuocere all'omeostasi pressoria, oltre che ad una buona respisrazione (senso di soffocamento).
Perciò: oK sia per il bagno sia per la doccia, a patto che si facciano con acqua normalmente calda (non bollente) e si tenga la temperatura del bagno entro limiti accettabili.


Saluti e, di nuovo, auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#12] dopo  
Utente
grazie ancora,a presto.

[#13] dopo  
Utente
gentile dott.Santoro,mi trovo a disturbarla solo perchè,ne sono perfettamente consapevole,non sono in grado di gestire le mie ansie!!!
se sarà così gentile da regalarmi qualche minuto di attenzione gliene sarò grata.
lunedi,dal tardo pomeriggio fino a sera tardi,sono stata afflitta da malditesta e da dolori(dolori.....doloretti....non sono abbastanza lucida per poterli valutare)simil-mestruali tanto da sentire il bisogno di sdraiarmi.nelle sere precedenti questi doloretti molto leggeri li avevo già avvertiti ma lunedi sera sono stati inequivocabilmente più intensi.lì per lì non ho dato grande importanza alla cosa attribuendola ad un pò di stanchezza ma poi nelle sere successive quando non ho percepito affatto alcun fastidio ho capito che i fastidi di lunedi sera non erano stati poi così leggeri.
a parte ciò che ho descritto non ho alcun altro sintomo(tipo perdite),anzi....non ho proprio sintomi di alcun genere(niente nausee,giusto il seno gonfio e dolente ma non riesco ad essere obiettiva per valutarne il turgore giorno dopo giorno!!)
ora sono perfettamente consapevole che se anche fosse accaduto qualcosa di negativo ci sarebbe poco da fare se non aspettare il prox controllo per scoprirlo,ma non posso fare a meno di rivolgermi a lei per avere qualche consiglio anche perchè il controllo è programmato per il giorno 21 che ora mi appare veramente lontano. la prego non si spazientisca se tutto il messaggio può apparirle frutto della mia angoscia,ma,nonostante faccia di tutto per tenere a bada le paure, se potessi.... farei un ecografia al giorno!!
un saluto

[#14]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
L'ultima mestruazione?
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#15] dopo  
Utente
mi scusi,le riassumo un pò gli ultimi dati.
l'ultimo ciclo risale al 15/11 (il secondo dopo l'isterosuzione seguita all'aborto interno del 8/9 alla nona sett di amenorrea con embrione del quale era stato rilevato il battito alla sesta sett. ma che si era arrestato probabilmente proprio intorno alla sesta/settima sett.).
stò assumendo(sin dall'accertamento dello stato di gravidanza) acido folico ,progeffik,cardioaspirina e da pochi gg anche deltacortene(il tutto ,ha detto il mio ginecologo,in via precauzionale essendo quello di settembre il secondo aborto:nel primo caso risalente al 1996 non era mai stato individuato l'embrione).
crede che visto i disturbi di cui le ho parlato nella mail precedente sia il caso che mi faccia controllare o che impari ad attendere con pazienza il prossimo controllo?
la ringrazio ancora infinitamente per il tempo che vorrà dedicarmi........un saluto

[#16]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Credo sia opportuna una revisione della terapia, probabilmente con una copertura gastrica.
I sintomi avvertiti potrebbero dipendere da questo.
Non credo vi sia nulla di preoccupante per la prosecuzione della gravidanza, i cui segni clinici, notoriamente, iniziano a scomparire nel corso del terzo mese e, qui, al terzo mese siamo vicini.
Faccia un'eco al PS della Sua città, per accertarsi della normale prosecuzione della gestazione e stia serena.
Probabilmente solo un piccolo cambiamento nella terapia...e tutto tornerà nuovamente a sorriderLe.

Mi faccia sapere.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#17] dopo  
Utente
la ringrazio molto della spiegazione incoraggiante,spero di riuscire a stare serena ed eventalmente contatterò il medico di famiglia per il discorso della copertura gastrica(in considerazione dei farmaci che stò prendendo).
nel frattempo che attendevo la sua cortese risposta ho maturato la convinzione che non chiederò alcun controllo prima del 21 gennaio( a meno che non abbia sintomi eclatanti,ovviamente):tanto una eventuale eco in questo momento che accertasse l'interruzione della gravidanza a cosa mi servirebbe?credo solo a far precipitare le cose!!
per ora fisicamente stò bene e se continuo a stare bene,seppure con un pò di angoscie,andrò avanti fino al 21,e poi avremo l'eventuale verdetto.
le invio,sempre con immensa gratitudine,un saluto.

[#18] dopo  
Utente
gentile dott.Santoro,è con immensa gioia e stupore che le comunico l'esito del controllo odierno:tutto a posto,il bimbo cresce,il cuore batte(tra le lacrime l'ho anche ascoltato per pochi secondi!!)
che dire....:sintomi zero,ma va bene così!secondo il mio medico devo prosegure con la terapia in atto(progefik,cardioaspirina e deltacortene)almeno fino al primo di febbraio(data del prox controllo in cui sarò vicina alla fine del terzo mese:UM15/11).
mi permetto di chiedere a lei ciò che non ho avuto il coraggio di chiedere al mio ginecologo,un pò per l'emozione e un pò perchè quando sono lì tutto mi sembra ovvio e poi mi sorgono mille dubbi!
fino ad ora non sono mai state effettuate misurazioni precise dell'embrione(all'ecografia scorsa si è accennato a 4,8 mi sembra, ma oggi proprio non se ne è parlato e osservando bene l'immagine non mi sembra che siano state prese misure).sebbene io sia certa della data del concepimento e non credo ci sia bisogno di ridatare la gravidanza mi chiedo se per una valutazione futura dell'accrescimento non sarebbe bene effettuare una vera e propria ecografia con tanto di referto rilasciato dall'ecografista(come è accaduto nella gravidanze del 1997 e 2002 quando cioè il ginecologo ancora non aveva l'ecografo e mi inviava dallo specialista,per intenderci).
come sempre attendo ansiosa la sua preziosa risposta e le invio un caro saluto

[#19]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Si goda, per ora, il bel risultato e, come già scritto in precedenza: stia serena e tranquilla!!!
Mi sembra che non vi siano problemi di sorta. Ridaterà, se ridaterà, la sua gravidanza quando e come si vorrà in una prossima eco.
Continui la terapia impostata e pensi, invece, alla copertura gastrica, molto importante.

AUGURI, AUGURI, AUGURI!!!
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#20] dopo  
Utente
la ringrazio ancora,a presto

[#21] dopo  
Utente
gentile dott.Santoro,innanzitutto buongiorno;
mi scuso sin da adesso se la mia domanda potrà sembrare sciocca e pertanto ......mi risponda solo se avrà tempo!!!
in atesa del prox contollo del 1 febbraio(U.M.15/11)le paure e i cattivi pensieri si concentrano pur non avendo sintomi che facciano presagire male(ma neanche nei due aborti precedenti avevo mai avuto alcun sintomo....)e quindi mi chiedevo se non fosse possibile cominciare ad utilizzare,tanto per placare un pò l'ansia,quell'attrezo che permette di ascoltare il battito cardiaco fetale(angelcare,credo si chiami),essendo io ormai a 11 sett di gestazione.ho letto che è indicato dalla 12° sett ma facendone un uso sporadico e limitato non potrei già provare?visto che ho tentato(ovviamente stupidamente)di auscultare il battito con il fonendoscopio ma senza successo.............ma come facevano i medici quando tanta tecologia non era disponibile!!!!
la ringrazio se vorrà rispondermi e la saluto,come sempre,con stima e affetto.

[#22]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ho imparato nella mia carriera, che quando el mamme sono in ansia, spesso indicano da sole i rimedi che volgiono seguire per placarla.
Nel Suo caso questo rimedio è il rilevatore Doppler del battito fetale.
Si tratta di un attrezzo innocuo se usato con parsimonia che si basa sugli stessi principi dell'ecografia.
Direi che se è OK per la Sua ansia, sia OK per continuare ad utilizzarlo.


Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#23] dopo  
Utente
non sa che sollievo sia per me sapere di poterlo utilizare...........!
prometto che lo farò con estrema parsimonia ed attenzione .....ma certamente ne approfitterò!
leggo spesso,consultando le pagine del sito,quesiti veramente seri e storie veramente toccanti quindi mi scuso se le questioni che ho posto fin'ora possono sembrarle superficiali ma forse negli anni di carriera ha già imparato che ruolo terribile giochi l'ansia per una mamma in attesa,e quindi per noi poter contare sulla disponibilità di specialisti qualificati e cortesi è veramente un grande sollievo.
un caro saluto.

[#24] dopo  
Utente
solo per informarla...............
ho acquistato l'ANGELSOUND,l'ho usato e se non mi sbaglio credo di aver percepito il battito(al primo colpo......non speravo in tanta fortuna,ma credo di non sbagliare.....sembra proprio il battito cardiaco del piccolo,simile tra l'altro a quello che sentivo durante i monitoraggi della precedenti gravidanze).
insomma lo sto usando per pochi secondi(al max un minuto)una volta al giorno...........giusto per rassicurmi un pò.
NON FACCIO MALE AL BIMBO VERO???
ancora un saluto riconoscente!!!

[#25] dopo  
Utente
buongiorno,
sono felice di riportare l'esito positivo del controllo effettuato il giorno 1/2:il mio ginecologo afferma che l'utero è cresciuto bene,all'eco tutto appare nella norma e quindi mi stò muovendo per effettuare l'amniocentesi(con molta probabilità tra l'11/3 e il 18/3;U.M.il 15/11).mi ha detto di cominciare a scalare il deltacortene,di interrompere l'aspirinetta 10gg prima dell'amnicentesi e di interrompere il progeffik tra una settimana:lei cosa ne pensa?
io ho l'RH- e so già che dovrò eseguire la profilassi in seguto all'amniocentesi:ci sono altre accortezze di cui è meglio tenere presente?(ho molta paura di questo esame che nelle gravidanze precedenti avevo scelto di non effettuare ma ora ,siccome ho 37 anni,ho optato per il si).
un piccolo cruccio:ho appena ritirato gli esami del sangue e seppure la maggiorparte siano nella norma ho notato che i globuli bianchi sono 13,3x1000/mmc(rif.4,10-10,20)e i #neutrofili sono 9,23(rif.1,90-8,00)mentre i %neutrofili sono 69,7(e non ci sono valori di riferimento ma non sono neanche evidenziati come anomalia).ho pensato ad una infezione ma cosa?
gli esami per la toxo sono entrambi negativi mentre per il citomegalovirus appare IgG presenti e IgM assenti(stesso risultato apperso anche in controlli effettuati in passato).devo preoccuparmi?spero di sentirla presto e nel frattempo la ringrazio per l'attenzione e la saluto cordialmente.

[#26]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Come Le dicevo in precedente post, i consigli terapeutici sono appannaggio esclusivo di chi può seguirLa da vicino.
Per le altre sue domande, posso completamente rassicurarLa.
Va tutto benissimo.
Si tranquillizzi e stia serena.


Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#27] dopo  
Utente
abbia pazienza se insisto.............
non si esprime riguardo alle modalità di sosp dei farmaci?.....capisco.
riguardo ai risultati delle analisi può dirmi qualcosa?
naturalmente le sottoporrò al mio medico ma ciò nn sarà possibile prima di qualche giorno e comunque sarei contenta di conoscere anche la sua opinione,vista la stima che ho imparato ad avere per lei leggendo i consulti forniti nelle più varie situazioni.
ancora un saluto.

[#28]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007


Posto le Sue domande, allora:

"...io ho l'RH- e so già che dovrò eseguire la profilassi in seguto all'amniocentesi:ci sono altre accortezze di cui è meglio tenere presente?(ho molta paura di questo esame che nelle gravidanze precedenti avevo scelto di non effettuare ma ora ,siccome ho 37 anni,ho optato per il si)"

Personalmente faccio eseguire alle mie pazienti una profilassi con antibiotico ed inibitori delle contrazioni uterine, ma non tutti lo fanno, per cui non mi esprimo.


"un piccolo cruccio:ho appena ritirato gli esami del sangue e seppure la maggiorparte siano nella norma ho notato che i globuli bianchi sono 13,3x1000/mmc(rif.4,10-10,20)e i #neutrofili sono 9,23(rif.1,90-8,00)mentre i %neutrofili sono 69,7(e non ci sono valori di riferimento ma non sono neanche evidenziati come anomalia).ho pensato ad una infezione ma cosa?"

Una leucocitosi è normale in gravidanza fino a 15.000 unità per mm cubo. E' normale una neutrofilia. Fanno parte delle modifiche di chi è in gravidanza.


"gli esami per la toxo sono entrambi negativi mentre per il citomegalovirus appare IgG presenti e IgM assenti(stesso risultato apperso anche in controlli effettuati in passato).devo preoccuparmi?"

Assolutamente no.
E' protetta contro il CMV, ma non ha protezione contro il Toxoplasma gondii.
personalmente rifarei entrambi gli esami una volta al mese fino al parto, evitando (per il Toxo), carni di agnello, capretto, salumi crudi; laverei bene frutta ew verdura con Amuchina (ammollo) e risciacquerei il tutto sotto acqua corrente dopo 2 min di contatto col disinfettante; eviterei il contatto con i gatti, specie quelli che mangiano interiora di animali e non vaccinati.
Per il CitoMV, anche se vi sono anticorpi IgG questi potrebbero segnalare protezione verso alcuni ceppi el virus ma non tutti, per cui la ripetizione del dosaggio, mensilmente, delle sole IgM, potrebbe illuminarci sulle possibilità che Lei non sia venuta in contatto con forme diverse di virus appartenenti a quella categoria.


Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#29] dopo  
Utente
benissimo,mi è stato molto utile e soprattutto mi ha tranquillizzato riguardo alla possibilità di una qualche infezione in corso(segnalata dall'innalzamento dei globuli bianchi)........sa,la mente delle persone ansiose non si riposa mai e piano piano formula sempre ipotesi più catastrofiche!!!
mi perdoni sempre se faccio domande banali,ma il suo parere è divenuto veramente prezioso e pertanto la saluto sempre con immensa gratitudine.

[#30] dopo  
Utente
gentile ditt.Santoro,innanzitutto buongiorno.
volevo informarla che,di mia iniziativa,la scorsa settimana ho effettuato una ecografia presso la struttura pubblica,che ha riportato un esito positivo(DBP26;DIAMETROFRONTOCCIP.33;CIRC.CEF.93;CIRC.ADD.79;FEMORE 13;OMERO 14;FHR bpm 157:organi e app visualizzati:plessi corioidei,faccia,rachide,arti sup e inf,bolla gastrica,vescica,vasi cordone).la dottoressa ha detto che l'epoca gestazionele,13+4,corrisponde esattamente all'amenorrea(U.M.15/11/09)e che tutto ciò che in base all'epoca poteva essere esaminato risulta nella norma.
non ho fatto la traslucenza, perchè ho deciso che farò l'amniocentesi ma siccome in pratica,a parte le eco effettuate dal mio ginecologo al termine di ogni visita,il feto non era mai stato esaminato dettagliatamente,ho voluto,diciamo così,dare uno sguardo più approfondito!ora veniamo a ciò che miturba:domani avrò il colloquio genetico in vistadell'amnio..........e la paura cresce!!cosa devo aspettarmi da questo incontro?so che mi faranno un'altra eco:a cosa serve?ci sono domande particolari che devo porre?cose che devo sapere?
la verità è che ho paura(non tanto del risultato.......perchè se si deve affrontare un dispiacere o prima o dopo.......)ma dell'esame in sè per sè.ho paura di mettere a rischio il mio bambino,ma d'altro canto sono pure convinta che è l'unico modo per avere certezze riguardo,quantomeno,ad una gamma di patologie che se presenti renderebbero veramente difficile la nuova vita!ora non posso certo chiederle di darmi il via libera oppure no ma siccome il mio medico non si è mai espresso in proposito(neanche quando nella precedenti gravidanze decisi di non farla)le chiedo:ho 37 anni compiuti,se facessi la traslucenza e il tri-test(tra l'altro:sarei ancora in tempo per epoca gestazionale?)che tipo di attendibilità avrebbero i risultati?e poi: indagano soltanto la sindrome di down o anche le altre anomalie cromosomiche?volendo evitare l'amnio,una eco morfologica precoce ed approfondita potrebbe chiarci meglio le idee?
mi scuso,ma in questi giorni ho cercato di rimandare indietro questi dubbi ma man mano che il tempo stringe si fanno sempre più pressanti!sarei veramente contenta di poter usufruire del suo supporto professionale per operare la mia scelta.
le invio un caro saluto.

[#31]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Anzitutto non condivido la scelta di non eseguire la traslucenza nucale.
Molti Colleghi la ritengono, infatti, inutile se la paziente dovrà eseguire un'Amniocentesi.
Non è affatto vero.
Una translucenza anomala non segnala SOLO la possibilità di anomalie cromosomiche ma anche malformazioni settoriali senza subestrato cromosomico/genetico quali anomalie renali, cardiache, gastrointestinali, scheletriche.
Essa, pertanto, va sempre effettuata (vedi relazioni della Prof.ssa Hewitt del Royal College di Londra).
Riguardo l'Amniocentsi, la eseguirei comunque, nel Suo caso, per il fattore età.
La metodica, se eseguita da persona esperto e dedicato, una una possibilità di nocumento dello 0,5 - 0,9%. Queste possibilità sono irrisorie, rispetto alla mole di possibili informazioni preziose che si possono ottenere con un'Amniocentesi (profilo cromosomico, diagnosi di fibrosi cistica ed alfafetoproteina amniotica in primis).

Perciò: il mio consiglio, nei casi come il Suo, è quella di effettuarla senza nessun pensiero negativo.

Sulla ripetizione dell'eco, ovviamente, è da fare al momento o subito prima dell'esecuzione dell'esame per avere informazioni utili sul piano tecnico.


Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#32] dopo  
Utente
quindi se ho ben capito,avrei dovuto eseguire la traslucenzaindipendentemente dall'amniocentesi!!!
sono ancora in tempo??
fino a che epoca si può eseguire???
deve essere sempre associata all'esame del sangue(credo che se ho ben capito traslucenza+esame del sangue=TRI-TEST)?
la prego mi faccia sapere perchè vorrei muovermi in fretta...........non sapevo .........(nella gravidanza del '97 feci un esame del sangue a 16 sett e nella gravidanza del '02 feci la traslucenza a 12sett,in entrambi i casi si trattava di screening in sostituzione dell'amnio che non avrei eseguito.mai ho fatto traslucenza ed esame del sangue abbinati come invece sento dire oggi).
grazie,mi sarà molto utile la sua risposta!

[#33]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
La traslucenza nucale si esegue fra l'11ma e la 13ma settimana, fino al limite fra 13ma e 14ma.
Lei, quindi, ha superato il periodo utile.
attenda di eseguire, ora, Amniocentesi ed eco strutturale.
Il tutto, però, mi raccomando...senza patemi d'animo.

Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#34] dopo  
Utente
la ringrazio per la risposta........già immaginavo più o meno cosa mi avrebbe detto in quanto il giorno del colloquio pre-amnio al medico che ha eseguto l'ecografia ho esposto i dubbi che lei mi aveva suscitato e la risposta è stata appunto che si,avrei fatto bene ad esgurla comunque e che comunque oramai era tardi.durante l'eco ha provato a misurare la traslucenza ma ha detto di non riuscire perchè troppo tardi.
le immagini del feto risultano comunque tutte nella norma,per ciò che si può dedurre a questa epoca.l'amnio è stata fissata per il 18-3(U.M.15/11)lei cosa pensa? è corretto?
durante l'analisi del liquido verranno analizzate anche le alfafetoproteine anche se ,per quanto ho potuto capire,il risultato è solo indicativo e utile per approfondire durante ecografie più approfondite la ricerca di difetti a carico del sistema scheletrico od altro.ho ben capito?mi sarà utile la sua opinione e come al solito la ringrazio sin da ora.

P.S.:riguardo ai patemi è proprio difficile non farseli venire!!!dirò dippiù:ho sempre immaginato che avrei fatto quattro figli.........ma stò tornando sui miei passi!non sopporterei ancora una volta tutte queste attese e preoccupazioni!!!

[#35]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Epoca corretta per l'Amnio.
Ma non se la prenda. Proabilmente siamo noi Medici a voler per forza "medicalizzare" un evento che nella maggior parte delle volte è del tutto normale come una gravidanza.

Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#36] dopo  
Utente
buongiorno,dott.Santoro,
torno a disturbarla per esporle un cruccio che,come accade sempre,stà diventando un tormento.......nella mia testa!!!
sin dall'inizio della gravidanza ho assunto l'aspirinetta,insieme al cortisone e al progesterone.su indicazione del medico dalla fine del terzo mese ho cominciato a scalare il cortisone,ho interrotto il progesterone e avrei dovuto sospendere l'aspirinetta 10gg prima dell'amnio.
dico "avrei" perchè in realtà sono circa 10 gg che non la prendo più(l'amnio è fissata per il 18-3).
mi viene la paura di averla sospesa troppo presto e di procurare così dei danni, ma poi mi dico che in realtà la prendevo solo a scopo precauzionale(per i 2 aborti interni avvenuti in epoca precoce) e che nelle precedenti gravidanze non ho mai avuto alcun tipo di problema in epoche di gestazione più avanzata!!!
ora mi chiedo:devo ricominciare a prenderla e poi interromperla poco prima dell'amnio??
faccio male se la ricomincio a quest'epoca??
non so proprio come muovermi!!!!
con la consueta fiducia attendo la sua risposta........

[#37]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ovviamente, come saprà, le scelte terapeutiche sono esclusivo appannaggio dei Colleghi che possono visitarLa di persona.
Sul piano esclusivamente dottrinale, penserei comunque ad una terapia adiuvante visti i due aborti precedenti anche dopo l'Amniocentesi.
Sulla tipologia della stessa, però, non posso pronunciarmi.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#38] dopo  
Utente
buongiorno,
ieri ho effettuato il prelievoper l'amniocentesi.
mi sembra di stare bene(naturalmente a riposo stretto)anche se in alcuni momenti, al tatto,mi sembra di percepire la pancia un pò dura.rientra nel normale decorso?su consiglio del ginecologo da oggi,per tre gg,prendo 3 cpr di spasmex,assunto anche nei tre gg precedenti insieme a zitromax.può bastare?
ho parlato al mio medico dell'opportunità di riprendere la cardioaspirina dopo l'amniocentesi e mi è stato detto che eventualmente se ne riprlerà più in avanti(non sono sicura ma mi sembra che abbia citato le 30 sett).
lei ritiene sia il caso di riprenderla da prima?
aspetto un suo consiglio,nel frattempo la saluto come sempre con gratitudne.

[#39]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ripeto (forse Le sembrerò seccante): la terapia è appannaggio del Curante.
In linea di massima non avrei nulla da obiettare. Per la cardioaspirina, non credo Lei abbia inteso correttamente.
In genere a quel periodo la si sospende.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#40] dopo  
Utente
naturalmente ho imparato(anche dai consulti forniti ad altri utenti)che è impossibile e tre l'altro credo anche deontologicamente scorretto impostare o modificare terapie senza conoscere personlmente il paziente.
quello che chidevo era appunto se aspettare così tanto per riprendere il farmaco citato fosse corretto!dalla sua risposta ho capito che dovrò riproporre l'argomento al mio medico.........mettendo anche in conto che io abbia capito male la volta scorsa!
mi peroni poi se insisto.........questa pancia(solo un pò,in verità)duretta è normale?in assenza di sintomi eclatanti posso stere trnquilla sul decorso post-amnio.........o potrebbero verificarsi brutte sorprese anche senza sintomi esterni chiari?(questo ,intendo dire,indipendentemente da quella quota di imprevisti che accompagna sempre la gravidanza fino al parto,ovviamente).
ancora un grazie e mi scusi se posso sembrare assillante e banale nelle domande che pongo,ma a volte ho bisogno di rassicurazioni...

[#41]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Solitamente, dopo un'amnio, si esegue un controllo ecografico (dopo 3 - 7 giorni).
Se non l'ha fatto, lo faccia.
Non vi dovrebbero essere anomalie di sorta da quanto posso immaginare.


Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#42] dopo  
Utente
naturalmente grazie,come sempre,per la sua disponibilità.sono passati alcuni gg e posso dire di stare molto meglio(ora la pancia è tornata morbida come era sempre stata).
ho chiamato il medico chiedendo di essere vista:mi recherò da lui giovedi(ad una sett. dall'esame)per una eco di controllo.
ancora tanti ringraziamenti,la terrò informato.

[#43] dopo  
Utente
gentile dottor santoro........
vengo dal controllo,ad una sett. dall'amnio,e il mio ginecologo oltre all'ecografia (dalla quale tutto risulta nella norma:niente ematomi,ha sottolineato)ha ritenuto opportuno visitarmi,visto che gli avevo riferito di doloretti simil-mestruali(leggeri) comparsi stanotte e tuttora presenti!
ha detto che il collo è ben chiuso,l'utero non è contratto ma siccome io insistevo nel dire che comunque quella non era la mia solita pancia morbida morbida,lo ha definito subcontratto:che significa?
mi ha consigliato spasmex 3 al di x 3 gg e zitromax per 3 gg(ha sottolineato solo a scopo precauzionale ,ma io sono comunque preoccupata.....perchè l'antibiotico?).il tutto accompagnato a qualche giorno ancora di riposo.
per dovere di cronaca ho riferito a lui ed ora anche a lei che nei gg di martedi e mercoledi c'è stata una graduale ripresa delle attività quotidiane fino quasi alla normalità(ieri praticamente mi sono risparmiata soltanto dal sollevare pesi ma per il resto ho fatto tutto dentro casa).pensa che sia stata poco accorta?

spero mi possa tranquillizzare....so di gravidanze che si accompagnano ad utero contratto per tutti i nove mesi ,senza che accada nulla per questo........ma a me non era mai capitato e non so bene.....
ancora tante grazie per la sua gentilezza,un saluto.

[#44]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Mi sembra che il decorso sia del tutto regolare.
Le ripeto che sulle terapie non possiamo esprimerci più di tanto.
Stia tranquilla: va tutto benone.

Per il futuro, apra un'altra richiesta di consulto perchè siamo vicini al fatidico N° 50 fra domande e risposte.
Faccia un'altra richiesta, semmai intitolandola alla c.a. del sottoscritto.


Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#45] dopo  
Utente
gentile dott. santoro spero che possa ,almeno x questa volta,rispondermi a questo consulto in quanto non riesco ad aprirne uno nuovo e sono molto in ansia a seguto del risultato dell'esame delle urine.
innanzitutto la saluto e le dico con gioia che fin qui tutto è proceduto per il meglio:la bambina cresce bene(ho fatto due eco morfologiche in data 8/4 e 15/4,secondo le quali le misure rientravano perfettamente nei parametri relativi all'epoca gestazionale);l'amniocentesi aveva dato esito negativo e la ricerca delle alfafetoproteine su liquido amniotico anche.
la sento muovere ogni giorno di più e questo mi tranquillizza(anche se avendo la placenta anteriore percepisco i movimenti in maniera diversa rispetto alle precedenti gravidanze in cui la placenta era rispettivamente laterale e posteriore).
vengo al dunque:nell'esame delle urine ritirato oggi il valore della albuminuria registra un risultato pari a 10-20 con valori di riferimento di 0.0-0,5(la nota dice:per concentrazioni comprese tra 5 e 30 si consiglia la determinazione quantitativa dell'albumina urinaria.CHE SIGNIFICA?)
SONO PREOCCUPATA,SO CHE LE PROTEINE NELLE URINE NON SONO BUONA COSA!
naturalmente ho trasmesso i risultati al medico curante ma so già che prima di qualche giorno non avrò risposta.le sarei infinitamente grata se volesse aiutarmi a capire.........
le rinnovo i miei saluti ringaziandola come al solito per l'attenzione che ci dedica.

[#46]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
SOLOFRA (AV)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Un'albuminuria minima è normale in gravidanza (fino a 20).
Ci sentiamo su di un nuovo post.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli