Utente 928XXX
Buona sera dottori vi scrivo forse per qualcosa di insolito..
Vorrei sapere se è possibile Qual'è il periodo meno fertile...
L'ultima mestruazione l'ho avuto il 07/12/2010 e oggi il 04/01/2011 è arrivata l'altra..sono pressocchè sempre puntuale 28 o 29 giorni...rare volte 30...
Como posso sapere quindi il periodo meno fertile? purtroppo ad oggi non ho ben capito. Grazie mille

[#1] dopo  
184379

Cancellato nel 2013
Gentile Signora,

Dagli studi di due Ginecologi della prima metà del novecento (il giapponese Ogino e l'austriaco Knaus) è stato proposto il metodo contraccettivo che porta il loro nome (metodo "Ogino-Knaus"). Questo metodo si basa sulla comprensione dei meccanismi fisiologici della riproduzione umana, identificando il perido più fertile (e di conseguenza quello meno).
In breve... In un ideale ciclo mestruale di 28 giorni, regolarissimo nella sua cadenza, l'ovulazione si ha tra il 12° e il 16° giorno (in media al 14°). La "liberazione" dell'ovocita maturo dal follicolo preovulatorio è il requisito fondamentale per la fecondazione dello stesso. L'ovocita rimane vitale(e quindi "fecondabile") nelle tube del Falloppio per 24 ore dal suo "rilascio". Gli spermatozoi, rilasciati in vagina durante il rapporto sessuale, possiedono una vita più lunga, stimata in circa 48 ore.
Facendo i calcoli, il periodo fertile della donna risulterebbe essere tra il 10° e il 18° giorno.
E' molto importante precisare, però, che tale metodo NON è assolutamente affidabile! Molti, infatti, sono i "figli di Ogino-Knaus"...!
La spiegazione risiede nel fatto che l'ovulazione non è assolutamente prevedibile! Anche in presenza di cicli estremamente regolari, molti fattori possono entrare in gioco nell'indurre l'ovulazione in anticipo... Un forte "stress", per esempio, può anticipare l'ovulazione... A titolo puramente esemplificativo, vi è una relativamente elevata incidenza di gravidanze nelle donne che hanno subito una violenza sessuale, a suggerire che una forte emozione (al di là della connotazione positiva o negativa dell'evento, in questo caso negativa...) può indurre l'ovulazione, aumentando per questo le probabilità di fecondazione.

Quindi, NON BISOGNA MAI AFFIDARSI AI "CALCOLI", poichè la fisiologia umana raramente si presta alla "matematica"!

Spero la mia spiegazione le sia stata di chiarimento...

Cordialmente,
Dr. Gianluca Paccagnella
Medico Chirurgo
Specialista in Ostetricia e Ginecologia