Utente
Buon giorno vorrei porre alla vostra gentile attenzione il mio caso che è diventata una vera ossessione. Dal 14 giugno ho avuto episodi di cistite che ho curato con l'assunzione di 3 bustine di monuril. Il bruciore e dolore alla minzione è passato più o meno. In seguito si era gonfiato e divenuto sporgente il piccolo labbro sinistro e avevo dolore nel fare l'amore, nel camminare, stare alzata, insomma un bruciore e dolore di continuo. Ho sospeso i rapporti e qualunque tipo di intimità, portato gonne, slip di cotone bianco, mi sono lavata con acqua fredda e pure niente, il dolore persiste. Il dottore mi ha dato meclon crema sia per uso interno ed esterno (senza lavande però), a volte sembra diminuire ma poi ritorna se cammino, se sto parecchio alzata, appena mi lavo anche solo con acqua. Aggiungo che è un periodo di enorme stress, forse vi è pure questo fattore psicologico ad ainfluenzare il problema che mi sembra sia diventato psico-fisico. Non nè prurito, nè perdite vaginali di nessun tipo. Vi prego datemi un vostro parere sono disperata. Cordiali saluti in attesa di risposta.

[#1]  
Dr.ssa Manuela Steffè

24% attività
0% attualità
12% socialità
MONTEROTONDO (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Salve.
Capisco l'enorme disagio che soffre, ma sono pienamente d'accordo con il collega che già le ha risposto il 30 giugno : necessita di una visita ginecologica.
Maggiormente ora, che sono trascorse altre 2 settimane!
Si faccia coraggio.
In bocca al lupo!
Dr.ssa Manuela Steffè

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno la ringrazio per la risposta tempestiva. Ho provato a chiamare il mio ginecologo ma per ora non è possibile, ha detto che ha una lista di appuntamenti piena e poi andrà in ferie, quindi via telefono mi ha detto di continuare con meclon crema. Intanto ho notato il dolore esterno è diminuito, ma nel vestibolo è aumentato e ciò mi impedisce di portare jeans o stare alzata. Poi ho osservato un qualcosa di strano proprio all'ingresso della vagina, una sorta di pallina non so come spiegare che mi rende difficoltoso mettere creme o ovuli. So che pure per lei è difficile stabilire di cosa si tratta ma dovrei preoccuparmi, potrebbe essere una cosa grave?

[#3]  
Dr.ssa Manuela Steffè

24% attività
0% attualità
12% socialità
MONTEROTONDO (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Ecco! Dovrebbe trattarsi di una bartolinite. Ossia l'infezione, e la conseguente infiammazione di tutta la zona, localizzata nella ghiandola di Bartolini.Abbiamo una coppia di ghiandole - dx e sn - con lo sbocco nella sede che lei indica.Deve farsi vedere, perchè valutando la situazione attuale potrà avere la terapia migliore. Vede, l'evoluzione è varia: potrebbe regredire oppure pregredire ed ascessualizzare; potrebbe necessitare di un piccolo intervento di tipo chirurgico oppure in alcuni casi può aprirsi spontaneamente.
Faccia una visita e ... in bocca al lupo!
Dr.ssa Manuela Steffè

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio ancora per la disponibilità rivolta al mio caso.Siccome il dolore e bruciore esterno sembra passato, facendo delle ricerche ho letto di patologie che coincidono con la dipaurenia, il continuo dolore/bruciore, la pesantezza e la faticosa deambulazione che provo con patologie come vestibolite, secondo lei potrebbe essere? Poi ho contattato il mio gine, purtroppo solo telefonicamente e mi ha detto che esclude la bartolinite in quanto le labbra sono apposto ora, e il dolore si presenta nel vestibolo e quella strana pallina sembra spostatasi internamente verso l'orifizio ma allargando bene si può vedere ( scusi la descrizione pietosa). So che così non vado da nessuna parte, ma sono disperata e confusa, dopo un mese così mi èstato detto dal ginecologo che può essere diventato un problema psicologico questo dolore che provo ininterrottamente.

[#5]  
Dr.ssa Manuela Steffè

24% attività
0% attualità
12% socialità
MONTEROTONDO (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
"...con patologie come vestibolite, secondo lei potrebbe essere?" certo, è possibile che sia così come è possibile che la causa sia un'altra!
Considerando che i sintomi che lei lamenta sono iniziati con un episodio specifico : "Dal 14 giugno ho avuto episodi di cistite...In seguito...", sono cambiati nel tempo nonostante i tentativi di cura, ribadisco che NECESSITA di una accurata visita.
Il rapporto "reale" medico-paziente è insostituibile, oltre ad essere essenziale per poter realizzare una "reale" diagnosi e cura.
Se mi permette, faccia anche attenzione ad interpretare DA SE' i suoi sintomi con le notizie che trova nella rete qua e là...non è utile!
"virtualmente" non so come altro aiutarla.
Cordialmente,
Dr.ssa Manuela Steffè

[#6] dopo  
Utente
Buon pomeriggio, volevo informarla che ieri ho preso il parere di un altro ginecologo. Durante la visita ha effettuato un ecografia interna e mi ha tranquillizzato dicendo che l'endometrio, ovaie e utero sono apposto. Ha riscontrato solo residui di cistite e tanta colite, infatti mi ha prescritto come cura il DEBRIDAT(2 capsule per 3 giorni da alternare un mese si e uno no per la colite), il DUOCIST per 10 giorni per la cistite e La lavanda BIPHASIL per 4 giorni dopo la fine del ciclo per 3 mesi, perchè dall'esito del Pap test ritirato ieri mi è risulatata VAGINOSI BATTERICA(GARDNERELLA). SEcondo lei la lavanda da sola basta per la vaginosi? Lui mi ha detto di si, io sapevo che andava curata con creme al metronidazolo. Al mio compagno come cura ha dato il loneril crema per un paio di giorni e di lavarsi con la mia lavanda pure lui. Lei cosa ne pensa di questa cura?

[#7]  
Dr.ssa Manuela Steffè

24% attività
0% attualità
12% socialità
MONTEROTONDO (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Gentile Utente, ho tardato! Ormai ha già avviato la cura. Come va?
Dr.ssa Manuela Steffè

[#8] dopo  
Utente
Oh non si preoccupi, anzi la ringrazio immensamente per interessarsi così al mio caso. Sto per finire la cura assegnatami, devo solo prendere 2 compresse e ho finito. La cistite va molto meglio, non ho bruciore durante la minzione e in qualche modo riesco ad avere intimità con il mio compagno, quindi l'ipotesi della vestibolite può essere scartata, sennò non riuscirei ad avere rapporti no? Purtroppo ogni tanto il dolore e senso di pesantezza si fa sentire se sto parecchio alzata o indosso slip( sempre in cotone) ma leggermente più stretti o pantaloni, anche se in questi giorni ho indossato tute larghe e mi è capitato per qualche ora di aver fastidio. Eppure il ginecologo da cui sono andata, molto stimato nella mia zona, mi ha assicurato che è tutto apposto sia esternamente sia internamente. Ma io ho fastidio spesso, anche se muovo la muscolatura vaginale ho fastidio e mi sto accorgendo che sto iniziando anche ad avere problemi di lubrificazione, di secchezza, forse perchè da due mesi ho fatto un miscuglio di lavande, creme, ovuli... Sto pensando se non sia il caso di fare un tampone vaginale e uretrale visto che dal pap test si è riscontrata la presenza di gardnerella, ma entrambi i ginecologi presso cui sono andata sono del parere che non ci sia bisogno, anzi l'ultimo è del parere che la causa di tutti questi problemi sia la forte colite che mi ha riscontrato attraverso l'ecografia interna... Non voglio stressarla con tutte queste domande, ma secondo lei qual'esame dovrei fare per vedere un pò da cosa dipenda tutto ciò?