Utente
Gent.ssi Dottori,
Ho 37 anni, sono alta 1.64 m e peso 73 Kg. Mi hanno diagnosticato l’ovaio policistico a 16 anni (l’unico disturbo è stato il controllo del peso). L’ho curato per cinque anni con il dufaston poi sono passata al diane. A settembre 2004 mi sono sposata. A gennaio 2007 decidiamo di avere una gravidanza e la mia ginecologa mi suggerisce di smettere la pillola e provare con rapporti liberi. Ciclo completamente sballato, anche 65 gg, va avanti così per tutto l’anno. A gennaio 2008 effettuo l’isterosalpingoscopia fortunatamente tutto bene. Premetto che ho sempre controllato la tiroide, valori nella norma. Poi ho cominciato con i cicli di clomid, prima con dosaggio 50 mg dal 5°g con monitoraggio dell'ovulazione (cicli anovulatori e molto irregolari anche 65 gg) , poi da ottobre 2008 dosaggio 100 mg dal 3°g + metformina 500 mg. Ma niente. Si fa controllare anche mio marito: tutto bene. La mia ginecologa allora mi suggerisce di andare in un centro specializzato: ci mettiamo in cura presso un centro di ginecologia disfunzionale a settembre 2009. Finalmente ci seguono una ginecologa, un endocrinologa e un andrologo. Siamo molto soddisfatti. Mi fanno eseguire un sacco di analisi (curva glicemica, insulinemica, ecografia del fegato): diagnosi sindrome del PCOS e Insulinoresistenza. All’epoca pesavo 75 Kg, mi sono messa a dieta mi hanno dato la metformina gradualmente fino ad arrivare a 500 mg per tre volte al dì (la tollero bene). Cicli abbastanza regolari (33 gg ma anche 45 e 65).A ottobre ricomincio clomid 50 mg dal 3°al 7°g con monitoraggio dell'ovulazione. Risultato Ciclo di 32 gg. anovulatorio. A novembre uguale ciclo di 33 gg. A gennaio 63 gg di nuovo clomid 50 mg ciclo 32 gg anovulatorio, sospetto utero setto. Febbraio niente clomid e rapporti perché eseguo l’istescopia per vedere se c’è il setto, ma fortunatamente niente. A marzo riprendo il clomid questa volta 100 mg. Senza monitoraggio dell’ovulazione perché non me la sono sentita (troppo stress). Sorpresa al 42’ gg (21 aprile 2011) eseguo un test di gravidanza così per provare e senza alcun sintomo:POSITIVO! Beta il giorno dopo 466. Allora è vero. Le beta salgono, ma la felicità dura poco il 30 aprile comincio ad avere qualche macchia rosa, che si conclude con un aborto spontaneo forse alla 6° sett. Senza raschiamento. Crisi totale. Aspetto le mestruazioni che arrivano il 12 giugno. I medici e i parenti sono tutti ottimisti, non sono sterile posso avere un figlio,mi dicono di stare tranquilla e di attendere. In questo periodo non ho mai smesso la metformina e ho fatto attività fisica, ma sono aumentata di peso, di nuovo 75 Kg e ho avuto cicli ballerini (50,34,29). Al 40’ ho fatto il test di gravidanza :negativo(sicuramente non ho ovulato)
Ma il dubbio è questo: devo continuare così in eterno,ho 37 anni,mi dicono che sono ancora giovane, ma sono già 5 anni che ci proviamo. Cosa aspettano che vada in menopausa?Quale altro rimedio c’è per questa PCOS? Qualcosa di naturale? grazie

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ci sarebbero i preparati a base di ac. lipoico, inositolo ed acido folico che andrebbero associati a quanto già sta facendo.

Personalmente vedrei di buon occhio l'esecuzione di una Laparoscopia diagnostica. Ci darebbe informazioni sulla corticale ovarica, sulla consistenza delle gonadi e si potrebbe eseguire un drilling laparoscopico che si associa ad una maggiore quantità di ovulazioni spontanee, almeno nell'immediato periodo post-chirurgico.

Ovviamente, la mia è solo una ipotesi di management. Va avvalorata da un consulto "de vivo".


Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio Dott. Santoro per la risposta.
In realtà ho assunto Inofolic plus lo scorso mese, su suggerimento di un amica che me lo ha consigliato per la melatonina (soffro di insonnia, mi addormento presto ma poi verso le 2:00 mi risveglio per 2-3- ore). Non penso abbia fatto molto effetto visto che oggi sono al 45' senza ciclo e senza alcun tipo di sintomo.Per quanto tempo va preso prima di vedere gli effetti?
Per quanto riguarda il drilling ovarico la mia ginecologa mi ha espresso alcune perplessità sulla reale risoluzione del problema, dice che non c'è uno studio sufficiente. Lei ha avuto casi che si sono risolti con questo intervento?
Che devo fare?
Dicono tutti che per risolvere il problema dovrei perdere peso, ma è un circolo vizioso, perchè se non mi viene il ciclo mi gonfio e non scendo nemmeno un etto. Sono nervosa e depressa, mi sembra di essere in un vicolo cieco.
D'altra parte so che se riprendo il clomid mi rigonfierò ulteriormente ed ho paura della iperstimolazione. Figuriamoci con una fecondazione.
Io ce la sto mettendo tutta, ho anche smesso di fumare totalmente (ieri ho fatto un anno), ma questa tensione mi manda fuori di testa.
Cordiali saluti
Grazie

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
L'assunzione di questi preparati dev'essere non inferiore ai 6 mesi.

La dieta va continuata, associandola ad un esercizio fisico (il nuoto, per esempio va benissimo). Si iscriva ad un corso di nuoto con un'amica...la compagnia giova sempre in questi casi.


Il drilling ovarico NON RISOLVE il problema ma si associa, come scrivevo, ad una elevata incidenza di ovulazioni spontanee nell'immediato periodo post-chirurgico (leggasi i primi 6 - 8 mesi dallo stesso). Senza assumere farmaci.

Perciò, cronologicamente:
a) dieta + nuoto o altro esercizio fisico per almeno 6 mesi + integratori con acido lipoico, inositolo ed acido folio nella giusta quantità (continuando le terapie già in corso)

b) a calo ponderale ottenuto, Laparoscopia con drilling ovarico

c) prove per gravidanza.



Ovviamente, come prima Le scrivevo, il management va concordato con la Collega curante.

Noi non possiamo prescrivere alcunchè da queste pagine.


Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
Gent.mo dott.Santoro,
Ho ritirato le analisi di routine richieste dall'endocrinologa e sono ottime.
la curva glicemica ed insulinemica sono perfette; il colesterolo è 186 contro i miei soliti 220. Tutto nei parametri (non li scrivo perchè non li ho con me)
Per quanto riguarda l'attività fisica l'ho sempre fatta costantemente.
A settembre mi sono iscritta a tennis due volte a settimana e alterno una bella camminata di 5 km a passo spedito almeno altre due volte.
Ecco il perchè la mia perplessità sulle cure.
Se con l'alimentazione e lo sport la mia situazione chiamiamola "metabolica" va bene, perchè la situazione ovarica non migliora? Oggi sono al 47' senza ciclo, mi sento gonfia e ho dolorini alle ovaie ma non ho nessun sintomo al seno che si presenta più sgonfio del solito. L'endocrinologa mi ha suggerito di effettuare un'ecografia subito dopo il cilclo (sempre se arriva).
Ma mi chiedo:
L'inositolo può essere preso insieme alla metformina?
Se non perdo peso non potrò mai fare il drilling?
Che cosa intende per le prove per la gravidanza? Rapporti mirati o fecondazione?
Confido nella sua celere risposta.
Un saluto

[#5]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Inositolo + metformina? Sì. Sotto controllo metabolico, ovviamente.
Il drilling può farlo anche se non perde peso
Prove per gravidanza = rapporti mirati.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#6] dopo  
Utente
Dott.Santoro,
Le scivo perchè da un pò di giorni ho avuto un vero e proprio crollo emotivo. Il passare del tempo senza una soluzione "drastica", il sentirsi dire che va tutto bene e che devo solo aspettare non mi basta più. Ho cominciato a prendere inofert una bustina al giorno continuando la metformina 500mg per 3. ma da domenica non riesco ad essere positiva, ho crisi di pianto e sento sempre il nodo alla gola.
finalmente oggi è arrivato il ciclo 60 gg. Ma ora? Con mio marito ci siamo rivolti ad un centro di salute mentale per poterne parlare con uno specialista. Ma è la strada giusta? Con il centro disfunzionale non riesco a parlare lascio messaggi ma non mi richiamano. Sono molto confusa e depressa.

[#7]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Mi spiace per la Vs situazione, ma credo che, in queste situazioni specifiche, un aiuto, un supporto di natura psicologica sia ottimamente adatto, per cui approvo l'idea di rivolgersi ad un consulente specializzato.

Convengo che, a volte, la strada sia lunga e difficile ma è proprio per questo che dobbiamo trovare la forza in noi stessi per percorrerla nonostante le tentazioni di abbandonare tutto, nonostante le distrazioni, nonostante le facili promesse.

Alla fine, col risultato conseguito, ci si potrà volgere indietro e contemplare a cosa ci ha condotto la nostra forza di volontà, a quale finalità siamo giunti passando sopra difficoltà inenarrabili.

Mi auguro, per Voi, che questo momento arrivi quanto prima...ma nel frattempo è bene che qualcuno vi aiuti in questo Vs percorso.


Auguri davvero sentiti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli