Utente
Salve

2 anni mi sono sottoposta ad una colposcopia è il referto è stato : Erosione della portio a 360 gradi. Focali zone acetobianche sottili hai bordi. Da rivedere dopo terapia
Ce anche la grafica della colposcopia dove si evidenziano delle zone acetobianche
Avevo effetuato anche il paptest con risultato negativo

Dopo 2 anni(1 mese fa) ho ripetuto la colposcopia con risultato:
Giunzione squamo colonnare: Visualizata,esocervicale
Epitelio originario, trofico
Zona di transformazione Normale(NTZ)
Completa, Iodoscura
Zona di transformazione anormale(ANTZ)
Tipo 1 Area iodochiara muta
Tipo 2 Epitelio bianco sottile
Colpite

Anche questa con la grafica dove evidenzia le zone iodochiare mute, e ce n'è una in più rispetto a la grafica di 2 anni fa.

Il mio dubbio è: nella prima colposcopia è stato evidenziato l'epitelio bianco sottile? perchè non è stato scritto.O è una area anomala nuova non evidenziata in questa prima colposcopia?
Le due colposcopie sono state fatte da medici diversi, forse hanno usato termini diversi per indicare la stessa cosa?
Vorrei sapere se è peggiorato qualcosa in questi 2 anni.

Grazie infinite per la vostra attenzione
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sicuramente terminologia diversa ,più corretta l'ultima dove si parla di ANTZ (zona di trasformazione anormale)
in questo termine viene compreso l'epitelio sottile bianco..
Il giudizio colposcopico deve essere integrato con quello citologico (PAPtest) per poter valutare un miglioramento o peggioramento della situazione, magari aggiungendo l'HPVtest se si sospetta questa infezione.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la cortese risposta. Ho effetuato pap test il cui risultato è stato:
Reperto citologico negativo. Materiale valutabile scarso

E anche l'hpv test per alto e basso rischio con risultato: negativo

Dato che sul paptest c'è scritto materiale scarso mi consiglia di ripeterlo? (Non è stato scritto sul foglio se ripeterlo o no)

Quando mi hanno effetuato il pap test e l'hpv test mi avevo diagnosticato una colpite, ma il medico mi aveva detto che non era forte. Puo aver interferito con il risultato dei test?

Oltre al paptest sarebbe oportuno anche fare una biopsia? Cosa mi consiglia?

Grazie di nuovo per il suo tempo dedicatomi
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve prima ripetere il PAP-test
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Grazie per la risposta. Avrei un ultimo dubbio. Il risultato dell'hpv test puo essere stato alterato dalla colpite? Quindi puo essere un falso negativo? Il 16 novembre ho l'appuntamento e vorrei sapere se mi consiglia di ripetere anche l'hpv test. Aspetto una sua risposta, grazie infinite. Cari saluti

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'HPV TEST non viene influenzato da infezioni batteriche.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
L'hpv test non viene influenzato ne anche da una infiammazione? Quando mi hanno fatto i 2 test mi era stato detto che c'era una infiammazione, per cui mi era stata prescritta anche una cura di 7 giorni.

Scusi se insisto ma vorrei capire se è necessario ripetere l'hpv test.

Grazie di nuovo per il suo tempo e soprattutto per la sua pazienza.
Cordiali Saluti

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Assolutamente non deve ripeterlo
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente
Grazie per la risposta. La terrò aggiornata sul esito del pap test.

Carissimi saluti

[#9] dopo  
Utente
Gentile Dr. Blasi
Fra pochi giorni avrò l'appuntamento per il pap test. Dato che si era parlato precedentemente di biopsia a causa delle zone anomale rilevate dalla colposcopia, vorrei sapere se c'è bisogno del risultato del pap test per poter fare la biopsia, o dato che le zone anomale sono già state evidenziate si potrebbe procedere anche con la biopsia insieme al pap test e risparmiare tempo?
Grazie in anticipo per il suo tempo
Cordiali saluti

[#10]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Io attenderei l'esito del PAP-test.
Potrebbe trattarsi di una alterazione colposcopica da flogosi (infiammazione)
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#11] dopo  
Utente
Grazie Dr. Blasi per la risposta. Un'ultima domanda: so che l'esito del pap test è necessario per sapere se c'e o meno bisogno di fare la biopsia, ma vorrei sapere se il risultato del test è anche necessario per sapere qual'è il tessuto da prelevare per la biopsia (dove farla)?
Grazie
Saluti

[#12]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
[#13] dopo  
Utente
Grazie per la risposta.
Cari saluti

[#14] dopo  
Utente
Gentile Dr. Blasi

Scusi se la disturbo ancora, ma per sbaglio ho effettuato l'igiene intima con il detergente gyno-canesten a ph 8,5 e tra due giorni dovrei fare il pap test.
Gli eccipienti del detergente potrebbero alterare l'esito del test? Quanti giorni sarebbe opportuno aspettare ora per farlo?

Grazie infinite per le risposte.
Cordiali saluti

[#15]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La detersione è esterna (vulva) non interna (vaginale ),quindi nessun problema.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#16] dopo  
Utente
Grazie Dr. Blasi, le auguro una buona domenica.
Saluti

[#17] dopo  
Utente
Salve Dr. Blasi. Prima di tutto la ringrazio per dedicarmi del suo tempo, le sue risposte mi sono di vera utilità.

Scusi se approfitto ancora della sua gentilezza ma avrei un’ulteriore dubbio. Da un paio di mesi il mio ciclo e passato ad essere di 26 giorni invece che di 30. Il punto è che questo mese ho avuto le mestruazioni un po’ più abbondanti del solito (solo i primi 2 giorni), più chiare(rosso vivo) e più fluide. Quali potrebbero essere le cause? dovrei riferirlo al mio ginecologo?

Ps: 3 mesi fa dopo la assunzione del contraccettivo di emergenza, ho notato un addensamento al seno e mi è stato diagnosticato un fibroadenoma e diversi cisti. Potrebbe esserci qualche collegamento tra il fatto del seno e i cambiamenti nel ciclo mestruale?

Grazie di nuovo
Cordiali saluti

[#18]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La ghiandola mammaria risente delle variazioni ormonali che avvengono nelle irregolarità dei flussi.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#19] dopo  
Utente
Grazie Dr. Blasi per la risposta, ma il mio dubbio in realtà riguarda il cambiamento delle mestruazioni. Questo mese sono state più abbondanti, più chiare(rosso vivo) e più fluide del solito. E' normale o dovrei riferirlo al mio ginecologo?
Grazie di nuovo per il suo tempo
Cari saluti

[#20]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve riferirlo al Collega.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#21] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta.
Questi cambiamenti nel ciclo(mestruazioni più abbondanti, più chiare(rosso vivo) e più fluide del solito) rappresentano per forza qualche problema ginecologico o ci possono essere anche altre cause tipo stress, di cambio stagione ecc.?? Quali potrebbero essere le cause? Mi è successo solo questa volta, le mestruazioni scorse sono state sempre abbastanza normali.

Grazie infinite per il suo tempo dedicatomi
Cordiali saluti

[#22] dopo  
Utente
La prego di scusarmi per l'insistenza ma vorrei solo sapere le possibili cause
Distinti saluti

[#23]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sono causate da variazioni ormonali per assenza dell'ovulazione,per stress psico-fisico,per una condizione anemica, per lievi alterazione della funzionalità tiroidea.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#24] dopo  
Utente
Grazie Dr. Blasi per la risposta.

In caso che si tratti di una assenza di ovulazione, potrebbe essere un fatto sporadico?(es. a causa di stress, pillola del giorno dopo assunta qualche mese fa,antidepressivi) o si tratta sempre di problemi ginecologici che hanno bisogno di terapia?

Grazie di nuovo
Cari saluti

[#25]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbero essere occasionali.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#26] dopo  
Utente
Grazie per la risposta Dr. Blasi
Distinti saluti

[#27] dopo  
Utente
Gentile Dr. Blasi

Ho effettuato il pap test e l'hpv dna test.
Se è possibile avrei bisogno di chiederle una cosa. Quando il ginecologo ha effettuato l'hpv dna test, ho visto che il cotton fioc è uscito sporco di sangue. Il medico mi ha detto che è normale dato che è stato effettuato dopo il pap test.

La mia domanda è: potrebbe interferire sul risultato del hpv dna test il fatto che il cotton fioc si sia sporcato di sangue?? O è indifferente? E' stato fatto su un tampone a secco se non erro.

Grazie infinite per la sua disponibilità
Cari saluti

[#28]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nessun problema non altera l'HPV TEST.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#29] dopo  
Utente
Dr. Blasi la ringrazio come sempre per la gentile risposta. Sono ancora in attesa del risultato del pap test e del hpv test. Se è possibile avrei bisogno di chiarire un piccolo dubbio:

Quando nella colposcopia le aree anomale sono evidenziate sia dal acido acetico che dalla soluzione di lugol(iodo) ,cioè da entrambe le sostanze, c'è un maggior sospetto di lesione da hpv che se fossero state evidenziate solo da 1 delle 2 sostanze?


Grazie infinite per la sua disponibilità
Cordiali saluti

[#30] dopo  
Utente
Gentilissimo Dr. Blasi.

Dieci giorni fa, in questo stesso consulto, le avevo domandato se potrebbe interferire sul risultato del hpv dna test il fatto che il cotton fioc (o tampone) durante il prelievo si sia sporcato di sangue, e lei gentilmente mi ha risposto di no. Ma in realtà il cotton fioc non era solo un po' sporco ma totalmente rosso, sembrava impregnato di sangue. In questo caso lo stesso non interferisce sul risultato di questo test? E' stato fatto su un tampone a secco e l'esito è stato negativo. La prego di rispondermi

Grazie infinite per il suo tempo
Un carissimo saluto

[#31]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Rispondo in modo affermativo :sì non viene influenzato!
AUGURI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#32] dopo  
Utente
La ringrazio come sempre per la gentilezza nel rispondere alle mie domande e le auguro buone feste.

Cordiali saluti

[#33] dopo  
Utente
Gentilissimo Dott. Blasi

Il 2 gennaio (fra meno di 2 giorni) dovrei sottopormi a una isteroscopia diagnostica e operativa, per asportare dei polipi endometriali. L'intervento sarà fatto il 15° giorno del ciclo. Le chiedo gentilmente:

- Va bene effettuare l'isteroscopia diagnostica e operativa per la asportazione di polipi endometriali il 15° giorno del ciclo? Normalmente ho un ciclo di 26/27 giorni.
- Dovrei astenermi da i rapporti sessuali in questi 2 giorni prima del intervento?

La ringrazio per il suo tempo e le auguro buone feste
Cordiali saluti


-

[#34]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Si è preferibile non avere rapporti,per estrema sicurezza
Buon 2013
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#35] dopo  
Utente
Salve Dott. Blasi

Prima di tutto la ringrazio per la risposta precedente.

Ho effettuato oggi una ecografia transvaginale (il 17° giorno del ciclo) e il dottore mi ha detto di voler ripeterla l' 8° giorno del prossimo ciclo per poter visualizare meglio l'endometrio e i polipi. Ma questa prossima ecografia sarà fatta con del liquido come mezzo di contrasto. Il problema è che un giorno dopo di questa ecografia con mezzo di contrasto dovrò fare l'isteroscopia diagnostica con asportazione dei polipi endometriali.
La mia domanda è:

- Va bene fare l'ecografia transvaginale con mezzo di contrasto liquido un giorno prima della isteroscopia diagnostica ed operativa? Il liquido o il gel della ecografia transvaginale potrebbero interferire in qualche modo con l'isteroscopia?

Come sempre la ringrazio di cuore per la sua disponibilità e le auguro un buon anno 2013
Cordiali saluti