Utente
buongiorno, una settimana fa ho fatto una colposcopia e biopsia xchè continuavo ad avere perdite di sangue dopo rapporti e a metà ciclo. sto ancora attendendo i risultati. Dopo la biopsia dato che avevo un sanguinamento abbondante il mio ginecologo ha inserito una garza emostatica che si sarebbe dovuta assorbire da sola. A distanza di 5 giorni non si è assorbita, mi si è formato una sorta di grumo di sangue che se tocco si sfalda... sto prendendo degli ovuli cicatrizzanti ma solo da 2 giorni 8avrei dovuto prenderli da subito...). da ieri faccio pipù in continuazione e temo che mi stia venendo la cistite. Sono un po' preoccupata di prendere una infezione. Vorrei sapere se sia normale che la garza ancora non si sia sciolta o se forse sarebbe meglio fare una visita... grazie

ps. x sbaglio nelle argomentazioni ho cliccato menopausa, in realtà cercavo di spuntare la precedente: problemi con mestruazioni, perdite... ed ora non riesco a modificare....

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dovrei conoscere la natura della garzina inserita in vagina per poterle dare dei consigli.
Il sottoscritto dopo trattamenti con ansa ,usa un materiale riassorbile(tabotamp),
Una urino coltura potrebbe tornare utile per eliminare il dubbio di infezioni delle vie urinarie, magari associata ad un antibiogramma.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Salve, grazie della risposta,ho dovuto prendere Monuril in quanto effettivamente mi era venuta una infezione alle vie urinarie. Ad ogni modo ora sto meglio e domani dovrò fare intervento in anestesia locale di cauterizzazione (diatermocoagulazione).
Io da anni mi porto dietro questo problema, avevo spesso sanguinamento dopo rapporti e a metà ciclo ma il pap test è sempre risultato negativo (anche ora) mentre ad una indagine più approfondita (biopsia) è emerso un carcinoma in situ (cin1).
La mia domanda è questa: ho letto che dal punto di vista medico il mio problema non avrebbe dovuto interferire con un eventuale concepimento (molte donne infatti rimangono incinte comunque) ma ho letto nei forum anche molte testimonianze di donne che una volta curata questa piaghetta/ectropion sono rimaste incinte.
Cosa ne pensa?

Grazie
Saluti

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Decidere se diatermocoagulare un ECTROPION è compito del Collega , magari sotto guida colposcopica.
Dipende dalla estensione, dalla presenza di infezioni sovrapposte, da segni spontanei di guarigione della piaghetta(ectropion) per una esatta valutazione.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI