Utente 234XXX
buonasera a tutti, vorrei avere un vostro parere su alcuni dolori che ho dall'inizio dell'ovulazione e che ho tutt'ora , l'ultimo ciclo è stato il 4 novembre e l'ovulazione penso ci sia stata il 15 novembre perchè avevo le perdite tipiche dell'ovulazione e già sono cominciati i crampi ( già due giorni prima l'ovulazione) a cui nn ho dato peso perchè pensavo ai dolori dello scoppio del follicolo, come ho già spiegato i dolori nn sono passati e questi dolori vanno dai fianchi e si protraggono alle cosce e alla schiena e ho perdite acquose, conosco già una risposta che mi darete e non vi dò torto so che devo consultare un ginecologo e mesi fa ci sono andata perchè questi dolori li ho spesso e il medico mi ha riscontrato una piccola cisti ovarica luteinica che poi si è riassorbita e mi ha detto di prendere antinfiammatori perchè le ovaie erano infiammate e nient'altro, non vorrei essere ossessiva perchè domande simili le ho già postate ma francamente non riesco proprio a capire perchè dall'ovulazione al ciclo io debba avere questi dolori e sembra quasi che i dolori mestruali siano una passeggiata in confronto ai crampi che ho adesso, possibile che io debba avere sempre le ovaie infiammate? Questo mese per contrastare i dolori ho preso brufen ma il dolore si placa un paio d'ore e poi ritorna e sempre si protrae su reni e gambe sia chiaro il dolore nn è insopportabile ma è fastidioso e a volte vengono dei crampi + intensi, sempre questo mese ho notato subito dopo l'ovulazione perdite acquose inodore, io ho un ciclo regolare di 28 giorni e il ciclo dovrebbe arrivare domenica e ho ovulazione tra 12 e il 14esimo giorno di solito... Secondo voi quali altri controlli dovrei fare? Ho fatto spesso ecografie pelviche e isteroscopia ma non dicevano altro di quello che ho già detto e come potete vedere dalla mia storia ho avuto due aborti uno a 9 settimane e uno a giugno ( gravidanza chimica)...
Attendo il vostro parere

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le ipotesi potrebbero essere due:
1. Endometriosi pelvica e deve eseguire un dosaggio del CA 125 , a volte non evidenziabile con una ecografia perchè si manifesta sotto forma di piccoli noduli peritoneali.
2. La presenza di piccoli versamenti di sangue post- ovulatori nella pelvi (corpo luteo emorragico) che irritano il peritoneo pelvico provocando dolore.
In attesa di indagini ,per porre fine a questi dolori adotterei la pillola ,in questi casi a scopo terapeutico.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 234XXX

grazie dottore è stato gentilissimo, io cmq ho effettuato una visita ginecologica e il medico mi ha consigliato di mettere l'anello vaginale perchè la pillola mi dava tachicardia e pressione alta e anche perchè a volte ho problemi di dissenteria....Sono al terzo giorno di ciclo mestruale e ho l'anello da 3 giorni, ieri seppur con difficoltà ( avendo secchezza vaginale) l'ho tolto un attimo per poterlo sciacquare e poi l'ho inserito di nuovo dentro, tuttavia aprendo l'acqua del rubinetto l'acqua molto stranamente era calda ( di solito appena apro è fredda) certo ho sbagliato io a nn controllare com'era l'acqua prima di sciacquare l'anello però appena me ne sono accorta ho messo l'acqua fredda, il getto di acqua calda è durato qualche secondo...Secondo lei l'efficacia dell'anello è ridotta dopo questo episodio con l'acqua accidentalmente calda? Poi un'altra cosa lei mi ha parlato di una probabile endometriosi cosa che dal mio ginecologo nn è stata menzionata, ha detto soltanto che i dolori che accuso sono legati ad ovulazione dolorosa e corpi lutei che si formano molto spesso, dopo l'ovulazione ho spesso gonfiori nella zona pelvica verso la gamba e il pube, l'ho detto al medico e mi ha detto che quando si sarebbe verificata questa cosa, che si è puntualmente verificata anche lo scorso ciclo ( quello passato ora uso l'anello) , sarei dovuta andare da lui ( mi ha visita subito dopo il vecchio ciclo) per verificare questi gonfiori ma purtroppo con le vacanze di natale lui era in ferie , preciso + che gonfiore sembrano una sorta di noduli e sono + evidenti nel lato sinistro...