Fibroma e cisti

Buongiorno gentili Dottori, cercherò di essere sintetica conscia dell'importanza del vostro tempo:

Sintomi: da 3 mesi piccole perdite scure poco prima del ciclo e qualche alone marroncino tra un ciclo e l'altro - ripetersi dei fastidi che normalmente preannunciano il ciclo (dolorabilità basso ventre, base della schiena, gambe) anche a fine ciclo e tra un ciclo e l'altro.

Eseguita eco addome inferiore con risultato: fibromioma di 40 mm circa e ciste di 34 mm sul collo dell'utero che potrebbe essere compatibile con ciste di Naboth. Preciso che lo stesso esame eseguito 3 anni prima non aveva rilevato NULLA.

Domande: 1) non potendo eseguire eco transvaginale perchè non ho avuto rapporti, è il caso di fare risonanza perchè c'è la possibilità che non sia benigno?
2) ovviamente andrò dalla ginecologa, ma l'ecografista ha detto che normalmente un fibroma come il mio (ancora "piccolo") non si toglie, ma si controlla. E ' giusto? Preciso che per ora le mestruazioni non sono più abbondanti del solito e le perdite sono di poche gocce. 3) nel referto ecografico non si parla di ovaie: non fanno parte anch'esse degli organi da visionare in un' eco addome inferiore? Non vorrei potesse esserci q.sa anche lì e magari accorgermene dopo anni...

Tante grazie. Saluti
[#1]
Dr. Gaetano Papa Ginecologo 75 2
Buongiorno signora, come dice l'ecografista in genere un fibroma di 4 cm non si "toglie" tuttavia se tende a cresce rapidamente o a diventare sintomatico sarebbe il caso di asportarlo prima che diventi troppo grande. Per quanto riguarda le ovaie se il radiologo non ha segnalato nulla verosimilmente non ci sono processi patologici a loro carico. Cordiali saluti

Dr. Gaetano Papa

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ringrazio per la celere risposta!
La mia Dott.ssa ritiene che il fibroma e la ciste non possano essere la causa dei miei disturbi. Cercherò di descrivere più accuratamente i miei fastidi, nella prima richiesta sintetizzati con " [...] piccole perdite scure poco prima del ciclo e qualche alone marroncino tra un ciclo e l'altro - ripetersi dei fastidi che normalmente preannunciano il ciclo (dolorabilità basso ventre, base della schiena, gambe) anche a fine ciclo e tra un ciclo e l'altro".

Per essere più precisa, nel'ultimo mese i sintomi si sono così definiti: paradossalmente la settimana del ciclo è quella in cui sto meglio e, a parte il primo giorno, in quelli seguenti i fastidi scompaiono, per poi tornare però uno o due giorni dalla fine del ciclo e sono i seguenti: o avverto leggero dolore (una sorta di tormento) alla zona pelvica oppure il leggero dolore si sposta dietro, all'altezza della zona coccige, ma all'interno e a volte si irradia con piccole ma fastidiose fitte alle natiche e anche alle gambe, fino ai polpacci e ai piedi (?!?!?!). Inoltre nell'ultimo mese noto aerofagia.

La mia Dott.ssa mi ha prescritto esame urine, urinocultura con antibiogramma per eventuale infezione urinaria (ma non ho nessuno dei classici sintomi tipo bruciore o dolore nella minzione).

Spero possiate darmi qualche indicazione perchè più i mesi passano e più inevitabilmente inizio a preoccuparmi e a ipotizzare scenari negativi.

Ancora grazie.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test