Adenomiosi e cisti

Buongiorno, ho 41 anni e soffro da tempo di dolori mestruali anche in sede lombare bilateralmente, con grande perdita di sangue e di coaguli. Ultimamente ho avuto anche una forte emorragia. Gli ultimi risultati del sangue hanno evidenziato:
Emoglobina: 11.5 (12.0-16.0)
MCH: 26.6 (27.0-31.0)
RDW: 23.2 (11.5-15.5)
Ferro: 27 (50-150)
CA 125: 257 (0.3-35.0) mentre 8 mesi fa il valore era di 74.9

E’ stata richiesta una RMN addome inferiore/scalvo pelvico s/c mdc con la seguente diagnosi:
Sono state eseguite sequenze T1 e T2 pesate con e senza soppressione del segnale del tessuto adiposo e orientate nei tre piani dello spazio. L’esame è stato completato con somministrazione di mdc per ev.
L’utero è ingrandito con diametro longitudinale di 12 cm e trasverso di 8,8 cm. L’endometrio presenta spessore regolare. La zona giunzionale è inspessita e scarsamente delimitabile mentre nel suo contesto si osservano numerose minute formazioni cistiche alcune iperintense anche in T1 per verosimili contenuti adenomiosi. Si osservano cisti di Naboth del collo uterino. L’annesso sinistro ha diametro massimo di 36 mm e nel suo contesto si osservano alcune formazioni cistiche del diametro massimo di circa 24 mm. L’annesso destro ha diametro di circa 26 mm nel suo contesto si osserva una formazione cistica di 19 mm che presenta intensa impregnazione contrastografica parietale e parete regolare dello spessore di circa 2 mm. Non si osservano versamenti nel cavo del Douglas. La vescica presenta margini regolari.

Vi chiedo gentilmente una vostra valutazione.
Ringrazio anticipatamente per le eventuali risposte.

Cordiali saluti
[#1]
Dr. Silvia Lovergine Ginecologo 1,7k 37
La diagnosi di adenomiosi uterina ed eventuale endometriosi come citato nel referto è meglio definita e accertata tramite ecografia transvaginale che ha una maggiore sensibilità per queste patologie. La risonanza è piuttosto utile per studiare le lesioni e i loro rapporti con gli organi accanto o se c'è interessamento linfonodi le o altro. A completamento diagnostico c'è poi il dato clinico della dismenorrea e il marcatore in salita.

Dr. Silvia Lovergine

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dr. Lovergine,


ho fatto la RMN, perche' dopo aver fatto l'ecografia transvaginale, il ginecologo mi ha suggerito vivamente di fare la risonanza magnetica.

Temo tantissimo l'incremento del CA125 in cosi' poco tempo, perche' mia mamma e' morta a causa di un tumore ovarico, con ascite secondaria e, quando il tumore e' stato scoperto, era gia' troppo tardi, perche' asintomatico. Lei, a grandi linee e con tutte queste cisti, consiglierebbe un intervento chirurgico ?


Grazie mille per la consulenza e Buon Lavoro.

Cordiali Saluti
[#3]
Dr. Silvia Lovergine Ginecologo 1,7k 37
L'intervento è consigliato quando le cisti sono Sintomatiche, numerose e di dimensioni superiori ai 5 cm ma soprattutto in base alle loro caratteristiche ecografiche come la presenza di papille o vegetazioni all'interno o irregolarità della parete che possono indurre un sospetto di trasformazione.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la consulenza.
Buon Lavoro.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test