Utente
Buongiorno dottore,
sono una ragazza di 36 anni, a Ottobre 37. Sono 18 mesi che io e mio marito proviamo ad avere un bambino ma senza successo. Abbiamo fatto degli esami: io dosaggio ormonali ma su un ciclo solo risultati nella norma, spermiogramma di mio marito ok, isterosalpingografia con tube pervi di cui una a sx con un ristagno in parte nella sede ampollare.
Il mio ciclo e' regolare di 28/29 al massimo 30 giorni.
Il mio ginecologo mi ha fatto fare due cicli di climid con monitoraggio ecografico e puntura di Gonasi per lo scoppio dei follicoli. Ho reagito bene alle terapia producendo il primo mese 1 follicolo e 2 nel secondo mese, ma sempre nell'ovaio sx in cui ho la tuba con il ristagno.
4 anni fa sono stata operata di endometriosi per una ciste ovarica a dx, l'endometriosi aveva preso anche la vescica ed ero piena di aderenze.

Da un ultima visita di Ottobre 2013 risulta: miometrio disomogeneo perl a presenza di due miomi uno intramurale anteriore di 6x5 e uno sottoserioso anteriore di 5x6 mm. In più ovaio dx (quello operato) discretamente lateralizzato rispetto all'utero follicolare di 18x13 mm. L'ovaio sx plrolassato nel Douglas a stretto contatto con l'utero follicolare di 29x17 mm.

Ora il mio ginecologo mi ha sempre detto che i miomi non davano problemi al concepimento e che forse avevo delle aderenze per l'ovaio spostato, ma non ha messo in dubbio la possibilità di concepire.
Io ora ho invece paura che queste cose siano la fonte dei miei problemi.
Mi scusi se mi sono dilungata ma è per farle un quadro chiaro della situazione.
Secondo lei cosa posso fare?

grazie

[#1]  
Dr. Franco Lisi

32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
salve
se lei mi parla di endometriosi operata e di aderenze pelviche il problema potrebbe essere quello tubarico. In fondo se i dosaggi ormonali sono normali e il liquido seminale é normale, non rimangono altro che le tube. Mi pare poi che lei stessa mi dice che qualche problema nella Isterosalpingografia c'é. In ogni caso gli esami da fare li ha già fatti, non ci sono altri esami, vista anche l'età io mi rivolgerei verso la fecondazione assistita (FIVET).
Mi scriva pure se ha dubbi.
Dr. Franco Lisi
http://www.riproduzioneassistita.it/
https://www.youtube.com/user/FrancoLisiFertilita

[#2] dopo  
Utente
Salve dottore,
Quando ho fatto l'isterosalpingografia il liquido e' passato da entrambe le tube, poi il responso ha detto ristagno in parte nella sede ampollare.quindi non penso il problema sia quello.
Ora il mio dubbio sono i miomi e l'ovaio spostato, potrebbero essere ancora endometriosi?
Settimana prossima farò una visita per vedere ora da ottobre come si sono evolute le cose..
Potrebbero essere i miomi a fare problemi a concepire?

Grazie per la sua disponibilità

[#3]  
Dr. Franco Lisi

32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Cara signora il problema sono proprio le tube.ristagno nella sede ampollare significa che il liquido passa ma poi non si diffonde in addome per le aderenze peritubariche. Le ripeto se i dosaggi sono normali e il liquido seminale va bene il problema può essere solo quello e lì necessita di fecondazione assistita FIVET.
Dr. Franco Lisi
http://www.riproduzioneassistita.it/
https://www.youtube.com/user/FrancoLisiFertilita

[#4] dopo  
Utente
Mi scusi, nella fretta ho scritto ampollare invece che periampollare, sono la stessa cosa.? Dato che il problema del ristagno e' solo nella tuba sinistra, la destra risulta pervia senza problemi, ho il 50% di possibilità di concepire in modo naturale?

Grazie

[#5]  
Dr. Franco Lisi

32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Ampollare e periampollare é la stessa cosa. Teoricamente lei ha una diminuzione della fertilità del 50% , in realta lei prova da un anno e mezzo senza risultati. Purtroppo le aderenze causate dall'endometriosi danneggiano il decorso tubarico. Anche se la tuba rimane pervia i suoi movimenti di trasporto vengono danneggiati. Come già detto le consiglio di effettuare la fecondazione assistita. E farlo subito perché con il crecsere dell'età diminuiscono anche le percentuali di successo.
Dr. Franco Lisi
http://www.riproduzioneassistita.it/
https://www.youtube.com/user/FrancoLisiFertilita

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno,
dopo il suo messaggio ho fatto una laparoscopia a Novembre e mi è stata tolta la tuba SX perché infetta, dall'esame istologico endometriosi, la tuba di DX era attorcigliata all'ovaio, c'erano aderenze anche sulla vescica.
Mi sono rivolta a un centro PMA e speravo di iniziare la Fivet a Febbraio, ma ho avuto brutti risultati dagli esami ormonali:

AMH inferiore a 0,2
FSH 21,8
Estradiolo 36,7

In più dal test della fibrosi cistica e il risultato è stato:
per me: è stata individuata la seguente mutazione: F508C in eterozigosi
per lui: è stata individuata la seguente mutazione: G542X in eterozigosi

Ho un appuntamento a fine Gennaio col centro PMA ma la situazione non è bella.
Secondo lei abbiamo speranze? Che soluzioni ci sono?
Ho 37 anni...

grazie

[#7]  
Dr. Franco Lisi

32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2010
Salve
purtroppo la drastica riduzione della riserva ovarica ci consiglia che la soluzione migliore é l'ovodonazione. Con la fecondazione omologa avrebbe possibilità vicine allo zero
saluti
Dr. Franco Lisi
http://www.riproduzioneassistita.it/
https://www.youtube.com/user/FrancoLisiFertilita