Ragadi vaginali

Buongiorno Dottori,
Sono in attesa di effettuare una visita ginecologica, ma nel frattempo vorrei chiedere un vostro consulto. Circa due settimane fa ho avuto per alcuni giorni un prurito vulvare, senza perdite, ma con un leggero spotting (il quale ho attributo all'utilizzo del cerotto evra, anche se ormai sn 3 anni che lo uso), tale prurito con l'utilizzo di Ginocanesten é andato scemando fino alla scomparsa. Successivamente nei primi giorni di questa settimana, ho notato un'eccessiva secchezza vaginale e mentre stavo per intraprendere un rapporto ho sentito un fastidio all'interno delle piccole labbra, questo fastidio poi ha reso impossibile la penetrazione poiché molto doloroso. Ad un primo sguardo mi é sembrato notare una piccola striscia rossastra, e ciò mi ja portato a pensare ad una ragade. Cosa posso fare per migliorare il fastidio e il bruciore esterno( che si presenta durante la minzione), mentre sono in attesa della visita?
[#1]
Dr.ssa Lucia Vecoli Ginecologo 905 36 125
Provi a eliminare salva slip, pantaloni, pigiami, mutande colorate o sintetiche e a fare dei lavaggi esterni con acqua e bicarbonato. Spesso l' abbigliamento non adatto comporta disturbi come i suoi. Le parti intime, perennemente umide e molto delicate, si irritano con facilità'. Ovviamente provvederà' poi il ginecologo di fiducia a stabilire se' necessaria una terapia antimicrobica, in base ai risultati della visita. Cordiali saluti.

Dr. Lucia Vecoli

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test