Utente 375XXX
Salve dottori, sono una regazza di 19 anni e uso il profilo del mio ragazzo per provi un mio dubbio... Oggi è il secondo giorno in cui avverto un forte bruciore delle vie urinarie, io ho subito pensato ad una cistite solo che, leggendo su internet, ho riscontrato alcune anomalie nel mio problema.. In genere la cistite dovrebbe far avere uno stimolo maggiore di andare in bagno, mentre io vado quasi con normalità... Inoltre il quantitativo di urina è sempre uguale a quello che facevo quando non avvertivo nessun problema, anche se avverto un po di bruciore durante l'urinamento.. Potete darmi qualche delucidazione in merito?
Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbe trattarsi di una irritazione vulvare ( VULVITE allergica da contatto) e quindi si veri verifica bruciore al momento della minzione ( le urine passano sulla vulva irritata)
Deve scoprire le cause : intimo sintetico e colorato, detergenti profumati, uso di salva slip.
Speso tutto ciò viene confuso con vaginite o cistite.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 375XXX

Gentile dottore la ringrazio, volevo inoltre aggiungere che il bruciore non è sempre presente ma si verifica solo durante e dopo la minzione, e appena mi lavo il dolore si attenua fino a scomparire..
Inoltre volevo dirle che noto qualche traccia di muco, quello che di solito osservo per calcolare i 15 giorni in cui ho l'ovulazione in genere.. Il mio ciclo varia dai 28 ai 32 giorni e il muco si è presentato intorno al 9/10 giorno del ciclo.. È stato maggiore fino al 16/17 giorno ma ora c'e qualche residuo.. Non c'ho mai fatto caso.. Secondo lei è normale? Distinti saluti

[#3] dopo  
Utente 375XXX

Mi sono inoltre dimenticata di dirle che il bruciore che sento dopo la minzione è un dolore "esterno" e non all'interno della vagina.

[#4] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non posso aggiungere altro , perchè a questo punto diventa importante la visita.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente 375XXX

Dottore buonasera, ho cambiato detergente intimo nella giornata di ieri e ho subito riscontrato miglioramenti.. Oggi il bruciore sembra non essere presente e ieri lo è stato in maniera molto ridotta...

[#6] dopo  
Utente 375XXX

Secondo lei il fatto del muco cosa puo significare? È comunque una quantità ridottissima.

[#7] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Esu questo aspetto non posso essere molto preciso
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente 375XXX

Ad esempio cosa puo significare?

[#9] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Può significare tante cose , bisognerebbe valutare il pH , fare un esame a fresco del secreto vaginale .
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#10] dopo  
Utente 375XXX

Gentilissimo Dottore,
Mi scusi per l'insistenza, io volevo comunque dirle che nel 6 e 7 giorno del ciclo ho avuto 2 rapporti sessuali non completi. Il mio ciclo varia dai 28 ai 32 giorni diciamo. Nel 27º giorno al risveglio ho notato una piccola quantita di muco simile in consistenza e colore a quello che trovo durante l'ovulazione. Secondo lei c'e rischio di gravidanza indesiderata? Sono molto preoccupata

[#11] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il coito interrotto è sempre a rischio , in caso di ritardo è sempre bene eseguire un test di gravidanza.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#12] dopo  
Utente 375XXX

Ciclo arrivato ieri, la ringrazio.