Utente 387XXX
Salve,
Le scrivo per avere delle delucidazioni sulla mia situazione attuale. Premetto di avere avuto sempre rapporti protetti, e l'ultimo risale all' 11/07... dopo due giorni al rapporto mi ritrovo delle perdite di sangue miste a muco, precedentemente mai avute , in quel periodo già prima del rapporto avevo dolori al seno, tipici prima del ciclo... dopo tre giorni scompaiono insieme alla tensione al seno, nel frattempo noto diverse variazioni nel muco da trasparente a giallino, in alcuni giorni molto abbondante, in altri quasi assente...dopo alcuni giorni stringendo i capezzoli noto fuoriuscire una secrezione trasparente e poi biancastra.. Il mio non è un ciclo regolare e mi sarebbe dovuto arrivare il 20 luglio.. ad un giorno di ritardo decido di fare un test della Clearblue, di quelli che si trovano in farmacia il quale si poteva fare anche in anticipo... il risultato è stato negativo... dopo 5 giorni di ritardo ripeto il test con esito negativo... Dopo 8 giorni mi reco dal ginecologo per una visita di controllo nella quale sembra esse tutto regolare così per sicurezza eseguo un prelievo per rilevare le beta, nello stesso giorno con esito 0,10 quindi negativo.. in questo periodo ho di nuovo tensione al seno e il ginecologo mi ha invitato a ripetere le beta dopo 10 giorni per sicurezza... premetto che è un periodo molto stressato per l'ansia dovuta ad esami universitari unita a quella di un'eventuale gravidanza... La mia domanda è: è possibile che dopo tre test negativi sia incinta? non potrebbe essere un ritardo legato a un fattore ormonale

[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
La risposta alla sua prima domanda è: no, molto improbabile.
La risposta alla seconda è: sì, molto probabile.


Saluti
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente 387XXX

grazie mille per la Sua risposta,
anche io pensa sia molto improbabile, solo che non capisco il motivo per il quale bisogna attendere 40 giorni dall'ultimo ciclo e ripetere il test, quando le beta sono state fatte a 38 giorni ed erano negative :\

[#3] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non lo capisco neanche io.....
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente 387XXX

La ringrazio per l'attenzione...

[#5] dopo  
Utente 387XXX

Gentilissimo dott.,
Le riscrivo poichè oggi al 14° giorno di ritardo, raccolta l'urina di prima mattina in un contenitore ho ripetuto il test clear blue con esito negativo.. il mio dott. nell'ecografia pelvica effettuata una settimana fa dice di aver notato un puntino nell'utero ecco perchè mi ha invitato a ripetere il test a 40gg dall'ultimo ciclo... Le chiedo un consiglio ora su come poter procedere con ulteriori esami per capire il motivo di questo ritardo...?

[#6] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non ho seguito il post per problemi tecnici del sito. Vi sono novità?
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#7] dopo  
Utente 387XXX

Gentilissimo dottore,
come anche lei sosteneva nessuna traccia di gravidanza, il ciclo s è presentato con 16 giorni di ritardo a causa della prolattina elevata. Colgo l'occasione per chiederle un ulteriore parere... qualche giorno fa, ho notato nella zona perineale una sorta di escrescenza che si evidenzia assumendo una posizione ginecologica. Non mi crea nessun fastidio nè al tatto nè diversamente. Ho notato che assume maggiore consistenza nei momenti in cui sono più tesa, mentre è più molle se sono rilassata... Mi chiedevo se è possibile che faccia parte della mia normale conformazione perineale, dato che non mi reca alcun disturbo e che esercitando pressione tende ad entrare all'interno senza dolore, o se potrebbe trattarsi di altro..Soprattutto mi sorgeva il dubbio in quanto precedentemente ho avuto un rapporto e mi chiedevo se magari questa "escrescenza" possa essere stata causata dal rapporto
grazie mille in anticipo

[#8] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non credo si tratti di un qualcosa che faccia parte della sua conformazione perineale. Si potrebbe ovviare eseguendo una visita; in questo modo si arriverebbe a capire di cosa si stia parlando.

Saluti
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli