Utente
Gentile dottore,
mi è successo che il 15 settembre dopo aver avuto un rapporto ho trovato delle macchiette di colore marroncino/rosso sugli slip. Lo stesso è successo il 21, sempre dopo un rapporto. Il 24 ho avuto le mestruazioni, poi oggi, 5 ottobre, il mio ragazzo mi ha praticato una masturbazione, e dopo 1 ora dalla masturbazione è successa la stessa cosa. Non penso si tratti dell’imene dato che non sono più vergine da un anno quasi. L’ 11 settembre ho fatto anche un pap test, dopo una cura di una decina di ovuli macmiror complex che ho preso in agosto per via di una leggera infiammazione. È possibile che le perdite che ho siano dovute all’infiammazione che forse potrei ancora avere? Però ho avuto rapporti anche altri giorni dal 15 ad oggi e, tranne il 15, il 21 e oggi, non ho mai trovato perdite marroncine sugli slip (per altro oggi è successo che mi sono macchiata dopo 1 ora!).
A cosa possono essere dovute queste perdite e perché solo questi 3 giorni le ho avute?

Ps: prendo la pillola yasminelle da 10 mesi.

Grazie in anticipo!

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbe essere un ECTROPION del collo uterino(piaghetta),oppure un problema legato alla pillola per una non corretta assunzione(diarrea?vomito?antibioticoterapia?)
SALUTI!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Non ho avuto diarrea, nè vomito e non sto prendendo antibiotici. Come mai queste perdite le ho avute solo 3 volte? E se fosse un ectropion come si cura?
grazie mille.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dipende dall'estensione e dalla sintomatologia.
Di solito regredisce con degli ovuli vaginali riepitelizzanti.
A volte si ricorre alla diatermocoagulazione(DTC) sotto guida colposcopica.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Innanzitutto grazie mille per le risposte e la velocità con cui arrivano!
Vorrei chiedere inoltre una cosa: il 29 aprile ho fatto un pap test, dal quale è risultata una leggera infiammazione (presenza di granulociti). Ho quindi assunto una decina di ovuli vaginali macmiror complex in agosto e ho rifatto un pap test l'11 settembre. ora sono arrivati i risultati e ho ancora un'infiammazione(c'è scritto flogosi). E' normale che dopo la cura io abbia ancora un'infiammazione vaginale? Premetto che la maggior parte delle volte la mia attività sessuale si svolge in auto, quindi in un ambiente non particolarmente igienico, ma non ci sono sempre altre possibilità. Inoltre dopo la cura(e prima di fare il pap test)sono stata al mare, e anche lì l'igiene non è il massimo. Potrebbe essere questa la causa di un'ulteriore infiammazione oppure non c'entra molto?

grazie mille x il suo aiuto!

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbe essere utile valutare, con coltura di tamponi CERVICALI,la presenza di una eventuale CERVICITE(flogosi del collo uterino o cervice).
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Gentile medico,
dal pap test che ho fatto l'11 settembre è risultata precisamente una flogosi da miceti. La ginecologa mi ha prescritto delle lavande vaginali Edenil, dopo le quali dovrò effettuare un altro pap test tra 6 mesi. Inoltre mi ha visitata e ha detto che l'infiammazione è leggerissima e che non ho nessun problema.
Tuttavia dopo masturbazioni o rapporti sessuali "intensi", continuo ad avere leggere pedite di un liquido a tratti gelatinoso a tratti più "liquido" color marroncino chiaro.
Potrebbe essere causato dall'infiammazione presente nella vagina? Mi vengono dubbi in quanto la mia dott.ssa ha detto che non ho nessun problema.

grazie mille in anticipo.

[#7]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

mi sembra utile proporle la lettura dell'articolo del sottoscritto dal titolo
"Le perdite vaginali: le vulvo vaginiti e le vaginosi"
https://www.medicitalia.it/minforma/dermatologia-e-venereologia/

Direi difatti ed a mio avviso, che più che un suggerimento terapeutico, allo stato attuale, lei abbia bisogno di un suggerimento diagnostico: la causa è quindi la cosa da comprendere anzitutto.

sappia che ecscluse le condizioni ginecologiche, vanno ispezionate eventuali connessioni Venereologiche (dermatosi ed infezioni vulvo vaginali).

cari saluti
Dr. Luigi Laino Direttore Centro Latuapelle Roma
www.latuapelle.it
Segreteria 06.45550661

[#8] dopo  
Utente
Dalla lettura del suo articolo posso dedurre che una eventuale infezione vulvo vaginale possa essere causata anche da candida(la mia ginecologa mi ha detto che l'infezione riscontrata col pap test è una candida leggera), oppure da alterazioni ormonali(prendo la pillola, e inoltre la dott.ssa ha detto che l'infiammazione riscontrata col pap test ha buona probabilità di essere "causata" dall'alterazione dell'equilibrio della flora batterica vaginale da parte della pillola).
Potrebbero essere queste le cause?

grazie mille!

[#9]  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Nel mio articolo NON si legge che ogni perdita vaginale sia collegata alla candida ed alla candidosi, tutt'altro:

molte sono le condizioni possibili e del tutto diverse che possono causare una perdita vaginale.

E' impossibile stabilire queste cause telematicamente, necessaria la nuova visita (anche venereologica) e nuovi tests specifici.

cari saluti
Dr. Luigi Laino Direttore Centro Latuapelle Roma
www.latuapelle.it
Segreteria 06.45550661

[#10]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certo di solito si esegue un esame batteriologico a fresco del secreto vaginale,per identificare l'agente patogeno,di solito associo la determinazione del pH vaginale,che in caso di tendenza ad un Ph alcalino mi esclude una candidosi.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#11]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certo di solito si esegue un esame batteriologico a fresco del secreto vaginale,per identificare l'agente patogeno,di solito associo la determinazione del pH vaginale,che in caso di tendenza ad un Ph alcalino mi esclude una candidosi.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#12] dopo  
Utente
Dal pap test comunque è risultata una flogosi da miceti, e la ginecologa dice che è una candida leggera. Ma le perdite di cui parlo non sono biancastre e "continue"(nel senso che vengono in qualsiasi momento della giornata), ma color marroncino, e vengono solo dopo masturbazioni e/o rapporti intensi. Ecco il motivo per cui non so se associarle comunque all'infiammazione in atto o meno.

grazie