Utente
Salve,
Scrivo in data 08/01
Il 3 gennaio ho avuto un rapporto non protetto ma senza eiaculazione all'interno (di cui sono più che sicura). Premetto che da un mese a questa parte soffro di ansia e la mia tendenza ipocondriaca è aumentata. Nei giorni del rapporto ero probabilmente fertile ma non ho mai avuto necessità di far caso alla fase ovulatoria o fertile, perché ho un ciclo regolare di 27/26 giorni. Ho molta paura di essere incinta dato che accuso un forte mal di stomaco nella parte alta dell'addome per quasi tutto il giorno già dal 5 gennaio, piccole fitte alle ovaie ( quasi sempre all'ovaio sinistro, che è inoltre micropolicistico) , seno indolenzito se lo tocco ( come mi capita sempre di constatare in corrispondenza delle mestruazioni). Ho cercato informazioni sul liquido preseminale e insomma c'è molta poca chiarezza, per cui mi sembra assurdo sia stato possibile un concepimento con una quasi nulla percentuale di spermatozoi. Fitte alle ovaie sono solita averle nella fase ovulatoria ( oggi sono al 14esimo giorno di ciclo e quindi avrei dovuto avere l'ovulazione ieri) Dato che il mal di stomaco, la poca appetenza e le piccole fitte alle ovaie sono inaziate praticamente due giorni dopo il rapporto, mi chiedo se ciò che sento è solo frutto di una suggestione, della fase ovulatoria o di una probabile gravidanza.
Con una vostra risposta avrei sicuramente un peso in meno addosso.
Grazie mille

[#1]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signorina sicuramente non è in cinta , ma è in corso l'ovulazione. Lo stato di ansia verosimilmente accentua i disturbi. in Ogni modo la gravidanza non si avverte dopo alcuni giorni da un rapporto a rischio. Per quanto riguarda il liquido pre eiaculatorio è bene ribadire che non contiene spermatozoi. Il problema si pone se il maschio ha un secondo rapporto dopo breve tempo. Se non ha urinato nell'uretra possono essere rimasti degli spermatozoi ed il secondo liquido pre eiaculatorio fa da veicolo agli spermatozoi residui . in questo caso il rischio esiste. Quindi non pratichi mai rapporti non protetti perchè sono pericolosissimi. Usi il preservativo o eventualmente si faccia prescrivere la pillola per maggior certezza e tranquillità (se ha problemi vada in un consultorio dove gliela possono prescrivere). cari saluti
gerunda
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio infinitamente per la risposta,
Quindi mi accerta che una gravidanza, senza precedenti residui di speramatozoi, non ha alcun modo di sussistere? O meglio, le uniche possibilità di fecondazione tramite liquido pre eiaculatorio sono da rimandare ad una condizione di mancata eliminazione dei residui? È una domanda un po' retorica data la sua risposta, però ci tengo ad avere più chiarezza.
E inoltre, il seno è meno dolente rispetto a ieri mentre la zona della vescica continua a darmi nel corso della giornata piccole fitte specie sul lato sinistro. È, nonostante a livello anatamoico ad un livello inferiore rispetto all'esatta posizione delle ovaie, pur sempre un dolore ovarico associato al post ovulazione?

[#3]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentile signorina senza residui di spermatozoi il liquido pre eiaculatorio non può dare problemi di nessun tipo. Per il disturbo attuale a livello sotto ovarico può trattarsi della sindrome premestruale, il dolore a sinistra può essere collegato ad un fatto colitico (ansia con o senza stipsi) o se si associa a necessità di urinare spesso può essere collegato ad una blanda cistite (frequente dopo rapporti sessuali infrequenti o per altri versi molto frequenti) e che passa bevendo molta acqua e andando ad urinare il più spesso possibile senza tenere ferma l'urina in vescica. cari saluti
Gerunda
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio nuovamente,
Mi scusi per l'insistenza, ma nel caso in cui ci fossero residui nell'uretra a causa di un rapporto completo con coito interrotto di 30 minuti prima, questi residui con una stimolazione orale verrebbero rimossi (essendoci comunque fuoriuscita di liquido pre seminale)? E nel caso in cui restassero nell'uretra, avrebbero una considerevole capacità fecondante in un secondo rapporto?

[#5]  
Dr. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
16% attualità
16% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentilissima signorina se lei dopo 30 minuti dal coito interrotto ha praticato al suo partner del sesso orale senza eiaculazione, è altamente verosimile che il successivo liquido pre eiaculatorio che si sarà formato nel pene per effetto della sua suzione, avrà asportato tutti i possibili residui di spermatozoi e quindi non c'è possibilità che ne siano rimasti in grado di fecondare.
Cordiali saluti
Gerunda
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Professore Ordinario di Chirurgia Generale Università di Modena e Reggio Emilia