Utente 445XXX
Salve. Vi contatto per un consulto e vi ringrazio in anticipo per la vostra disponibilità. Spiego brevemente la mia situazione. Ho 31 anni, da diversi anni faccio controlli ginecologici perché ho ovaie con aspetto microcistico, ma non mi è stata mai prescritta nessuna cura. Il ciclo è regolare, mediamente 28-30 giorni. Qualche mese fa ho fatto il solito controllo ginecologico annuale: pap test (negativo) e ecografia endovaginale (che evidenziava sempre ecostruttura micropolicistica) e, decisa a prendere la pillola a scopo contraccettivo, la ginecologa mi ha prescritto vari esami di routine, sia esami ormonali (LH, FSH, Progesterone, beta estradiolo, prolattina e testosterone), esami ematochimici quali fibrinogeno, PT, PTT, antitrombina 3 ed inoltre esami relativi allo screening per la trombofilia, quali omocisteina, mutazione Fattore V Leiden e Fattore II, mutazione MTHFR. Vi riporto i valori:
Esami ormonali (eseguiti al 7 giorno di ciclo):
FSH 5,7 mUI/ml
LH 7,3 mUI/ml
Progesterone 0,55 ng/ml
17 beta estradiolo 27,6 pg/ml
Prolattina 41,9 ng/ml
Testosterone 2,1 pg/ml
Fattore V di Leiden: NEGATIVO
Fattore II: NEGATIVO
MTHFR C677T: PRESENTE IN ETEROZIGOSI
MTHFR A1298C: PRESENTE IN ETEROZIGOSI
Fibrinogeno 294 mg/dL (val rif. 200-400)
Tempo di protrombina:
attività protrombinica 97,6 % (70-120)
INR 1,01
Tempo di protrombina 12,7 secondi (11,5-13)
PTT 31 secondi (0-45)
Antitrombina III 78,3 % (val rif 79,4-112)
Omocisteina 6,3 mMo/l (3,36-20,44)
Aggiungo inoltre che, da qualche mese ho notato un diradamento dei capelli nella zona occipito-parietale e, facendo il controllo dermatologico, la dermatologa attribuisce la causa all’ovaio micropolicistico e mi ha consigliato di assumere la pillola Diane. Dai valori degli esami che ho riportato, potrebbe essere questa la causa del diradamento? Aggiungo anche che ho la ferritina un po’ bassina (12,31 ng/ml VAL RIF 10-390) mentre il ferro (che è sempre stato altalenante nel corso degli anni, mentre da qualche anno, nonostante non mangi carne da 5 anni, si è regolarizzato senza farmaci e senza integrazioni, è 110 microgrammi/dL, emoglobina 12,8 g/dl; globuli rossi 4,15 milioni/mm3; ematocrito 38,6%; MCV 93 fl). Sono anche in trattamento per dermatite seborroica da diversi mesi e sto impazzendo perché non so come risolvere questo problema che mi crea tanto disagio e preoccupazione. Ho già prenotato per gennaio il consulto dalla mia ginecologa per discutere del referto degli esami che mi ha prescritto. Intanto vi chiedo cortesemente se, dall’esito del referto, in particolare la mutazione in eterozigosi dell’MTHRF può pregiudicare l’assunzione della pillola e se, dagli esami riportati, è ipotizzabile una sindrome da ovaio policistico (PCOS). In tal caso, cosa dovrei fare? Grazie. Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per quanto riguarda l'assunzione della pillola, mi permetto di dirle che non sono necessari esami per la patologia della coagulazione (vedi PT,PTT, FIBRINOGENO, etc...) necessari soltanto in caso di familiarità trombo-embolica .
La MTHFR in eterozigosi non è un prlema, le conviene periodicamente assumere dell'acido folico e vit. B12.
Il DIANE mi sembra eccessivo , mi orienterei verso una pillola con progestinico ad attività anti-androgenica (clormadinone acetato, drospirenone, dienogest ) .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 445XXX

Grazie per la risposta Dott. Blasi. Per quanto riguarda l'assunzione di acido folico, già seguo dei cicli di integrazione periodica con compresse e cerco di curare l'alimentazione in modo da assumere folati. Lei pensa che debba fare ulteriori esami per la sindrome da ovaio policistico o basta semplicemente assumere la pillola? Potrebbe essere questa la causa del diradamento dei capelli che ho osservato da qualche tempo? Grazie ancora.

Saluti

[#3] dopo  
Utente 445XXX

Salve Dott. Blasi. Invece di riaprire un nuovo consulto, continuo a scrivere in quello precedente. Vorrei aggiornarla in merito al controllo che ho fatto dalla ginecologa dopo aver svolto i vari esami. Mi ha diagnosticato la PCOS. Inoltre, avendo il valore di prolattina un po' elevato, la dott.ssa mi ha prescritto anche la curva della prolattina. Le riporto i valori:

Tempo O: 73,83 ng/ml range 5-35
Tempo 30': 58,85 ng/ml range 5-35
Tempo 60': 43,27 ng/ml range 5-35

Mi ha consigliato di assumere Dostinex mezza compressa (0,25) 2 volte a settimana per un mese e poi ricontrollare la prolattina. Intanto mi ha prescritto la pillola Yasminelle (che ho cominciato a prendere da ieri, primo giorno di ciclo), il Prefolic 15 mg 1 cp al giorno da assumere per tutto il periodo in cui assumerò la pillola (avendo la mutazione in eterozigosi di MTHFR) e Zyxelle 1 cp al giorno. Inoltre l'ecografia mammaria ha evidenziato un ispessimento fibro-ghiandolare bilaterale di tipo mastosico senza apprezzabili formazioni nodulari o di tipo cistico a destra. A sinistra presenza di formazione cistica omogenea con margini regolari e rinforzo di parete posteriore nel quadrante superoesterno con diametro massimo di 7.5 mm. Analoga formazione cistica omolateralmente in sede retroareolare con diametro medio di 4.5 mm. Modesta adenopatia ascellare bilaterale aspecifica, centimetrica di tipo reattivo. Il radiologo mi ha rassicurato dicendomi che si tratta di cisti di natura liquida da tenere solo sotto controllo ogni 6 mesi ma che non destano preoccupazione. Dovrei fare ulteriori approfondimenti anche considerando che ho iniziato ad assumere la pillola? La ginecologa invece mi ha consigliato di rifare il controllo tra 3 mesi dopo l'assunzione della pillola, in più dosare l'omocisteina. Cosa ne pensa di questa prescrizione? Posso assumere contemporaneamente la pillola con Dostinex (2 volte a settimana)? Per ora non ho avuto nessun effetto collaterale o reazione conseguente all'assunzione della pillola ma forse è ancora prematuro. Inoltre vorrei chiederle dopo quanto tempo dall'assunzione di Yasminelle l'efficacia contraccettiva è completamente garantita? La ringrazio. Saluti

[#4] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il comportamento è corretto, condivido
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente 445XXX

Grazie Dott. Blasi. Per quanto riguarda la copertura contraccettiva invece, dopo quanto tempo dall'assunzione della pillola è garantita totalmente? Io ho cominciato ad assumerla il primo giorno di ciclo, la assumo sempre la sera, dopo cena. È già una settimana che la sto assumendo (yasminelle) e, per ora, mi sembra di tollerarla bene. Grazie ancora.

[#6] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La copertura contraccettiva è in atto dal primo confetto che ha assunto
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Utente 445XXX

Salve dottor Blasi. Vorrei chiederle un parere in merito all'assunzione della pillola yasminelle. Il primo mese di assunzione è andato tutto bene, nessun effetto collaterale, né spotting da assunzione prima della pausa. Ho preso le compresse per 21 giorni e al secondo giorno di sospensione ho avuto il ciclo (meno intenso come quantità ed è durato circa una settimana). Ho smesso di prendere il primo blister di mercoledì, ho rispettato la pausa ed ho iniziato il secondo blister di giovedì (così mi disse la ginecologa). Ora mi sta venendo un dubbio, perché sul foglietto illustrativo c'è scritto di cominciare sempre nello stesso giorno della settimana ogni blister. Premesso che in questo mese di assunzione ho avuto comunque rapporti protetti per scrupolo, il fatto di aver ricominciato non lo stesso giorno della settimana(mercoledì ma giovedì) può compromettere l'efficacia? Come devo comportarmi in questo mese? Non sono protetta? Devo dire che dopo due giorni che ho ricominciato il secondo blister (ho ricominciato il giovedì e quindi tra sabato e domenica notte) ho avuto un rapporto non protetto per qualche istante ma senza eiaculazione interna. Posso stare tranquilla o è stato un rischio? Grazie mille.

[#8] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Deve ricordarsi , forse ha assunto la pillola di giovedì e quindi ha terminato il blister di mercoledì , se conta 7 giorni di pausa assumerà la pillola lo stesso giorno della settimana del primo blister e cioè GIOVEDI'.
NESSUNO ERRORE tutto bene , lo stesso giorno è riferito all'inizio del blister.
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente 445XXX

Sì, infatti ho controllato le date e i giorni ed è esattamente così. Ho confuso il giorno in cui ho terminato con quello di inizio del nuovo blister. Mi sono lasciata prendere dall'ansia. La ringrazio per la professionalità e la disponibilità Dott Blasi.
Distinti saluti

[#10] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#11] dopo  
Utente 445XXX

Salve Dott. Blasi. Mi scusi se le chiedo nuovamente un parere qui, anziché aprire un nuovo consulto. Vorrei chiedere un consiglio. Come ho già scritto, io sto assumendo Yasminelle. Il mese scorso l'ho assunta per 22 giorni anziché 21 e poi ho fatto la solita pausa di 7 giorni. Vorrei sapere come fare per ripristinare la "tempistica" di 21 giorni di assunzione senza incorrere in rischi. È corretto continuare ad assumere tutto il blister senza interruzione in questo mese, o dovrò continuare con 22 pasticche come lo scorso mese? Grazie mille.
Saluti

[#12] dopo  
Utente 445XXX

Buongiorno dottore. Mi scuso se insisto ma non riesco a contattare la mia ginecologa in questi giorni. Come spiegato nel post precedente, in questo mese ho deciso di attaccare due blister senza fare la pausa di 7 giorni tra uno e l'altro. Alla decima pasticca del secondo blister mi è comparso uno spotting che dura da 3 giorni e che in questi mesi non ho mai avuto durante il periodo di assunzione, ma solo durante la sospensione. Ho sempre assunto le compresse correttamente, nessun episodio di rigetto. Inoltre ho una dolorabilità al basso ventre come se fossero dolori mestruali. Assumo Yasminelle . A cosa può essere dovuto? L'efficacia contraccettiva è conservata nonostante lo spotting? Sto continuando comunque con l'assunzione per terminare il secondo blister. Devo sospendere? Grazie e buona domenica.