Utente 486XXX
Salve, ieri, il 19 marzo mi sono arrivate le mestruazioni, e oggi 20 marzo ho avuto un rapporto completo con il mio ragazzo. Premettendo che il mio ciclo dura dai 32 ai 34 giorni in media ( minimo mai avuto 30 giorni e massimo 50 ), vorrei sapere la probabilità di concepimento durante il secondo giorno di mestruazioni. In teoria l'ovulazione dovrebbe avvenire il 7 di aprile e prevedendo anche un possibile anticipo dubito fortemente che possa avvenire un concepimento. Vorrei comunque ricevere ulteriori delucidazioni. Grazie per la vostra attenzione.

[#1] dopo  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Buongiorno,
vedo con piacere che lei sa perfettamente che l'ovulazione può venire in anticipo, e aggiungo io, anche in soggetti con cicli abitualmente regolari.

Anche se i primi giorni del ciclo dovrebbero essere quelli a minor rischio di gravidanza, purtroppo però non esiste il rischio ZERO.

Quindi, dato che nessuno di noi poveri esseri umani purtroppo è in grado di prevedere il futuro, non possiamo sapere esattamente quando arriverà l'ovulazione -che ripeto, anche in chi ha cicli perfettamente regolari a volte può arrivare parecchi giorni in anticipo- e considerando che gli spermatozoi possono arrivare a sopravvivere nelle vie genitali femminili fino a 5 giorni, la conclusione è che anche i primi giorni del ciclo mestruale possono essere a rischio di gravidanza.

Quantificare poi in teoria quanto possa essere questo rischio, basso o alto, percentuale del 100% o dello 0.5%, serve veramente a poco, bisogna basarsi su fatti concreti.

Quello che conta è mettersi nelle condizioni ideali per evitare questo rischio, e per farlo diventare bassissimo e prossimo allo ZERO, l'unico modo è evitare di avere rapporti sessuali non adeguatamente protetti.

Utilizzi almeno il profilattico, e vista la sua giovane età, si faccia consigliare dalla sua ginecologa un metodo contraccettivo sicuro, che, se non ci sono controindicazioni, potrebbe essere la pillola, l'anello o il cerotto anticoncezionale.

La sua sessualità per essere vissuta al meglio, senza ansie e paure, deve essere priva di rischi.

Questo obiettivo si può realizzare grazie a una buona contraccezione e una buona prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili (profilattico).

Spero di esserle stata utile.

Un caro saluto :-)
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.altervista.org