Utente
Buongiorno Dottori,
ho diversi dubbi circa la pillola anticoncezionale, nati da internet e dalla mia ansia. Spero possiate aiutarmi!
Mi sono molto informata sulla ginecologia semplicemente perchè speravo che sapendo tutto (o quasi) sui vari contraccettivi io potessi stare più tranquilla, ma non è così purtroppo. Pur sapendo che internet è un ricettacolo di informazioni sbagliate o mal scritte, vi capito spesso e finiscono sempre per mettermi "pulci nelle orecchie" che non fanno altro che fomentare i miei dubbi e le mie paure. Leggo spesso di persone rimaste incinta nonostante un uso corretto della pillola e di altre che videro il "ciclo" per mesi nonostante una gravidanza in atto. Ora mi chiedo:
- io so che le perdite che sul web vengono chiamate "falso ciclo" in realtà sono molto differenti in consistenza, colore e durata; che dovrebbero essere facilmente riconoscibili; che possono avere 3 differenti cause (possono essere perdite da impianto (visibili tra i 6 ed i 10 giorni dopo il rapporto), minacce d'aborto o perdite causate dalla presenza di cisti o polipi)..sperando di non aver sbagliato nulla, sono davvero realmente riconoscibili ed evidenti? Sono davvero così numerosi i casi in cui queste si presentano?
- per quanto riguarda la pillola, vorrei capire definitivamente se il ciclo da sospensione possa scongiurare una gravidanza. Ho il timore di non rendermi conto di qualche "sbaglio" durante l'assunzione (ad esempio una scarica di diarrea) e quindi vorrei capire se il ciclo da sospensione possa servirmi a stare serena. Sia su diarrea che su questo fatto del ciclo da sospensione, ho letto ed ho sempre avuto pareri discordanti e vorrei sapere dove sta la verità!
Vi chiedo aiuto anche perchè questi dubbi non mi fanno vivere al meglio la mia sessualità, non la vivo serenamente, finendo per usare altri metodi contraccettivi o meno (tipo il coito interrotto) che però rendono insensato l'uso della pillola stessa.
Vi ringrazio molto per la vostra gentilezza.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nessun problema , se la pillola è stata assunta regolarmente , nessuna dimenticanza, nessuna assunzione di farmaci particolari , non episodi di vomito e/o diarrea entro le 4 ore dal momento dell'assunzione , è IMPOSSIBILE l'insorgenza di una gravidanza.
https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/146-istruzioni-per-un-corretto-uso-della-contraccezione-ormonale.html
Con questi requisiti di assunzione , non deve seguire le fake-news e le leggende metropolitane del WEB
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto per la sua risposta. Ho letto con attenzione il suo articolo e le sue parole mi hanno confortato.
Ne approfitto per chiedere ancora qualche delucidazione:
- Se avessi diarrea anche 4 ore e mezza dopo l'assunzione della pillola, non correrei più rischi!? Ovviamente con "diarrea" si intendono più scariche liquide, corretto?
- Le cose che ho scritto nel mio scorso commento circa il ciclo da sospensione, corrispondono a realtà?
- A volte, come adesso, mi capita di avere nell'arco del mio ciclo (quindi non per forza a ridosso delle mestruazioni, ma, ad esempio, spesso appena terminate) dolori al basso ventre, al seno (capezzoli rossi e sensibili) ed alle ascelle, secondo lei da cosa sono portati?
Grazie infinite!

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se compare vomito e/o diarrea entro 4 ore dal momento dell'assunzione , si consiglia di assumere un'altra pillola da un blister di scorta.
Per diarrea si intende eliminazione di feci LIQUIDE con RIPETUTE scariche !
La quantità del flusso mestruale non fa testo , ripeto è importante la regolare assunzione .
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Grazie della sua risposta!
Se non mi picchia, le faccio ancora una domanda! XD
A volte, mi capita di avere nell'arco del mio ciclo (quindi non per forza a ridosso delle mestruazioni, ma, ad esempio, spesso appena terminate) dolori al basso ventre, al seno (capezzoli rossi e sensibili) ed alle ascelle, secondo lei da cosa sono portati?
Grazie infinite :)