Utente
Buongiorno Dottori,

vi chiedo un vostro parere, Nell'ottobre del 2011 ebbi una gravidanza, nei mesi successivi cominciai ad accusare dolori nella zona vagino/vulvare...il mio gine mi disse all'inizio che erano problemi di elasticità di tessuti...mi ordinò del lubrificante ed una crema....cambiai gine...mi fece una colposcopia senza biopsia allora....c'era questa lesione alla forchetta ma nulla di preoccupante....eco interna ed esterna e pap test tutto nella norma....mi ordina delle creme credo di averle usate tutte quelle in commercio....il problema persiste.....impossibile avere rapporti....troppo bruciore, vado da un dermat. e venerologo, vede anche lui questa lesione da curare con acido ialuronico.....non passa nulla.....ricambio gine.....nel 2015 mi dice che ho ragadi interne e sulla forchetta...proviamo con creme ma nulla, quelle interne vengono bruciate con il laser....e li si sistema tt, quella sulla forchetta la più fastidiosa permane.....a giugno 2016 vengo ricoverata ed in chirurgia mi asporto il lembo di pelle sulla forchetta...per biopsia...l'istologico: Notizie cliniche vulvo-vaginale, descrizione frammento di 0.8 cm. Diagnosi; Frammento di cute iperortoparacheratosi e flogosi cronica con esocitosi linfocitaria. presente iperpigmentazione dello strato basale dei cheratinociti. Negativa la ricerca di spore e/o ife fungine con al colorazione PAS. Il gine mi dice esito negativo quindi... a novembre 2016 faccio test HPV tutto negativo .per un anno riesco ad avere rapporti senza dolore..... ad ottobre 2017 ci risiamo bruciore alla forchetta....vado dal gine a gennaio pap test che eseguo ogni anno (sempre ok) quest'ultimo solo pochi batteri. mi dice che ragadi non ne ho più ma che sono arrossata..mi ordina altra crema.....ozogyn....ma il problema persiste....premetto che ogni anno eseguo eco totalbody con zona pelvica + mammografia pap test....Cambio Gine che usa il metodo Vagicomby ideale per problemi tipo il mio....inizio il trattamento e dopo la 4° seduta dovrei avere già dei risultati....li ho nella lubrificazione interna, ma la zona della forchetta presenta ancora la lezione piccolissima quando fastidiosa. Il gine mi esegue un pap test locale nella lesione....(sto attendendo esito)...Il medico di base ed anche il gine mi dicono che sicuramente non emergeranno cose gravi, visto anche tt il dicorso da me seguito con analisi incluse, ma potrebbe essere un infezione da stafilocco o streptococco non ricordo....o un infezione da hpv...da curare con i farmaci/creme e quel che sia adeguati e continuare a fare il trattamento vagy comby...sperando di non dover rimuovere ancora il frammento di pelle....premetto che bevo anche poco...e questa cosa mi ha provocato non so quanto stress... cosa mi sa dire al riguardo?inoltre nella zona anale ho una specie di sacche piccolissime due per l'esatezza se le schiacci esce del sebo maleodorante il medico dice che sono cistine sebacee...si sgonfiano e poi magari ricrescono..non danno distrurbo..... grazi

[#1]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Sarebbe importante sapere prima di tutto la sua età e se è in menopausa.

In ogni caso, in base a quello che lei ci ha riferito, bisognerebbe prima di tutto escludere un possibile problema di vulvodinia, misurare il ph vaginale ed eventualmente correggere, laddove ci fossero, squilibri nella flora batterica vaginale e valutare il tono della muscolatura del pavimento pelvico.
Anche la funzione intestinale va tenuta regolare.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#2] dopo  
Utente
Mi scuso dottoressa ha ragione...ho 41 anni...non sono in menopausa, la ringrazio molto per i suoi preziosi consigli....combattendo da parecchi anni con questo problema invalidante per l'aspetto dei rapporti con il patner, non le dico quali brutti pensieri mi ero fatta....ma avendo anche un istologico cmq negativo come altri esami mi ero tranquillazzata ma speravo che la cosa si fosse sistemata con quella micro chirurgia...ma il bello è durato solo un anno...come si misura il ph vaginale quali test si devono fare? riguardo al pavimento pelvico le dirò che me lo aveva accennato anche la collaboratrice del mio gine...mi disse che avendo fatto da giovane a livello agonistico mota ginnastica artistica....ora era molto duro..non so se dice cosi....in ogni caso escluderebbe anche lei gravi patologie? Ne uscirò un giorno? la ringrazio per la sua cordialità

[#3]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Il Ph vaginale dovrebbe essere misurato dal ginecologo in un modo molto semplice: attraverso una cartina di tornasole.

La diagnosi di vulvodinia, una volta escluse tutte le altre possibili cause di tipo infiammatorio, dermatologiche, ecc. si conferma, oltre che in base ai sintomi e la loro persistenza nonostante varie cure risultate inefficaci, con lo Swab Test.

Se ha un ipertono del pavimento pelvico che potrebbe essere correlato anche alla vulvodinia, andrebbe corretto con una adeguata riabilitazione finalizzata al rilassamento dei muscoli pelvici.

Non credo che lei abbia una grave patologia, deve solo approfondire il percorso diagnostico, sono sicura che riuscirà a trovare la strada giusta per capire di che cosa si tratta e a risolvere questo problema.

Un caro saluto.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#4] dopo  
Utente
Grazie infinite della sua spiegazione e cortesia....mi sembra di vivere in un incubo perché ho paura di diagnosi gravi...anche se medico di base e gine mi hanno molto rassicurata....mi dicono che la biopsia di 2 anni fa è molto importante visto che il problema c era gia da 4 anni...inoltre i pap test e quello dell hpv negativi hanno un ruolo importante...eppure ho paura...ora ho prenotato una visita da un dermatologo esperto anche in malattie veneree per non tralasciare nulla....fatalità ieri mi è uscita un emorroide ed un piccolo taglio sotto l ano che non so se me lo sono causata io esplorando minuziosamente la zona o se è una minuscola ragade...in piu stasera mi sono accorta che ho un irrirazione al coccige e dolore al tatto come se aveszi preso una botta..e qua non so se me lo sono causata io con ezercizio a pilates rotolando sulla schiena....leggo ed penso al lichen....ma speriamo bene.....

[#5]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Comprendo le sue paure, ma deve farsi forza ed essere ottimista.
Sta seguendo un percorso che la aiuterà a risolvere i suoi problemi, forse ci vorrà del tempo ma lei non deve scoraggiarsi, pensare positivamente è fondamentale per tutto nella vita, anche per il processo di guarigione.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#6] dopo  
Utente
Grazie mille...il mio gine mi ha vista anche ieri ed è molto positivo...è convinto su una processo infiammatorio forte o qls di virale in ogni caso risolvibile..ora in attesa dell esito dell esame sto eseguendo una cura antibiotica....la terrò informata e speriamo di essere sulla buona strada....grazie

[#7]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Attendo sue notizie allora, a presto.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#8] dopo  
Utente
Una domanda dottoressa da questo pap test fatto in loco sulla lesione cosa può emergere? patologie infezioni infiammazioni? la ringrazio sempre della sua disponibilità e cortesia e la tengo sicuramente aggiornata. saluti

[#9]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Sta pensando per caso, che emergerà qualcosa di brutto?
Magari un tumore?

Se persino il ginecologo che ha deciso di farle questo SCRAPING CITOLOGICO (il pap test si esegue sul collo dell'utero) nella zona della lesione, l'ha già rassicurata che non emergeranno cose gravi, e precedentemente le hanno fatto pure una biopsia che non ha evidenziato nulla di significativo...perché si sta preoccupando?

Il suo ginecologo le ha spiegato bene, perché le ha fatto questo prelievo cellulare sulla lesione?
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#10] dopo  
Utente
Ha perfettamente ragione dott.ssa....il mio medico è piu che positivo al riguardo sono io molto sciettica perche conbattendo da anni con questo problema sono molto demoralizzata pensavo che acendo tolto il pezzettino la pausa di un anno senza dolore durasse x sempre...invece...avendo usando tt le creme possibili in commercio senza risultati...ora usa 2 volte al didermocyn e 3 volte a settimana epinorm..da martedi questo..la terapia vagy comby con acido iarulonico e tt il rezto la riprendiamo il 31..nel frattempo si attende l ezito di questo striscio in loco...lui pensa ad uno stato infiammatorio cronico...non a cose gravi quello le esclude cone sice lei visto anche la biopsia di due anni fa...dice che quella sarà l ultima spiaggia se non si risolve

[#11]  
Dr.ssa Vincenza De Falco

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Come le ho già scritto nella mia prima replica:

"....bisognerebbe prima di tutto escludere un possibile problema di vulvodinia....."

Quando vedrà il suo ginecologo per ritirare il risultato di questo prelievo cellulare che le ha fatto, gliene parli e gli chieda se ha già escluso questa ipotesi della VULVODINIA.

Buona giornata.
Dott.ssa Vincenza De Falco, Ginecologa, Roma
www.menopausaserena.org

[#12] dopo  
Utente
Rieccomi gentili Dott., allora mi è arrivato il risultato di questo striscio sulla lesione della forchetta che aveva praticamente le stesse caratteristiche del pap test con stesse cose scritte (anche nel foglio c'era scritto pap test anche se il prelievo non è stato fatto sull'utero) è corretto che sia così? Cmq esito negativo, secondo voi è corretto ed attendibile che sia scritto cosi? in ogni caso è un citologico giusto e vengono analizzate nello stesso modo le cellule.....essendo anche questo negativo da quel che ho capito in tal senso non ci sono segni di allarme che fanno pensare a cellule tumorali o pre tumorali da poter portare il medico ad approffondire con biopsia o sbaglio? E' pur vero che il medico mi ha detto che la certezza unica si ha con la biopsia ma se non ci sono allarmi va bene anche non farla o sbaglio? C,q avevo parlato al mio gine di Vulvodinia....ma non era molto d'accordo per il fatto che c'è questa lesione, ma io ho letto che sia in caso di vulvodinia o vestibolodinia...ci sono lesioni...mi potete gentilmente illuminare?

[#13] dopo  
Utente
Inoltre dimenticavo....secondo il vostro parere ed esperianza...il fatto che ne soffra da quasi 7 anni dal 2012 a giugno 2016 intervento con biopsia tolto questa lesione...e poi ritornato il tutto ad ottobre 2017...posso essere tranquilla che si parla dello stasso problema di prima? Poi tranquilla è una parola grossa...impossibile avere una vita intima.....ed in ogni caso se si trattasse di vulvodinia o vestibolodinia c'è una cura che migliora le cose? io non ho fiducia nelle creme perchè in tuttu questi anni non mi hanno risolto il problema....il mio gine è convinto che la cura antibiotica fatta in loco più questa terapia con vagy comby usando collagene acido ianurolico e connettivina (mi pare) i tessuti si rimarginano...ma io io sono scettica....perchè la zona se me la tocco con il dito la sento molto sensibile...ed in più anche quando ho il ciclo..da quasi sempre i fanno un po male le grandi labbra sento come tensione.....sono disdperata