Utente 501XXX
Buongiorno staff di Medicitalia. Sono un ragazzo che avrebbe bisogno di una delucidazione (e rassicurazione) su una situazione. In pratica con la mia ragazza di 17 anni ho avuto un rapporto per metà protetto, ovvero la prima metà col preservativo, ma poi l'abbiamo tolto perché era un preservativo ritardante con una sostanza anestetica che mi bloccava l'erezione. Abbiamo quindi continuato senza (inconsciamente e stupidamente, perché presi dal momento) ma alla fine ho eiaculato fuori (estraendo il pene addirittura circa cinque secondi prima di raggiungere l'orgasmo ed eiaculare). Lei dice di avere un ciclo regolarissimo, che dura 28 giorni. Il suo ultimo ciclo è iniziato l'11/6 (con mestruazioni fino al 18/6). Il prossimo ciclo sarebbe dovuto iniziare oggi (9/7), ma ancora niente. Il rapporto c'è stato il 3/7 verso le ore 17:00. Calcolando su varie applicazioni e siti (che so bene che sono indicativi dato che ogni corpo è diverso), il giorno del rapporto (23esimo giorno del ciclo) rientra nel "periodo non fertile". Nonostante ciò, il giorno dopo del rapporto (4/7) verso le ore 20:00 ha assunto Norlevo 1,5 (purtroppo prima non abbiamo potuto), "per sicurezza". Lei la sera stessa del rapporto diceva di avvertire nausea, ma sosteneva fosse un placebo psicologico per via della paura. Inoltre, ha notato di andare più spesso al bagno, ma anche qui sosteneva fosse per la grande quantità di acqua ingerita data stagione estiva. Non è la prima volta che assume la pillola del giorno dopo Norlevo, l'ultima volta è stata aprile 2017. Ingerì la pillola il 27esimo giorno di ciclo verso le ore 8:00, a seguito di un rapporto (preservativo rotto) il 26esimo giorno di ciclo verso le ore 15:00 circa. In quel caso ebbe 4 giorni di ritardo, ma forse perché la pillola venne assunta due giorni prima del ciclo successivo. In questo caso invece è stata assunta il 24esimo giorno di ciclo (con rapporto il 23esimo giorno), ed in questo caso sono anche passate le 24 ore (quindi probabilità di riuscita della pillola minori rispetto alla volta precedente). Ho letto anche che molte volte dei medici si rifiutano addirittura di prescrivere la pillola dato il periodo non fertile, quindi non so nemmeno se questa pillola sia stata necessaria o no. Inoltre, dopo l'assunzione della pillola non ha avuto nessun effetto collaterale. Ciò che mi preoccupa però è che non ha avuto nemmeno le "perdite ematiche" che sono tanto comuni dopo l'assunzione di Norlevo (non ricordo sinceramente se la volta precedente le ha avute, ma penso di no).

La domanda è: posso escludere secondo voi la possibilità di gravidanza dati periodo non fertile + eiaculazione esterna + Norlevo?

Scusate la lunghezza del post e scusate se faccio tutte queste supposizioni, ma in realtà siamo soltanto agitatissimi per la situazione.

Vi ringrazio in anticipo, attendo risposta, buona giornata!

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Mi ripeto : con il coito interrotto è impossibile fare previsioni di una possibile gravidanza indesiderata,in quanto tutto ciò è legato alla presenza o meno di spermatozoi vivi e vitali nel liquido pre- eiaculatorio.
L'assunzione di contraccezione post- coitale ( Norlevo, ELLAONE) comporta l'interferenza con il processo ovulatorio e conseguente ritardo della comparsa del flusso mestruale non necessariamente di natura gravidica.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 501XXX

Salve dottore. Innanzitutto la ringrazio per la sua gentile e tempestiva risposta.

Oggi è il quarto giorno di ritardo, purtroppo. Il rapporto c'è stato il 3 luglio, secondo lei possiamo effettuare il test anche oggi/domani oppure sarebbe meglio attendere i 15 giorni dal rapporto?

La ringrazio in anticipo e le auguro una buona giornata.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
almeno 10 giorni dal rapporto
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 501XXX

Grazie dottore per le sue risposte rapidissime! Alla mia ragazza fortunatamente sono appena tornate le mestruazioni e quindi siamo salvi! Esattamente 4 giorni di ritardo come l'anno scorso!

Grazie ancora!
Buona giornata!