Utente 508XXX
Buongiorno
Il 10 settembre ho fatto un raschiamento diagnostico a causa di frequenti emorragie. Tre giorni dopo il raschiamento ho iniziato ad avere forti dolori al basso ventre e febbricola, sono stata poi ricoverata il giorno 17 mi hanno dato un antibiotico il merrem per via endovenosa per cinque giorni tre volte al giorno. Ad oggi però la febbre e i dolori sono tornati, l'endometrite quindi non è stata debellata? Cosa devo fare?
Grazie e buona giornata

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Dopo la terapia antibiotica e con tutte le precauzioni dovrebbe sottoporsi ad una ISTEROSCOPIA DIAGNOSTICA per la valutazione della situazione endometriale , naturalmente evitando una revisione strumentale della cavità uterina (raschiamento ).
In questo modo si potrà stabilire se la causa della febbre e dolori sono legati ad una endometrite.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 508XXX

Buongiorno
La ringrazio per risposta. Per dovute precauzioni cosa intende?
Grazie ancora e buona giornata

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
PRECAUZIONI : assenza di segni di infezione, di temperatura ad andamento febbrile, di vaginiti in atto , ect....
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI