Utente 509XXX
Salve vorrei una piccola delucidazione. Assumo la loette dal 8 agosto ( primo giorno di ciclo) e l’ho interrotta su richiesta al dottore solo martedì 23 ottobre per una settimana. Giovedì o venerdì mi è arrivato il ciclo ed è durato fino a domenica. Martedì 30 ottobre ho ripreso regolarmente la pillola Come detto dal ginecologo. Il problema è che mercoledì ho avuto un rapporto a rischio e sono molto preoccupata per una ipotetica gravidanza. La mia domanda è.. sono coperta già dal giorno di assunzione quindi martedì ? Non sono ancora molto informata a riguardo . Il mio ginecologo mi ha detto di stare tranquilla essendo che non l’ho mai dimenticata ed essendo che l’ho iniziata di nuovo il giorno prima del rapporto. Si è coperti da subito ? Posso stare tranquilla? Grazie mille

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il mio articolo sull'uso della pillola:
https://www.medicitalia.it/salute/ginecologia-e-ostetricia/50-pillola-anticoncezionale.html
Voglio chiarire che non è corretta la sospensione periodica della pillola e che se la pillola si assume dal primo giorno del flusso mestruale (soltanto la prima volta ) la contraccezione è immediata.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 509XXX

In che senso non è corretta? Il ginecologo me l’ha fatta interrompere poiché gli avevo detto di alcune macchioline che avevo da diversi giorni . Allora me l’ha fatta interrompere per una settimana,. In questa settimana mi è venuto il ciclo fino a domenica così poi dopo una settimana ( ovvero martedì ) l’ho iniziata di nuovo. Il giorno dopo ( mercoledì ) ho avuto il rapporto. Per questo volevo chiedere se sono coperta o no

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se l'interruzione del blister è avvenuta a metà , ciò non è corretto.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI