Utente
Salve dottore,
Volevo chiedere il vostro parere.
Io e il mio ragazzo volevamo cercare una gravidanza così abbiamo acquistato un test di ovulazione.
Ho iniziato ad utilizzarlo e lunedì 18 marzo mi è uscita la faccina sorridente. Già domenica 17 abbiamo avuto un rapporto non protetto e con eiaculazione interna, poi la notte tra lunedì e martedì abbiamo avuto un altro rapporto sempre con eiaculazione interna. Ero nel mezzo dell’Ovulazione quindi. Purtroppo è successo che Giovedì abbiamo avuto una litigata molto pesante con i suoi genitori che hanno proibilito la nostra storia e loro essendo anche i miei capi di lavoro hanno cercato di separarci licenziandomi perché non accettavano il fatto che stessimo assieme, io ho 20 anni e lui 26. Così dato dalla preoccupazione, dalla agitazione e dallo stress venerdì 22 verso le 19 ho assunto ellaone. Passati quindi 4 giorni. Ora volevo chiederle dato che avevo già ovulato diversi giorni prima può essere che Ellaone non abbia funzionato? E il rapporto di domenica è da considerare comunque giorno fertile dato che l’ovulazione è avvenuta in giorno dopo? Se così fosse il rapporto di domenica sarebbe fuori dalle 120 ore di effetto di ellaone. Ho la pancia molto dura e gonfia e qualche dolore durante la giornata tipo da ciclo,urino molto spesso, ho speso giramenti di testa, e mal di schiena, per il resto nessun tipo di perdita. In passato avevo preso ellaone e dopo poco ho iniziato ad avere le perdite bianche, sta volta nulla. In più il giorno dopo aver preso ellaone ho avuto una piccolissima diarrea. Il prossimo ciclo mi dovrebbe arrivare il 4 aprile. Ora volevo chiederle se ellaone ha fatto effetto secondo lei e se c’è ugualmente la probabilità di essere rimasta incinta? Ovviamente se è successo andremo contro tutti e lo terremmo ugualmente. Ma sono molto giovane e preoccupata quindi vorrei qualche chiarimento visto che ho sentito che ellaone oltre a posticipare l’ovulazione rende difficile l’annidamento. Grazie in anticipo per la risposta. Sono agitata e cerco consiglio. Ho letto anche che alcune donne sono rimaste incinta nonostante ellaone. Grazie e buona giornata

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Siamo al limite dell'azione della EllaOne (120 ore ) , e in questi casi , se il ritardo del flusso mestruale supera i sette giorni dalla data attesa , deve eseguire un test di gravidanza ( o dosaggio delle beta HCG nel sangue) .
La Ella One ritarda il picco ovulatorio , non agisce sull'annidamento , altrimenti si parlerebbe di pillola abortiva (come l' RU486) presente soltanto in ambiente ospedaliero.
Se l'azione è avvenuta sul picco ovulatorio forse è stata evitata la gravidanza.(nessuna certezza )
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Mi scusi ma Cosa intende con se l’azione è avvenuta sul picco ovulatorio forse è stata evitata la gravidanza?

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ha bloccato l'ovulazione
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Scusi l’ignoranza ma se il test di clearue mi ha dato come giorno di ovulazione lunedì e martedì e io ellaone l’ho assunta venerdì penso che il picco dell’ovulazione era già avvenuto..

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il test mi indica il periodo PERIOVULATORIO non lo scoppio del follicolo (ovvero OVULAZIONE)
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI