Utente 550XXX
Ho 35 anni e sono a 18 settimane di gravidanza. Alla 16 settimana ho avuto delle perdite di sangue e sono stata ricoverata per una minaccia d 'aborto. In quell' occasione mi è stata diagnosticata la presenza di una briglia amniotica spessa vascolarizzata e marginale. Qualche giorno prima avevo fatto un'eco di controllo dalla mia ginecologa che però non aveva visto niente. La mia domanda è come è possibile che questa briglia si sia formata in pochi giorni? Può essere stata causata dalle perdite ematiche che ho avuto?Sono molto in ansia. La dott.ssa mi ha detto di tenerla sotto controllo e che dovrò aspettare la morfologica x capire meglio di cosa si tratta. Secondo lei devo preoccuparmi? Grazie anticipatamente

[#1]  
Dr. Lucia Vecoli

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
16% attualità
20% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2014
Gent. Sig., la briglia amniotica è una rara anomalia da cause scononosciute ( si pensa a rottura precoce del sacco amniotico, in occasione di minaccia d'aborto), che può avere conseguenze completamente diverse. Individuate per lo più nei primi 3 mesi di gravidanza, nel 70% dei casi scompaiono nel secondo trimestre.Nella maggior parte dei casi, quando non vengono a contatto col feto, si tratta di anomalie innocenti, senza nessuna conseguenza patologica. Diversa è la situazione quando le briglie amniotiche intrappolano parti fetali, soprattutto arti, di cui possono causare malformazioni, addirittura fino all' amputazione, per compressione del flusso sanguigno. Non esistono cure per prevenirle. Qualora le briglie vengano diagnosticate, come nel suo caso, devono essere tenute sotto controllo, come le ha consigliato la ginecologa. Cordiali saluti e auguri.
Dr. Lucia Vecoli