Ciclo e sindrome pms

Salve, avrei bisogno di informazioni sul rapporto tra PMS e pillola anticoncezionale.
Ho effettuato una visita ginecologica lo scorso Dicembre e mi è stata diagnosticata una condizione di "ovaio multifollicolare" che, a detta del ginecologo, è la causa dei miei precedenti cicli imprevedibili e molto dolorosi.
Mi è stata prescritta la pillola Briladona e successivamente Sibilla, dal momento che il farmaco precedente è andato fuori produzione.
È da un po' di mesi che, prima del ciclo "artificiale", provo i classici sintomi che mi hanno spinta ad assumere la pillola: aumento di ritenzione idrica, forte tensione mammaria (talvolta invalidante) e, soprattutto, crampi all'utero durante il periodo del ciclo.
Mi chiedevo se, trattandosi di un ciclo "artificiale", sia normale provare tutti questi sintomi, o se è necessario cambiare pillola.

Nel ringraziare per la cortese attenzione, porgo cordiali saluti.
[#1]
Dr. Nicola Blasi Ginecologo 39,9k 1,2k 246
Le comunico che il BRILADONA è stato momentaneamente assente dalle farmacie , ma non è andato fuori produzione.
A volte la prescrizione di una pillola dipende dal clima ormonale della donna che assume il contraccettivo.
Se questi problemi si sono presentati con il Sibilla e non erano presenti con il Briladona , probabilmente il progestinico di questa pillola è più efficace, nel suo caso , rispetto al progestinico del Sibilla .
Sottolineo che queste due combinazioni estroprogestiniche son validissime , ma hanno una efficacia diversa da donna a donna..
SALUTI

dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio