Utente
Egr.
Dottori,
Ho urgente bisogno di un Vs.
Parere.

Come da precedenti richieste, devo premettere che, dopo una gravidanza con parto alla 36 settimana nel 2015, ho subito due aborti (nel 2019 alla 8 settimana e nel 2020 alla 12 settimana).
Nel secondo caso, la gravidanza è stata accompagnata da perdite, più o meno abbondanti, a volte molto chiare a volte rosso vivo.
Ultima eco fatta in ps per perdite in data 14 febbraio, tutto regolare.
Il 23 febbraio in occasione dell’ecografia per il bitest il medico non aveva rilevato il battito fetale datando l’interruzione di gravidanza al 18/19 febbraio.

Sono rimasta nuovamente incinta (um 23/10/2020).
Sono a riposo a letto, assumo 2 ovuli di progesterone e clexane 4000 ogni giorno.
Il 27 dicembre ho avuto nuovamente perdite chiare e poi molto scure.
Eco in ps regolare.

Di nuovo stasera ho notato una perdita chiara dopo la minzione.

Nessuno sa spiegarmi da cosa dipendano queste perdite, e se in qualche modo possano essere legate ad un prossimo esito sfavorevole della gravidanza in corso, come nel precedente tentativo.

Vi sarei grata se poteste darmi una qualche possibile spiegazione e qualche consiglio.

Vi ringrazio in anticipo per la comprensione sono in uno stato di preoccupazione misto a sconforto, davvero non so come uscirne.

Cordiali saluti
S.

[#1]  
Dr. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
La sua è una condizione che noi conosciamo come abortività ripetuta. Una condizione, quindi, che impone una serie di analisi, tests ed indagini anche strumentali per ricercare una o più cause che potrebbero essere tuttora in essere, se prima non Le sono state diagnosticate e trattate.
Per la situazione attuale, mi sembra opportuno che Lei si sottoponesse quanto prima ad una ecografia vaginale e che ne comunicasse, in serie a questa risposta, il referto.
Auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
già Direttore f.f. UO OST/GIN Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
Egr. Dott. Santoro,
La ringrazio per la pronta risposta. Ho appuntamento domani per ecografia, avrò cura di copiare il referto. La precedente ecografia (27/12 dopo perdita simile a quella di ieri) è stata così refertata. Scarsa perdita marrone raccolta nel fornice vaginale. Embrione unico dotato di bce normofrequente crl corrispondente non segni di distacco d/c visibili. Si raccomanda riposo e terapia in atto.
Purtroppo dopo i precedenti episodi, nonostante mi sia rivolta a diversi specialisti, non sono state fatte indagini (neppure dopo il raschiamento). Mi è stato semplicemente riferito che sono eventi che possono accadere.
Ho effettuato presso il centro per la procreazione assistita di riferimento per la mia zona alcune analisi preconcezionali a livello ormonale e immunologico che non hanno indicato nulla di rilevante.
Ringraziandola nuovamente per la Sua grande disponibilità e gentilezza,
Cordiali saluti,
S.

[#3]  
Dr. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
attendendo il referto ecografico, posso, però, dirLe che, al contrario di quanto Le è stato detto, una condizione quale l'abortività RIPETUTA od ABITUALE non è un caso, ma una precisa sindrome clinica sulla quale è necessario investigare. Per ora, quindi, attendiamo i risultati dell'eco. Poi, se vorrà, ne riparleremo.

Auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
già Direttore f.f. UO OST/GIN Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
Egr. Dott. Santoro,
Ho effettuato il controllo ecografico. Il battito del feto era regolare. Il medico ha rilevato utero a T (risultava anche da un’eco 3d fatta a giugno 2020). Ritiene che in parte i problemi riscontrati possano essere ricondotti a questo. Inoltre ha rilevato una raccolta di sangue non in aderenza alla placenta. Ha escluso si tratti di un distacco per dove si trova ma potrebbe spiegare le perdite avute. Sono sempre a riposo, nessuna perdita recente ma dolori intermittenti nella zona del pube e a lato sinistro dell’ombelico da ieri.
Resta una grande preoccupazione.
Ritiene questi dati raccolti utili a una diagnosi? Questi dolori a cosa potrebbero essere dovuti?
Grazie

[#5] dopo  
Utente
Buonasera Dottore,
Oggi ho avuto di nuovo delle perdite, più abbondanti. Domani ripeterò ecografia. Durante l’eco del bitest che ho fatto mercoledì è stato rilevato il battito e la dottoressa non ha rilevato anomalie. Sono davvero demoralizzata e spaventata. Le perdite di oggi potrebbero essere causa del movimento di mercoledì per raggiungere il reparto e rientrare a casa? Ho anche qualche lieve dolore al basso ventre.
Resto in attesa di un Suo riscontro e le porgo i più cordiali saluti
S.

[#6]  
Dr. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Escludo l'associazione fra movimento e perdite ematiche. Bisognerà investigare sulla sede della placentazione (placentazione "bassa"?).
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
già Direttore f.f. UO OST/GIN Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#7] dopo  
Utente
Egr. Dottor Santoro,
L’ultima eco ha mostrato feto correttamente dimensionato con battito, raccolta di sangue nella medesima posizione non aderente alla placenta, che il medico ha definito posteriore.
Le perdite sono intermittenti da sabato nulla fino a una piccola perdita di sangue vecchio piuttosto filamentosa oggi.
Continuo il riposo ed il clexane, ho ricevuto invece indicazione di sospendere gli ovuli di progesterone.
Cerco di mantenere un atteggiamento positivo ma ho il timore che questa gravidanza possa interrompersi come la precedente.
So che a distanza è difficile dare indicazioni ma potrei avere un suo parere?
La ringrazio anticipatamente
Cordiali saluti,
S.